GP Australia 2012: anteprima e orari del weekend

La Formula 1 sta per ricominciare! Eccoci finalmente entrati nella settimana che ci porterà al primo round della stagione 2012. Il Gran Premio d’Australia darà il via ad un anno ricco di novità ed aspettative. Ad ogni minuto in meno sul countdown, sale  la tensione per la prima gara della stagione. I test invernali non hanno di certo aiutato a capire le gerarchie in pista e si attende la prima gara per iniziare a capire che piega prenderà il mondiale.

6 CAMPIONI DEL MONDO AL VIA – Michael Schumacher, Fernando Alonso, Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen, Lewis Hamilton e Jenson Button.  Per la prima volta nella storia della Formula 1, avremo sulla griglia di partenza ben sei piloti che hanno vinto almeno un titolo. Fa un certo effetto dover sommare i titoli vinti da tutti gli altri per arrivare ad eguagliare i 7 mondiali del Kaiser Schumy, che vorrebbe aggiungerne un altro sotto l’egidia Mercedes. Questo è anche l’anno del ritorno di Kimi Raikkonen: dopo due anni di assenza, passati a cappottare nei rally di mezzo mondo, il finnico ha capito che il suo mondo è la F1. Con la Lotus, tenterà un ritorno in grande stile.

NUOVE REGOLE TECNICHE – Il pre-season ci ha portato a focalizzarci verso le nuove regole tecniche su tre particolari. In primis il muso “scalinato”, presente su quasi tutte le vetture, ma anche l’aggiornamento della centralina ECU per evitare che qualche furbetto potesse sfruttare ancora qualche falla regolamentare. Il terzo elemento interessante è il W-Duct. Il funzionamento di tale congegno avviene così: il flusso d’aria trova ingresso nel foro praticato sulla punta anteriore del muso e indirizzato verso la parte destra o sinistra del profilo, a seconda dell’angolo di sterzata.

NUOVI PNEUMATICI – Pirelli ha evoluto il proprio prodotto che ha ora un profilo più squadrato, con angoli meno smussati, che permettono di migliorare il livello di usura. Le mescole sono più morbide e aiuteranno ad avere un approccio più aggressivo nelle strategie. Invariati i colori delle marchiature che consentiranno di riconoscere le mescole: rosso per le supersoft, giallo per le soft, bianco per le medium, argento per le hard. Cambiano quelle da bagnato che da quest’anno assumono il nome di Cinturato: quella blu sarà la gomma full wet, mentre la verde identificherà l’intermediate.

MELBOURNE, L’ALBERT PARK – Prima tappa del mondiale 2012. Dal 1996 è sede del GP d’Australia. Un circuito cittadino anomalo, con velocità di punta molto alte e la sede stradale molto larga. E’ caratterizzato da lunghi rettilinei, spezzati da chicane e curve strette, dove spesso abbiamo assistito a duelli entusiasmanti. Quest’anno, durante la gara, avremo anche due zone DRS che dovrebbero movimentare l’azione in pista. Il punto più usato per tentare un sorpasso è la “S” alla fine del rettilineo principale, dove però è anche facile sbagliare traiettoria e finire fuori pista. Riviviamo un giro di pista onboard con Kimi Raikkonen, che sarà tra i protagonisti di questo mondiale 2012, questa volta però con la Lotus!

IL PROGRAMMA DEL WEEKEND – Come ogni anno, sarà possibile seguire su BlogF1.it i live blogging di prove libere, qualifiche e gara. La copertura televisiva in Italia sarà, anche quest’anno, gestita da RaiSport. Questo il programma del primo weekend di F1 2012, ovviamente con riferimento diretto all’ora italiana:

– Venerdì 16 Marzo
Libere 1: 2:30 – 4:00 | Libere 2: 6:30 – 8:00

– Sabato 17 Marzo
Libere 3: 4:00 – 5:00 | Qualifiche: 7:00 – 8:00

– Domenica 18 marzo
Gara, GP Australia, partenza ore 7:00

309 Commenti

  1. Pare che ci saranno pioggie durante il weekend. Per ora danno pioggia la domenica mattina, e dunque visto che il Gp si disputa nel tardo pomeriggio non dovrebbero esserci problemi, ma bisogna aspettare ancora due giorni per previsioni più attendibili.

    http : // www . bom . gov . au /vic/forecasts/melbourne.shtml

    Mi raccomando se dovesse piovere puntate su Massa, non puntate su Button perché non ci capisce niente sotto la pioggia, il ragazzo va in confusione… 🙂

  2. Dal Corriere dello Sport di oggi:

    Ferrari anno zero: in tanti sotto esame, ma Domenicali non si tocca. Rischiano Fry e Tombazis, all’ultima prova d’appello.

    Per Fulvio Soms, l’autore del pezzo, l’unico ad essere praticamente certo di saltare (in caso di nuovo flop) è Tombazis.

    1. notizia piu o meno falsa…

      L’intervista a montezuma chiarisce sin da subito che la rossa non farà fuori i nuovi elementi.

      L’unico a rischio parrebbe essere tomazis

      1. ] scusa 641F1, è che sono un visionario ed ho dimenticato di aggiungere….

        “Ovvio poi che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”

        …per cui è discutibilissimo anche cio che ho postato io 🙂

    2. quoto caribbean, non credo che fry rischi assolutamente niente. soprattutto perché penso che l’intervista della gazzetta dello sport si riferisse essenzialmente a lui, dato che la frase era “cambiare dt dopo 5 anni ci sta, ora abbiamo iniziato un nuovo ciclo ed è inutile stravolgerglo”… quindi fry secondo me non verrà toccato (e secondo me è pure intoccabile per ora).
      tombazis e domenicali non lo so, il primo soprattutto non credo sia così saldo sulla sua sedia come fry. o forse considerando le voci su questo “contatto con un aerodinamico strafigo” non puntano tanto al mettere da parte tombazis quanto ad affiancarlo a qualcuno, come la teoria di ecclestone. wait and see…

    1. io vedo 2 team sullo stesso livello e sono redbull e mclaren e altri 2-3 a 3-7 decimi circa e sono mercedes lotus e ferrari, ma tra 5-6 gp al massimo mercedes e ferrari dovrebbero dimezzare il gap

  3. pensate io invece sono pessimista in vista della gara” direte già^^=? eh si considerando che sarà la prima gara con le regole nuove di sorpassi non vorrei penalizzazioni a valanga! speriamo bene ma mi fa pensare!

    1. le cose sono 2, o non applicano la regola e speriamo che ci sia buon senso dai DS, oppure ci sarà una sfilza di drive trought, non posso credere che un pilota possa far passare chi sta dietro come se fosse un doppiato.

      1. a questo punto li farei correre a inseguimento come nello sci di fondo, partenza 1 minuto l’uno dall’altro e si calcola il tempo finale 😀

      1. spero che non sia quello del segnale col canguro spiaccicato dalla macchina di Nando!:)))

      1. troppo buona, ho cercato di fare un pronostico che metta tutti d’accordo anche john

  4. da quest’anno inizia il ciclo McLaren ho avuto questa sensazione poi quello ferrari vi ricordo che fabio c aveva detto difficile vincere quest’anno e che stavano lavorando per il 2013 sempre che sia attendibile

      1. l’ha detto tanto tempo fa non ricordo di preciso quando, parlava di squadra diceva che nel 2013 sarebbe arrivata una persona che stà sulle OO a molte persone,in poche parole stanno mettendo le basi per iniziare un’altro ciclo vincente ma questo si sà

      2. se fabio c è chi dice di essere (io ho letto tre suoi post, non mi permetto di giudicare :)) e se questa cosa l’ha detta sul serio, potrebbe essere fb… e non mi riferisco a facebook XD

  5. Ecclestone scopre l’acqua calda!!
    h ttp: // www .boxgp.com /formula-1/item/2170-f1-ecclestone-ferrari-tiene-que-contratar-a-adrian-newey

    ps.:Alonso è su twitter @alo_oficial e Martin Whitmarsh scrive: “Alonso has joined us on twitter: @alo_oficial promising updates during the race weekend; looking forward to his live commentary of Q3.”

    comunque sono già in Australia infatti Alonso ha postato una foto in notturna!!

