McLaren, una triste nona fila nelle qualifiche di Sepang

28 marzo 2015 12:35 Scritto da: Andrea Facchinetti

Come in Australia, le due McLaren partiranno dal fondo dello schieramento: Button è diciassettesimo davanti ad Alonso.

Jenson Button

Un miglioramento in termini prestazionali rispetto all’Australia è arrivato, ma il risultato complessivo della qualifica è rimasto lo stesso di Melbourne. La McLaren occuperà la nona fila dello schieramento del GP della Malesia con entrambe le monoposto.

Con le sole Manor decisamente più lente delle monoposto di Woking, qualificarsi per la Q2 diventa un’impresa difficilmente realizzabile anche per due campioni del calibro di Jenson Button e Fernando Alonso. La Mp4-30 ha recuperato un secondo e mezzo rispetto alla prima apparizione stagionale, ma in Australia la Honda era stata molto conservativa per riuscire a vedere la bandiera a scacchi.

Nemmeno il meteo aiuta la McLaren, con la pioggia che arriva soltanto per l’inizio della seconda fase di qualifica, vanificando le rimanenti speranze di superamento del primo taglio. Queste le parole di Button al termine della qualifica odierna: “Credavamo di avere una possibilità di entrare nella seconda fase di qualifica, ma ci sbagliavamo. La temperatura dell’asfalto ha favorito più gli avversari che la nostra vettura, non abbiamo il giusto carico aereodinamico, nella prima parte del circuito soffriamo molto. Sicuramente faremo meglio che in Australia in termini di prestazioni, eravamo molto indietro a Melbourne e  speriamo che il tempo ci dia una mano“. L’inglese in mattinata ha dovuto sostituire la power unit, ricorrendo già alla seconda unità dopo sole due gare.

Nonostante l’amaro esordio stagionale, mantiene il sorriso Alonso: “A inizio stagione pensavamo di essere competitivi, ma già nei primi test ci siamo resi conto che non lo eravamo per niente. Dopo la prima gara, nessuno si aspettava dei miracoli qui, ma i passi avanti che abbiamo fatto in quindici giorni sono stati enormi, per un paio di decimi non siamo entrati nella Q2. Non è un grosso problema, essere quindicesimi o sedicesimi, ma con un set di gomme nuove in meno non è un grande vantaggio, anche se ovviamente non fa piacere essere già fuori dopo la prima fase. Dobbiamo migliorare in tante aree, ma nessun problema è irreparabile e se poi miglioriamo ogni quindici giorni di un secondo e mezzo, tra qualche gara ci divertiamo!”.

24 Commenti

  • Lordpkappa

    Se hanno veramente 120 cv in meno del loro potenziale massimo possono diventare competitivi, sono gia circa ai livelli di force india, vediamo domani come affidabilita’.

  • DerRichter

    Mah, io continuo seriamente a credere che la McLaren possa farci una bella sorpresina (tipo essere in top10) a partire da Barcellona… e perché no, magari già in odore di podio alla fine dell’anno.
    Parlare di vittoria, vabbè, è assurdo, ma il potenziale c’è ed essere a meno di 3 secondi nonostante una PU tenuta a qualcosa come 100-120 cv in meno è tanta roba a mio avviso.

  • Meno male per Alonso che hanno recuperato le Manor.

  • Io continuo andare controcorrente!rispetto a Melbourne sono migliorati di circa 1sec..
    Io dico che entro la fine dell anno i tifosi mclaren si toglieranno delle soddisfaioni..
    E domani se piove le due mclaren vanno a punti..

    • Concordo, ma la vedo difficile la zona punti. Certo con 160cv in meno puoi buttare il piede giù più facilmente ma hanno corso con un carico aerodinamico bassissimo per non sembrare del tutto fermi in rettilieno

    • si hai ragione si stanno facendo dei miglioramenti, col poco sviluppo che ha avuto la macchina è un buon segnale. Naturalmente nei GP più avanti della stagione, dopo il lavoro di sgrossatura, si dovrà progredirà in termini di decimi.
      Per quel “tifoso” che si fregia del titolo di Lord che non ho capito se sia un Ferrarista in incognito, ma perché non cambi squadra. Sono mesi e mesi che leggo solo lamentele

      • Be sai, quando la tua squadra afferma di poter vincere almeno una gara e poi occupa le ultime due posizioni ad ogni gara non vedo perché non lamentarsi.

  • Ciao Lord Caribbean …
    Insomma spiace vedere la McLaren li.
    La si vuole vedere davanti a lottare con noi.

    Però sta spacconate Honda… o sto esagerato entusiasmo. Non lo capisco..
    La F1 di oggi è tutta PU poche balle vale 85/90 percento..

