Alonso critica la F1: “Auto troppo lente rispetto al passato”

27 aprile 2015 19:26 Scritto da: Antonino Rendina

Dura presa di posizione dello spagnolo della McLaren nei confronti dei ripetuti cambiamenti avvenuti in Formula 1.

Fernando Alonso in the garage.Fernando Alonso, Jenson Button, Kimi Raikkonen, Felipe Massa. Sono questi i quattro piloti “reduci” di un epoca ormai lontana, quella dei V10 aspirati, che dal 2006 al 2013 è stata la F1 dei V8. Altri motori, ma soprattutto altre monoposto, prima della rivoluzione aerodinamica (2009) e infine ibrida (2014) che ha stravolto la F1, categoria che per è rivolta alla ricerca tecnologica ed al progresso ed è sempre stata incline ai cambiamenti regolamentari.

Ma Fernando Alonso non ci sta, lanciando una vera e propria filippica contro la velocità, a suo dire scarna, delle attuali vetture: “Rispetto ai primi anni della mia carriera le auto sono diverse, più lente, più pesanti. In Cina il ritmo di gara è stato di 1 minuto e 43 secondi, nel 2004 era di 1’33”, esattamente dieci secondi di differenza. Quando vai tanto più piano, le sensazioni sono molto diverse”.

Una Formula 1, quindi, che non convince più di tanto l’asturiano, piena di interessi economici che superano quelli sportivi: “Per noi piloti non è facile assistere a tanti cambiamenti. Il pubblico si allontana, ma la nostra opinione è sovrastata dal business, contiamo poco”.

Cosa spinge allora Fernando a continuare, a gettare anima e corpo a lottare in una nuova avventura (difficile) con la giovanissima McLaren-Honda? “Almeno il Dna delle corse è rimasto lo stesso, bisogna andare più forte degli altri ed essere più intelligenti degli altri”.

42 Commenti

  • A pensare che con queste macchine il divertimento potrebbe esserci eccome!!!

  • MassaisTheBest

    Sul drs ero scettico anche io, ma non è poi così abominevole
    Sostituisce un po’ l’effetto scia che c’era una volta
    Poi il fatto che la formula uno sia diventata ibrida era inevitabile! La ca*ata però è che lo sviluppo sia quasi vietato e il numero di motori sia limitato.
    Ma la cosa più brutta sono le gomme di pastafrolla, che a inizio 2011 rendevano divertente il tutto perché i team spingevano lo stesso e questo effetto è durato fino all’anno successivo, ma poi i team hanno capito che conveniva andare piano e guidare “puliti” (io meglio definirei “non aggressivi”) per risparmiarle, questo è il problema della F1! La gomme hard che c’e dovrebbe essere la meno duratura e i piloti dovrebbero spingere senza controllare consumi e menate varie

    • MassaisTheBest

      L’ultima frase non si capisce molto, rispiego:
      La gomma hard di adesso dovrebbe essere la più morbida e si dovrebbero creare mescole più durature e dure di quella così i piloti non dovrebbero preoccuparsi eccessivamente di quello ma di correre veloce veloce e ancora veloce

  • Io devo essere d’accordo al 100% con Paolo (e non l’avrei mai detto) e nonfuz..poi la pole nel 2004 fu di barrichello 1.34.0..contro hamilton 1.35.7 (1 secondo e 7) la differenza non è cosi marcata .. senza contare il rifornimento di benzina..ed è proprio qui che volevo arrivare..voi dite che il DRS è un abominio (anche se in fin dei conti il DRS lo usano anche in DTM vuol dire che tanto inutile non è) , perchè il dover vedere 56 giri in cui forse ci sono stati 3 sorpassi dovuti a strategie diverse sul carburante,era proprio il carburante che si e no permetteva di vedere qualche sorpasso in pista? vi invito a fare un giro nei blog di anni fa..perchè allora i commenti portavano proprio al regolamento 2010..e attenzione a non confondersi con le assurdità di bloccare motori e sviluppi (quelle si sono stupidità)

    • a me la cosa che nn mi piace del drs è che è un vantaggio a quello che sta dietro senza possibilità di replica… il KERS o la strategia, con o senza rifornimento di benzina, li puoi sbagliare ma partono tutti in condizioni pari.. con il DRS non è così e i piloti si accodano per sorpassare poi sul rettifilo dove è facile, per me quello non è un sorpasso nè spettacolo

      • a parte che non è che il 100% dei sorpassi sono di DRS..mi sa che state esagerando col DRS dato che almeno la metà sono senza..il tuo discorso non è corretto per vari motivi..tu parli di pari condizione tra attaccante e colui che subisce l’attacco se non ci fosse il DRS..ma ti sbagli perchè quello dietro ha l’aerodinamica rovinata per colpa di quello che gli sta davanti senza contare del consumo gomme eccessivo delle temperature che cambiano e non meno importante il cambiare traiettoria che porta sullo sporco (e sui pezzi di gomma che da metà gara sono veri problemi)..se te la cavi dal DRS ti proteggi come ha fatto Bottas altrimenti il DRS aiuta tanto basta per riequilibrare lo scontro..

