Claire Williams pensa positivo e incoraggia il team

26 aprile 2015 11:44 Scritto da: Alessandro Crupi

L’inizio stentato rispetto alle aspettative non demoralizza la figlia di Frank che valorizza il lavoro svolto

claire-williams

L’avvio del Campionato non ha rispettato le attese della vigilia (forse anche troppo ottimistiche) ed ecco scendere in campo la vice team principal del team di Grove, Claire Williams, per tenere alto il morale della squadra e allontanare i malumori. “Non bisogna vergognarsi di essere terzi nel Costruttori“, afferma la figlia del patron Frank in merito ai risultati maturati in pista da Felipe Massa e Valtteri Bottas con la FW37.

Non posso certo nascondere – prosegue la Williams – che vorrei battermi contro scuderie che spendono più di noi. Ho sentito dire che la Ferrari, per la vettura 2015, oltre al budget che ogni anno impiega nel progetto Formula 1, ha investito 100 milioni di extra. E in pratica il loro plus rappresenta tutto il nostro budget disponibile. Se facciamo un passo indietro, è vero che team come McLaren e Ferrari hanno maggiori risorse economiche ma la storia dice che, pur avendo minor disponibilità, abbiamo vinto 16 campionati“.

Sicuramente è vero che il team Williams non può permettersi di spendere quanto chi, in questo momento, finisce i Gp sistematicamente davanti, e cioè Mercedes e Ferrari ma, proprio partendo dall’ultima considerazione della Williams, la F1 ci ha spesso dimostrato che pur non essendo Rockfeller si può vincere lo stesso, grazie ad un’idea fenomenale oppure ad un mix di scelte tecniche azzeccate che si integrano alla perfezione, senza dover impiegare chissà quali cifre.

Così come è anche vero che chi può spendere molto ha maggiori possibilità di investire in ricerca e sviluppo e, quindi, in soluzioni innovative. Ma proprio in virtù di quanto insegnato dalla storia citata da Claire, allora lo scenario di una Williams competitiva almeno quanto il 2014 avrebbe potuto realizzarsi anche quest’anno ma ciò non è successo, finora. Anzi, la situazione è peggiorata perché il divario dalla Mercedes è aumentato mentre la Ferrari, da innocua inseguitrice è ora diventata imprendibile. E Mercedes e Ferrari, anche l’anno scorso avevano un budget superiore agli inglesi.

Perciò non è solo un problema di soldi. Evidentemente a livello tecnico qualche errore è stato fatto e i progressi sono stati minori rispetto alla diretta concorrenza, nonostante si possa disporre della power unit Mercedes. La pista, del resto, è lì a testimoniarlo.

10 Commenti

  • Scusate gente facciamo un riassuntino

    2014:: bottas : 5 8 8 7,
    Massa: 0 7 7 15
    Totale punti: 36

    2015: bottas: 0 5 6 4
    Massa: 4 6 5 10
    Totale punti: 61.

    Per quanto riguarda lo sviluppo avevano poco budget pure l’anno scorso, anzi meno ancora visto i pessimi risultati del 2013; ma sono comunque riusciti in corso di stagione a essere alla pari se non superare in certe occasioni la red bull e le altre scuderie con molto budget.

    Io sono fiducioso, e visti comunque i risultati non mi posso certo lamentare

    • ma nessuno sta dicendo nulla alla williams..anzi bravi loro che lo scorso anno hanno fatto un gran campionato..ma basta uscire la scusa dell’investimento in ogni singola gara..l’ha detto almeno 50 volte da gennaio ed è ormai una scusante bella e buona spero per non nascondere fallimenti in aggiornamenti che avrebbero voluto portare

      • Si, il mio commento era più sull’articolo dal quale sembra che la Williams abbia toppato in pieno l’inizio stagione, quando invece a parte ferrari e mercedes tutti gli altri sono migliorati molto meno rispetto l’anno scorso

      • Poi se devo essere sincero da questa stagione viste le prime quattro gare non posso aspettarmi né più né meno che il terzo posto costruttori, il lavoro di ferrari è stato troppo grosso per essere recuperato in questa stagione e quelli dietro, salvo recuperi mostruosi difficilmente ci toglieranno dal terzo posto

  • contebaracca

    La differenza di budget la si vedrà soprattutto nel corso dell anno perché chi ha tanti soldi può comprare banchi avl gallerie al top e simulatori sempre più tecnologici e averli in factory e non a 1000 km di distanza durante la stagione fa una bella differenza.

  • MassaisTheBest

    L’anno scorso la williams iniziò peggio il campionato ma nessuno si ricorda, io sono fiducioso nello sviluppo per la stagione

  • è vero che perdere posizioni nel costruttori vuol dire meno entrate ma Claire stai chiaramente rosicando

  • Sinceramente va bene dirlo 1 2 volte.. Ma poi basta.. Innazitt come fa a sapere quanto spende la ferrari..secondo la ferrari si produce pu in casa loro pure? Terzo si siedessero a tavolino e si facessero i conti in casa perche hanno la miglior pu e se nel giro di 3 mesi hanno perso 30 40 secondi dalla ferrari è solo colpa loro.. Loro perche la vettura é la stessa.. Senza colpi di genio e gia mostrava debolezze lo scorso anno..

    • hai piena ragione epensare che in Bharain la Willias aveva il motore con extra potenza e la Ferrari gli ha rifilato 4 decimi A Bottas e a massa tipo 7 questo significa che l’areodinamica della Williams fa schifo per non dire altro

  • E poi tutte le volte sempre la solita solfa…se battono la Ferrari sono stati bravi xke’ hanno speso meno, se non la battono allora e’ la Ferrari che spende di piu’ ( poi ha nominato mclaren e ferrari ma Mercedes no eh?) Insomma fate come la Ferrari, giu’ la testa e lavorare, se poi il budget non ve lo permette allora che dovrebbero dire quelli della Manor???

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!