    Gli altri costruttori vedi Reanault nonostante un anno di gare..stanno impazzendo x trovare il bandolo della matassa …

    Questi non sono dei santoni illuminati miracoli non ne esistono e non arriveranno a livelli accettabili in meno di un anno.

    Spero x te di sbagliarmi.

  • “se poi miglioriamo ogni quindici giorni di un secondo e mezzo, tra qualche gara ci divertiamo”.. cioè era anche abbastanza convinto.. boh ma che si fumano in Mclaren? Comunque con Alonso, Dennis, Boullier (nemmeno tanto lui) e Honda e dopo la nota vicenda, la Mclaren è ai minimi storici a livello di credibilità e serietà.. da questo punto di vista Button tiene a galla la barracca.

    • In realtà Alonso mi è sembrato abbastanza ironico nell’intervista, come se si fosse già stufato di questa situazione. La sua mi è sembrata una battuta non amara, insomma, non di chi è dentro questa situazione e deve cercare di recuperare e dice certe parole con un sorrisino, ma di chi ne resta fuori, di chi non vuole avere nulla a che fare con questa debacle sportiva e, infatti, dopo ha riso di gusto. E’ come se stesse correndo già da solo, come ha fatto in Ferrari negli ultimi due anni, cercando di dare il meglio come pilota, fregandosene dei problemi tecnici.
      Certo, poi non riesci a stare davanti al tuo compagno di squadra e allora decade un po’ tutto…

  • vorrei ricordare le parole in settimana del renato pozzetto francese,noto anche come eric bouiller,che ha rassicurato tutti dicendo che questa macchina è nata bene e vincerà una gara nel 2015.

    se non è istigazione alla violenza questa….evidentemente a lui non frega un _azzo a differenza dei tifosi che ci stanno male a vedere la fine che ha fatto questo glorioso team.

    • Lord Caribbean Black

      No no no caro, ci hanno detto nell’ordine che:

      1) Honda è tornata per vincere e non per partecipare.
      2) Che honda e McLaren tornavano insieme per fare la storia non per ricordarla.
      3) saremmo stati subito competitivi.
      4) Poi che entro sepang saremmo stati al top della forma
      5) Siamo talmente indietro che sarebbe opportuno che il campionato iniziasse a luglio
      6) Non siamo dove avevamo preventivato di essere
      7) non siamo dove credevamo di essere
      8) Vinceremo almeno una gara nel 2015

      Ho dimenticato qualcosa?

  • La macchina nel misto mi è sembrata inguidabile.. ora, non so se è perchè avendo un motore cosi scarso si è dovuti ricorrere ad ali meno cariche, ma resta il fatto che la tanto decantata qualità della macchina, al giorno della “prova”, io non l ho vista.
    Tra l’altro avevano detto che la p.u. non aveva problemi, e dopo una gara hanno cambiato il 60% dei pezzi -.-”
    Questo team spara troppe cavolate, tra dennis, boullier e arai non so chi è peggio. Era molto meglio quando c era (senza dennis) whitmarsh..le cantonate le prendevano lo stesso, però almeno non raccontavano balle
    Tristezza.

    • macchina scarica che se andava a Indy faceva la pole!!
      Whitmarsh è un gran signore forse troppo signore per la F1 come lo era Domenicali. In F1 ci vuole il tipo Arrogance, sigaretta Arrivabene è sulla strada buona

  • Lord Caribbean Black

    Ahahahahahahahahahahahahahhahahahaahhahahahahahahahahaahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahajajajaj

  • Povera Honda con kers friggimeglio delonghi…

    • Lord Caribbean Black

      Povera McLaren Renenes :(

      Come ci siamo ridotti….

      • Caro amico il problema è che fai l’ingegnere senza esserlo. La McLaren ha fatto benissimo a lasciare la Mercedes per la Honda perchè con un motore clienti non si vince. Punto. Honda è indietro ma migliorerà, hanno recuperato oltre un secondo e mezzo in 15 giorni…il telaio è ottimo e tra qualche gara saremo competitivi. Puoi sparare a zero quanto vuoi sulla McLaren ma ti ricrederai tra qualche settimana. Ovvio che quest’anno il mondiale non lo vinceremo mai perchè è già della Mercedes ma l’anno prossimo ce la giochiamo. A volte bisogna fare due passi indietro per andare avanti.

  • il problema è che potrete anche migliorare di un secondo e mezzo ma 60 giri non li fate..

  • Certo fernando, se migliorate ogni quindi giorni di un secondo e mezzo ad Abu Dhabi doppierete tutti tre volte

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!