Acuto della Williams in prova: Bottas 4° ad un soffio da Vettel

9 maggio 2015 21:04 Scritto da: Alessandro Crupi

Il finlandese fa il giro perfetto e supera nettamente la Ferrari di Raikkonen. Massa solo 9° per un suo errore

La Williams riveduta e corretta nell’aerodinamica con nuova ala anteriore e modifiche al diffusore centra finalmente il primo acuto, almeno in qualifica. Domani, infatti, il sempre più rampante Valtteri Bottas partirà in seconda fila dal quarto posto, subito dietro la Ferrari di Sebastian Vettel e nettamente davanti all’altra Rossa di Raikkonen. Ancora una volta, oggi, il pilota finlandese è stato perfetto disputando la sessione di qualifica con la determinazione e lucidità che ormai lo contraddistinguono rendendolo uno dei driver più apprezzati della F1.

È andato come il vento nel suo giro ideale traendo il massimo dalla vettura e riducendo il distacco da Vettel a soli 0″236. Poco più di un secondo, invece, il gap dalla Mercedes del poleman Nico Rosberg. Molto più attardato, invece, Felipe Massa, che per i suoi errori di guida nella tornata buona non è andato oltre la nona posizione posizionandosi a più di un secondo dal compagno di squadra.

Per il brasiliano, preceduto anche dalle sorprendenti Toro Rosso di Sainz e Verstappen oltre che dalla Ferrari di Raikkonen e dalla Red Bull di Kvyat, prove da dimenticare in fretta e massima concentrazione per cercare di arrivare il più avanti possibile in gara. Bottas, invece, si gode lo stato di grazia che lo sta portando alla definitiva consacrazione.

Al termine delle prove era al settimo cielo pur conservando il suo proverbiale equilibrio: “È sempre una bella sensazione dividere le Ferrari”, ha detto Valtteri, aggiungendo: “Sapevamo che avremmo potuto essere vicini e questo è ciò che è successo. Era praticamente il massimo che potessimo fare oggi. Se siamo in grado di compiere una buona partenza e avere la giusta strategia, allora forse potremo avere una ripetizione del risultato del Bahrein mantenendo una delle Ferrari dietro di noi. Abbiamo migliorato il passo di gara nelle ultime settimane, ma sappiamo che la Ferrari è ancora forte sulle lunghe percorrenze, quindi tocca a noi fare il possibile per stare davanti”.

Molto più giù, ovviamente, Massa ma speranzoso per la corsa: “Sono deluso perché ho commesso un errore nella curva 3 nel mio giro veloce in Q3, che mi ha fatto perdere un sacco di tempo. Senza quello svarione avrei potuto essere tra i primi cinque. Sul ritmo di gara, ieri la vettura sembrava competitiva e domani potrei fare una buona partenza. Quindi c’è ancora molto da poter spendere in gara e ci sono tanti punti in palio”.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!