    • 1.7sec ad Aprile, con clima più freddo e asfalto differente.
      E con vetture +100Kg, più lunghe e con motori da 4/5 GP.

  • che le epoche cambino è più che normale…

    Alonso sta parlando di un’epoca…quella del 2000-2006 in cui c’era un’altra economia…altre possibilità di spesa…quell’epoca non tornerà più…e per fortuna aggiungo..gare noiosissime fatte di un aerodinamica esasperata creata per andare fortissimo ma senza spettacolo alcuno che non fossero i carichi di carburante…

    la F1 di adesso è 10 volte più interessante di quella..

  • 10sec in più al giro ?

    Melbourne 2004 – 44 giri
    1° Schumacher 1h24’15″757

    Melbourne 2015 – 44 giri
    1° Hamilton 1:31:54.067
    Con la Saefty car !

    • in realtà in china ci sono stati 10 secondi di differenza..anche se nel 2004 si è corso a settembre..nel 2015 ora ad aprile..

      • Cosa non da poco, ma mi chiederei anche se fra il 2004 e 2015 l’autodromo cinese fosse rimasto lo stesso o è stato cambiato.

        Poi scusa ma se a Melbourne sono in linea col 2004 e in China no per quale motivo si prende come paragone la China e l’Australia si fa finta di non vederla ?

      • Ah dimenticavo, in China 2015 c’è stata la SC !!!

  • Il fatto che la F1 attuale si sia inclinata verso la ricerca di un grip di tipo meccanico anzichè aerodinamico dovrebbe essere un bene, non un male.

    La gestione del pneumatico è una bella sfida per un pilota.

    Il problema è il disturbo aerodinamico che fa perdere carico a chi segue, inutile prendersi in giro ! Senza il DRS non si sorpassa salvo errori o avere del margine su chi ti precede.
    E già col DRS è comunque dura.

    • Per ridurre al massimo questo bisognerebbe eliminare l’ala posteriore, ma una cosa simile non sarà mai concepita.

      Pensassero invece a reintrodurre le sospensioni attive, mass dumper e rimuovere il gradino sul fondo piatto.

    • guarda ti passavo il kers, ce l’avevano tutti e sceglievi dove e quanto usarne, ma il DRS no… un sorpasso è bello perchè è una lotta a pari condizioni e il più cattivo/capace la spunta ma se uno ha 10km in più di te per il solo fatto che sta dietro nn c’è storia..
      che senza DRS nn si sorpassa sono boiate, vatti a vedere le gare di quando eri piccolino…

  • contebaracca

    Sicuramente si lamenta solo ora per via della pu pessima Honda ma che questo concetto di f1 lo trovo un pessimo passo falso da parte del circus lo grido da più di un anno.
    A me gli 8 cilindri mi mancano tantissimo. .. ho vissuto i vecchi turbo da bambino i v12 e i v10 ma stavolta hanno toppato perché il vuoto lasciato dai v8 è incolmabile, non ci si abitua.

    • libero di cambiare sport, se giudichi il tutto dal rumore che fanno allora è meglio che cambi, perchè in un prossimo futuro saranno elettriche.

      • contebaracca

        Se diverrà totalmente elettrica cambierò volentieri sport andando dove deciderà di gareggiare la Ferrari dal momento che non costruiscono auto da golf.
        come me faranno molti altri facendo diventare la f1 uno sport non seguito quindi povero, gli sponsor l abbandoneranno come di conseguenza le tv e a quel punto dovrai abbondanarla pure te unica nota positiva di questo tuo viaggio mentale psicopatico.

    • alexredpassion

      quoto.
      Negli anni bene o male ci siamo abituati un pò a tutto, restringimento delle delle vetture, introduzione delle gomme scanalate, passaggio dal V10 al V8, estetiche scioccanti paragonate all’anno precedente (2009), stupide limitazioni varie, ci siamo adattati forse quasi anche all’assurdità del DRS… ma a sti pachidermi goffi e silenziosi probabilmente non ci abitueremo mai.

  • alexredpassion

    lasciando da parte la facile e scontata ironia che potrebbe scaturire da queste dichiarazione… come si può dargli torto?
    Macchine sovrappeso, fortemente limitate nell’aerodinamica e nei consumi, meno velocità, meno reattività, meno prestazione, tutto il bello della F1 sacrificato in nome del business.
    Non sono solo i piloti ad accorgersene, ma anche il pubblico competente.

