Vettel esagera: “Qui in Malesia può succedere di tutto…”

26 marzo 2015 18:19 Scritto da: Antonino Rendina

Il tedesco della Ferrari non nasconde un certo entusiasmo dopo il bel podio di Melbourne…

GP MALESIA F1/2015

Sebastian Vettel è un fiume in piena di entusiasmo, contagiando il paddock malese di sponda Ferrari con un ottimismo che non si vedeva da tempo:

“Dobbiamo lavorare per confermarci nella posizione in cui eravamo in Australia, idealmente un po’ più vicino a Mercedes e un po’ più avanti della Williams. Sarà molto combattuta tra noi, Williams e anche Red Bull: credo sia solo una questione di tempo ma torneranno forti. Affronteremo il fine settimana come al solito, cercando di trovare un buon ritmo. In Malesia tutto può accadere, quindi il nostro obiettivo non deve essere solo quello di confermare la nostra posizione. Dobbiamo attaccare e cercare di chiudere il gap da Mercedes e con le variabile che possono presentarsi qui, una vittoria è sempre possibile”.

Sebastian ha alzato l’asticella di una Ferrari che già il team principal Maurizio Arrivabene aveva presentato come ambiziosa, dichiarando che bisogna iniziare a ragionare “puntando” la Mercedes e non più guardandosi le spalle. Sepang per la Rossa sarà un controesame importante, dopo la brillante prova sull’anomalo fondo dell’Albert Park.

In Australia il tracciato è un semi-cittadino con curve strette e dove sono importanti trazione e accelerazione. Dove contano meccanica e bilanciamento. A Kuala Lumpur invece serviranno “numeri” più pesanti, quali il carico aerodinamico nei curvoni veloci e la potenza della PU nei lunghissimi rettifili (di quasi 1 km a testa!).

Servirà la miglior SF15-T e Vettel dimostra di fidarsi molto dei suoi tecnici, come ha confermato partendo dall’epilogo del siparietto scherzoso con Nico Rosberg avuto in Australia:

“Stavo scherzando, mica sarei andato davvero alla riunione tecnica della Mercedes! Quando si dispone di un vantaggio non si vuole svelare nulla all’esterno. Naturalmente si può sempre imparare dagli altri, ma la mia squadra è davvero in gamba e credo che rispetto allo scorso anno sia stato fatto un grande passo avanti. Ora tocca a noi confermarlo nelle prossime due gare e assicurarsi che stiamo facendo progressi. Con la vettura di quest’anno fin dal primo giorno sono soddisfatto del bilanciamento. Mi piace la macchina, si guida in maniera fluida”.

 

6 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!