Red Bull, Mateschitz rilancia le minacce di addio

13 aprile 2015 14:05 Scritto da: Valentina Costa

Alla vigilia del Gp di Cina, il patron della Red Bull Dietrich Mateschitz torna a minacciare l’addio alla Formula1 da parte di Red Bull. La multinazionale potrebbe abbandonare il Circus se i suoi team non riusciranno ad avere a disposizione un motore competitivo.

Fussball - Praesentation Red Bull Salzburg

Un colpo al cerchio, un colpo alla botte. Così mentre continua sotterranea la belligeranza tra Red Bull e Renault per il catastrofico inizio d’anno dei tori austriaci, parallelamente alle non troppo sussurrate voci di un coinvolgimento diretto del motorista francese con Toro Rosso, il boss Dietrich Mateschitz allarga l’obiettivo e rilancia il tema sollevato da Chris Horner all’indomani del Gp di Australia: una maggiore elasticità sul fronte regolamentare per quanto riguarda lo sviluppo dei motori.

Mateschitz non va troppo per il sottile. “Resteremo in Formula1 soltanto se avremo un team competitivo, e per avere un team competitivo, abbiamo bisogno di una power unit competitiva“, ha dichiarato all’agenzia Austria Press. “Se non ce l’avremo, potremo anche correre con la vettura e i piloti migliori. Non avremo comunque possibilità di giocarci la vittoria“.

Secondo Mateschitz, anche Renault, il cui contratto di fornitura con Red Bull scade nel 2016, potrebbe arrivare a questa conclusione. “Naturalmente Renault farà le proprie valutazioni, compresa quella del passo indietro. Come produttore di motori, è tuo compito fornire una power unit competitiva. Se puoi farlo, bene. Se, per qualunque ragione, non puoi, allora dovresti tirarti fuori. In quel caso le conseguenze per noi sarebbero chiare“.

Mateschitz continua a negare la possibilità di un coinvolgimento diretto della Red Bull nella produzione di un motore. “Non siamo un produttore di auto, che può giustificare un tale investimento. Facciamo affidamento su Renault per chiudere il gap con Ferrari e, soprattutto, Mercedes“.

34 Commenti

  • Fora da le bale, per dirla come si dice dalle mie parti. Vendete il team a qualcuno di serio e sparite. Il mondo non aspetta che questo.

  • Frank Underwood

    La Renault ha colpe gravi, ma RBR non è da meno, credo che Red Bull voglia uscire di scena perche’ ha raggiunto il suo obbiettivo di Marketing, ora prendono come scusa la Pu Francese, scusa perfetta, alibi perfetto, tutto torna, arrivederci.

  • Ricapitolando: la Red Bull resterà in F1 solo fino a quando le verrà garantita la possibilità di vincere? Presto allora! Che aspettiamo! Che si concedano subito delle deroghe ai bibitari! Si imponga alla Mercedes di fornire la PU! Fate qualcosa, per Giove!

    Caro Dietrich, ennesima occasione persa per tacere. La squadra più vincente della Formula 1 ha trascorso interi lustri nell’anonimato, navigando nella mediocrità della medio bassa classifica, letteralmente perdendo i pezzi, eppure è sempre lì. Una squadra storica come la Williams non vince un mondiale da tempo immemore, eppure non mi pare di aver mai sentito Sir Frank frignare. Un’altro bel pezzo di storia della F1 come la McLaren si qualifica davanti solo alla Manor eppure non mi pare minaccino di ritirarsi. Ecco, se mi si passa il francesismo, voi della Red Bull siete come una flatulenza in ascensore: siete arrivati inattesi, avete creato scompiglio per breve tempo, e sparirete non appena si apriranno le porte senza che nessuno senta la vostra mancanza.

  • CavallinoRampante

    Avevo scritto un commento di circa 12-13 pagine. Poi ho deciso di sintetizzare il tutto: ciao.

  • Luke Flaming

    Un problema in meno,se ne andassero pure e tornassero costruttori di automobili veri in questa formula 1. Personalmente direi che quest’anno il problema non è il solo motore perchè mandare a p….ne un impianto frenate per due weekend consecutivi direi che non c’è solo il motore come problema e poi oggettivamente anche in piste molto tecniche la macchina non è che sembri particolarmente fluida quando c’è da mettere in ballo l’aereodinamica. Aspettiamo felici l’addio di sta banda di ladroni!

    • lewis_the_best

      Il punto è che non ci sono costruttori interessati ad entrare a parte parzialmente la Renault che cmq rileverebbe o toro rosso o Lotus.

      Quindi ipotizzando uscirebbero la red bull e la toro rosso ed entrerebbe la Renault.

      Tradotto ci sarebbero sempre meno team in griglia.

      • Se RB lascia di certo il reparto verrebbe ceduto ad altri, mica smantellato.

        Audio si è detta interessata in futuro, chissà che magari non decida di anticipare i tempi.

    • alexredpassion

      se è per questo, guardando al presente ed al recente passato, alla F1 han fatto più male i costruttori di automobili che la banda di ladroni.

  • @GrayMaxFox, hai ragione, ricordavo male! Cmq, l’importante è capirsi. 😉

  • lewis_the_best

    Secondo me red bull dovrebbe provare a cercare uno di quei costruttori del Wec. Audi Toyota Porsche (lasciamo perdere x ora Nissan) che hanno già esperienza nel campo dell’ibrido.

    Porsche in particolare mi pare quella che utilizza un motore che più si avvicina a quelli di f1 essendo un turbo benzina di piccole dimensioni essendo un 4 cilindri.

    • E’ da anni che Mateschitz vuole “accattarsi” i diritti della F1… Per me gliene frega ben poco di restare come Team e cerca un pretesto per andarsene…

    • il motore Porsche del WEC è assolutamente molto meno soffisticato di quello di una F1.

      • lewis_the_best

        Ma cosa stai dicendo?? La tecnologia ibrida del wec se la sognano in f1

      • Come può un motore WEC essere più sofisticato?..basta dare un occhio ai costi si sviluppo e ricerca…Mercedes ha speso qualcosa come 400 mlm solo per lo sviluppo della PU (aggiungi l’acquisizione Petronas e si sale ancora)…

  • stardrummond

    se il problema come dice il boss dei tori qui sopra è semplicemente avere un motore competitivo e se x loro è importante avere un fornitore esterno come motorista perchè non vogliono giustamente investire svariati milioni x costruirsi un motore in casa non essendo un costruttore di automobili… beh la soluzione è semplicissima:
    CAMBIA FORNITORE!!!
    passa a FERARRI O MERCEDES e smettila di lamentarti!
    what is the problem??????????

  • Perché non prendono i motori Mercedes?
    Non glieli danno perché potrebbero diventare troppo competitivi, o è una questione di soldi?

  • Questo è quello che succede quando un Team di F1 è gestito da uno SPONSOR e non da una casa automobilistica… Per Mateschitz la F1 è tanto marketing e niente più… E’ più che comprensibile (ed era il così detto segreto di pulcinella) che appena la Scuderia fallisce 2 / 3 anni di fila l’obiettivo “lotta per il mondiale” se ne escono veloci… In un discorso “qualunquista” comunque la F1 non ne sentirà la loro mancanza…

  • Farewell and thanks for all the fish.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!