Verstappen: “Il motore Renault è quasi un incubo”

27 aprile 2015 15:19 Scritto da: Valentina Zuliani

Il 17 enne della Toro Rosso esprime il suo malcontento nei confronti della power unit Renault, che sta compromettendo la sua stagione e quella del suo team.

Max Verstappen 2014 Suzuka

“Quasi un incubo”: così Max Verstappen descrive il motore Renault. Tre semplici parole che rendono bene l’idea di quanto sia deficitario per la Toro Rosso e per la Red Bull correre con la power unit francese.

L’obiettivo in casa Toro Rosso per la stagione 2015, dichiarato anche durante la presentazione della monoposto, era il quinto posto in classifica costruttori. Attualmente il team si ritrova in sesta posizione, a pari merito proprio con la Lotus, e con la Force India indietro di un solo punto. La precaria situazione motori, che ha influenzato negativamente questo avvio di stagione della Toro Rosso, potrebbe compromettere definitivamente i sogni di gloria della scuderia di Faenza.

“Penso che la nostra vettura abbia il potenziale per chiudere al quinto posto nella classifica costruttori, ma è qualcos’altro che sta diventando quasi un incubo” ha dichiarato il giovanissimo pilota austriaco ad Autosport. Verstappen, che ha visto tre dei suoi gran premi (sui quattro corsi finora) rovinati a causa di problemi meccanici non nasconde la sua amarezza: “Non ho intenzione di mentire su questo, anche perché è una cosa sotto agli occhi di tutti. Si è visto bene cos’è successo a Ricciardo quando ha tagliato il traguardo in Bahrain”.

Nel Gran Premio di Cina il pilota della Toro Rosso aveva dovuto ritirarsi a quattro giri dal termine, dopo una bellissima gara, per un problema al motore. Cosa che si è ripetuta anche in Bahrain, dove il 17enne era riuscito a risalire dal 15° posto sulla griglia di partenza, ma poi era stato costretto al ritiro per un improvviso calo di potenza nel corso del 34° giro: “Ho avuto problemi con il motore per tutta la gara. Dopo il primo pit stop non avevo potenza, soprattutto nei rettilinei, e ho dovuto impostare il safe mode. E’ stato un gran pasticcio, stavo correndo in attesa di essere superato dagli altri”. 

Le dichiarazioni di malcontento di Verstappen sono solo le ultime che si levano dall’ambiente Red Bull e Toro Rosso contro le power unit Renault, creando una situazione di tensione sempre più marcata, con ancora gran parte della stagione da affrontare e, cosa ancora più allarmante, con poche probabilità di poter ottenere un miglioramento nei prossimi mesi.

3 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!