    1. …cioè, quella di whitmarsh è una sottile frecciatina al fatto che in q3 fernando se ne starà ai box?
      …d’ora in poi quando vedrò martin farò le corna.

      1. infatti mi sembrava strana sia la battuta sia la foto del profilo con gli occhi strabuzzati!!:D
        a quel fake non c’avevo fatto proprio caso.
        anche su ‘sto twitter non ti puoi fidar di nessuno:)

  6. feff anche un cieco avrebbe visto che gli scarichi esterni abrebbero surriscaldato le gomme!! Tombasis si fida troppo delle simulazioni… il podio lo vedo per Alonzo in quanto Massa anche quest’anno NP (non pervenuto) !!!!

  7. Il DS Domenicali fa un paragone con i mondiali dell’82.
    Implicitamente ribadisce che le prime gare saranno un disastro e il futuro, forse, roseo.
    Vediamo un po’: a fine campionato diceva che l’obiettivo era avere una Ferrari forte da subito…ora che la Ferrari sarà forte tra qualche gara. E tra qualche gara che scusa verrà accampata??

      1. otto mesi per capire che gli scarichi surriscaldavano le gomme. E dico otto mesi…
        desolante, avvilente, sconcertante, deprimente.
        Domenica sarò comunque davanti alla TV…
        La F1 mi piace troppo!

      1. staimo attenti che poi ci rubano le scuse e le usano veramente … pero li voglio i diritti d autore :)))

      2. ai visto ferrarista84 a parte john qualche cenno di ottimismo nei tifosi di questo blog ce ancora (compreso me)

    1. ma il fatto che nello sport vincere non è la norma ce lo siamo perso per strada? boh.
      è ovvio che l’obiettivo è vincere, cos’altro dovrebbe dire? “noi stiamo in f1 per far ballare la scimmia”?
      non si vince da 4 anni e tò, non si vincerà quest’anno. scandalo.
      ma chi è restato in trepidante attesa tra sheckter e schumacher che dovrebbe dire?
      ma i tifosi mclaren che hanno vinto un titolo in 10 anni che dovrebbero dire?
      ma i tifosi williams (anche se non mi pare ce ne siano qui) che non vincono un titolo dal ’97 e che l’anno scorso hanno avuto la peggiore stagione della loro storia che dovrebbero dire?
      poi se non va non va, ci si sta male e si pensa all’anno prossimo. come fanno tutte le squadre che non vincono. perché peraltro sembra che la ferrari non vince da 30 anni e tutti gli altri invece vincono tutti gli anni.
      la voglia di vincere l’abbiamo tutti, la delusione del perdere la sentiamo tutti… L’ESIGENZA di vincere nel senso che o si vince o si è teste di banana è una cosa che è al di fuori dal concetto stesso dello sport, secondo me…

      1. si ma questo nn corrono nenache il rischio di vincere poi anche sa meclaren nn vince dal 2008 tecnicamente c è quasi sempre stata superiore… la williams ha un decimo del baget ci manca solo che cis tia davanti… quello che gli si rimprovera nn è il fatto che nn vincono ma che fanno pena da 4 anni… c è una bella differenza di fondo… si puo perdere certo ma fatelo con dignita per diaz 🙂

