GP Spagna 2015: anteprima e orari del weekend

7 maggio 2015 00:16 Scritto da: Redazione

La Formula 1, dopo le prime 4 gare, inaugura la “stagione europea” e lo fa con il Gran Premio di Spagna, quinta tappa del Mondiale 2015.

circuito-catalunya-montmelo-barcellona

LA CITTA’ – Barcellona, nell’immaginario collettivo, eccelle sotto ogni punto di vista. E quando la si visita, si prende consapevolezza della magnificenza architettonica e artistica, con il suo centro medievale Barrio Gotico che si fonde agli edifici moderni dell’Eixample.

IL CIRCUITO – Alla periferia della città sorge il Circuit de Barcelona – Catalunya. Il tracciato ospita quest’anno la quinta prova del Mondiale di Formula 1 2015. Il nastro d’asfalto, composto da 16 curve e lungo 4.6 chilometri, è certamente uno dei più conosciuto da team e piloti che qui provano anche durante i test invernali. Un tracciato da carico medio alto che mette a dura prova gli pneumatici delle monoposto, in particolar modo sul lato sinistro. L’elevato livello di energia scaricato sulle mescole può far arrivare la temperatura della superficie degli pneumatici fino a 130 gradi.

LE SCELTE DI PIRELLI – Orange Hard e White Medium sono le mescole che il fornitore unico di pneumatici porterà sul tracciato spagnolo questo fine settimana, proprio perché le condizioni primaverili, più toste rispetto quelle dei test invernali, si uniranno all’alta abrasività dell’asfalto. Paul Hembery, Direttore Motorsport di Pirelli, ha affermato: “La Spagna è ovviamente uno dei luoghi più familiari, in cui ci rechiamo spesso e dal quale ricaviamo moltissimi dati nel corso dei test. In base a questi possiamo dire che, anche quest’anno, il circuito di Barcellona sarà particolarmente impegnativo per le gomme anteriori. L’anno scorso, l’aumento della trazione e della coppia poneva l’usura delle gomme posteriori come elemento determinante per stabilire le strategie. Ma con i miglioramenti apportati quest’anno agli pneumatici posteriori, la massima attenzione in ottica di strategie è nuovamente sulle gomme anteriori. Tuttavia non è detto che questo aumenti il numero di soste ai box: la maggior parte dei concorrenti lo scorso anno ha effettuato due soste, e anche per quest’anno ci aspettiamo lo stesso. La più grande incognita sarà il meteo: in passato abbiamo assistito a giornate molto calde a Barcellona, ​​ma non è una certezza. L’inizio della stagione europea significa tradizionalmente che molte squadre portano aggiornamenti importanti, e sarà molto interessante vedere come queste andranno a interagire con i nostri pneumatici 2015″.

BRAKE FACTS BY BREMBO – Il punto di frenata più duro del circuito di Barcellona è quello della curva 1. I piloti arrivano a tutta velocità dopo il lunghissimo rettilineo di un chilometro e, in appena 78 metri e in 1,17 secondi, devono rallentare di circa 185 km/h per affrontare la curva. Il conducente è esposto ad una decelerazione massima di 5 G, mentre spinge il pedale del freno con una forza di 129 Kg.

IL GP DI SPAGNA IN TV – Sarà la paittaforma satellitare Sky a trasmettere in diretta esclusiva la quinta prova del campionato. Le reti RAI, come di consueto, trasmetteranno l’evento in differita. Questi gli orari per seguire in televisione il Gran Premio di Spagna.

Venerdì 8 maggio 
Prove Libere 1 | 10:00 - 11:30 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 14:30 - 15:30 (Differita RAI Sport 1) 
Prove Libere 2 | 14:00 - 15:30 (Diretta Sky e BlogF1.it) 
               | 18:30 - 19:30 (Differita RAI Sport 1)

Sabato 9 maggio 
Prove Libere 3 | 11:00 - 12:00 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 16:00 - 17:00 (Differita RAI Sport 2)
Qualifiche     | 14:00 - 15:00 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 18:00 - 19:00 (Differita RAI 2)

Domenica 10 maggio
GP Spagna      | 14:00 (Diretta Sky e BlogF1.it)
               | 21:00 (Differita RAI 1)

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!