  • Gomme di pasta frolla volute dalla FIA in nome dello spettacolo e motori che girano a 12.000 giri.
    Basterebbe modificare questo per abbassare di 10 secondi i tempi. Ma il problema è politico non tecnico.
    Sono anni che si cerca di aumentare lo spettacolo con regole assurde, spettacolo che ora c’è ma è artificiale. Tutto in nome dei soldi e non della passione che è il vero motore della formula uno.
    La passione rimane a noi (anche se delusi) ed i soldi a loro………

  • MassaisTheBest

    Ma il problema non sono tanto le vetture
    Il fatto che si giri con un passo di 10 secondi più lento è dovuto alle gomme che i piloti ormai devono pensare solo a gestire
    10 anni fa, gomme scanalate dure, rifornimenti e via: la gara era una qualifica da 2, 3, o 4 Stint di qualifica e quindi il passo era ovviamente più veloce

  • Mamma quanto siamo acidi… sono sicuro che se questa cosa l’avesse detta, non dico Hamilton (immagino già i cori di “eh pensasse a fare il rap!” “ormai è solo un personaggio” “voglio vederrrrrlo contro Gilles, Alain, Nigel ed Ayrton!”), ma un Vettel a caso, immagino gli strascichi di tifosi sbavanti pronti a protestare contro la lentezza di questa F1.

    Io, in ogni caso, sono assolutamente d’accordo. Questi motori hanno bisogno di monoposto MOLTO più all’altezza. Venti milioni di fornitura l’anno, per poi installare queste belve tecnologiche all’interno di chassis pesantissimi e contro ogni idea di ottimizzazione aerodinamica (ma non eravamo nel tempio della ricerca? Nel non plus ultra delle categorie automobilistiche?).

    La F1 di oggi non è né carne né pesce.
    1- Da un punto di vista prettamente di divertimento, tanto meglio virare sull’IndyCar, piena di spettacolo e grezza al punto giusto. Per non parlare della gara di Stock Car brasiliane che ho visto ieri sera… botte, testacoda e sorpassi ovunque! Roba da rimanere a bocca aperta!
    2- Da un punto di vista della ricerca tecnologica e della perfezione su quattro ruote, è una categoria a due facce. Motori futuristici da 2050 installati su autovetture ridicole e pesantissime. Boh.

    • Alessandro HAMALORAI

      Per carità, lasciamo la Indycar agli americani!
      Una categoria che neutralizza una gara ogni 5 giri vi sembra una roba seria?!
      Poi come potenza sono praticamente sullo stesso piano della F1.

      Per quanto riguarda l’aumento di cavalli, si parla di passare i 1000 entro un paio di stagioni, l’unico fatto, è che se lasciassero libertà di numero di PU a stagione, libertà di alzare giri motore senza arrostirli ed eliminando oppure rimodulando il flussometro, bè, saremmo messi già molto meglio!

  • Troppo facile fare dell’ironia su questa dichiarazione… XD

  • Ricordiamoci il TC..ricordiamoci il downforce cosi elevato da far alzare polemiche per le forze G generate..sono altre epoche ovvio..poi sono strasicuro che tutti qui diremo vogliamo le vecchie F1..ma se gia ogni domenica si giudicano noiose le gare perchè ci sono SOLO 30 sorpassi..figurati riavere le vecchie gare in cui i sorpassi erano in media 2 3 .. poi credo che in molti hanno gia proposto un aumento di cavalli e sarebbe possibilissimo ma chi l’ha negato?(e non voglio ricordare che alla proposta del cambio pu proprio la Honda in inverno ha risposto con un bel NO)

    • da un punto di vista è vero, ci sono più sorpassi. Ma possono essere considerati sorpassi? personalmente non mi sono mai troppo lamentato della noia dei gp e preferivo pochi sorpassi ma veri, a pari condizioni e sudati che 30 o più volte che scaricano l’ala.. epica è stata l’ultima gara di schumi in rosso, epici alcuni altri sorpassi tra cui sicuramente quello di hakkinen, ma dello “spettacolo” artificiale di questa ultima formula1 siamo sicuri che qualcuno se ne ricorderà?

      • Concordo al 100%, speravo che questo abominio del DRS fosse una moda passeggera, ormai invece sembra che il pubblico ci si stia abituando, che sia la normalità, mentre invece che semplicemente una cosa che và contro una regola comune ad ogni sport sulla terra: la parità di condizioni tra i concorrenti.

  • A parte il fatto che se fosse stato su Ferrario Mercedes andava “solo” 8 secondi più lento, non ha tutti i torti… Sono passati 11 anni e alcuni record delle piste storiche rimangono imbattuti… Un 200 cavalli in più non guastavano a queste auto

  • patetico,certo la tua mclaren che va come una formula 3 è lenta,ma se guidavi una mercedes o una ferrari non avresti avuto queste sensazioni,rosica rosica tanto oramai la cazzata l’hai fatta

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!