      2. questa è come te la metti tu ora. se la ferrari fosse sempre seconda ti inGazzeresti perché non vince.
        la williams di per sé c’è stata davanti per un bel po’ di tempo. mi pare che si stia dando troppa importanza al mero budget, se fosse così facile la f1 chiuderebbe i battenti dato che in base al tuo ragionamento dovrebbe semplicemente essere una sfilata di ferrari che danno 20 secondi al giro a tutte le altre squadre (dato che se è solo il budget che conta…).
        dal 2008 la mclaren ci sarà sempre stata superiore, ma nei 9 anni precedenti?
        e tu dirai “c’era byrne”… ma non è questo il punto, quello che voglio dire io è che in ogni squadra ci sono i cicli, che si riflettono sullo sport! non vince sempre lo stesso e le squadre non restano sempre allo stesso livello nel corso degli anni. si viene e si va. e molte squadre in crisi abbandonano lo sport, la ferrari non lo fa perché è di per sé un onore il fatto di poter dire di esserci sempre stata e di essere sempre lì comunque vadano le cose. o no?
        parli di dignità… non so che dirti, se pensando alla ferrari in f1 ti viene in mente la frase “squadra senza dignità” significa che parliamo proprio due lingue diverse.

        comunque insomma, ho capito ormai che abbiamo un modo totalmente diverso di vivere la f1, la ferrari e il tifo. e per questo il 99% delle volte mi trattengo, perché vedo una nostra incompatibilità di fondo (di opinioni, eh, non la metto sul personale XD). oggi, sorry, m’è partito il pistolotto. amen XD

      3. tranquillissima no problem …. per me mettere una leggenda nel fango è lavorare sensa dignita…. nonche rubare lo stipendio… e quando ci vuole ci vuole….

      4. evidentemente abbiamo anche diverse idee su cosa voglia dire essere nel fango 😀

      5. mi verrebbe quasi da pensare che per te per cacciare qualcuno sia necessario finire dietro la hrt…. io vorrei evitare questo finche si è in tempo…

      6. …se dici così a me viene da pensare che non hai letto cose che ti ho scritto circa altre 5 volte .-.
        …ma non mi offendo, eh XD solo non mi va di riscriverle 😛

      7. ho capito cito tu parole ” nessuno è felice di perdere” bene…. cosa possiamo fare per cambiare rotta ??? migliorare le strutture certamnete…. continuare con chi ha sempre sbagliato ???? uhhhhh direi di no…. forse è il tempo d aria nuova !!!

      8. io non mi metto nella posizione di dire cosa dovrebbe fare montezemolo o chi per lui, dato che ho abbastanza fiducia nella ferrari per pensare che i suoi problemi li conosca e sappia lei come risolverli meglio dei primi tifosi che passano (perché questo noi siamo, non standoci dentro).
        con questo non voglio dire che non debba andar via tombazis, dico che quando sarà l’ora che se ne vada (tra 2 giorni, 2 mesi o 2 anni) verrà mandato a casa.

      9. Scusa, Ferraristasempre, ma nessuno dice che sia un imperativo assoluto vincere. Anch’io sono e rimarrò stratifoso della Ferrari indipendentemente da come andrà questo campionato. Ma non esiste che un tifoso non possa muovere delle critiche. E’ il privilegio del tifoso criticare; non offendere, ma criticare sì. E poi non credo proprio che la mia critica possa mettere chissà quanta pressione ad una squadra che vanta una storia come quella Ferrari.
        Dico solo che prima di fare proclami del tipo saremo competitivi fin dalla prima gara,sarebbe bene pensarci su un po’, non credi? La prudenza è sintomo di forza e di stima in se stessi, nei progetti e nella capacità di realizzarli.

      10. per me un conto è stilare degli obiettivi e un conto è fare dei proclami. il leit-motif dell’inverno è stato “speriamo”, “vogliamo”, “vedremo”… puntualmente tradotti in “faremo”, “otterremo”, “vinceremo”.
        per non parlare della frase “con questo progetto se non altro non ci si potrà dire che non c’abbiamo provato”, frase approvata da molti tifosi, e che ora dai più è stata totalmente messa nel dimenticatoio ancor prima del primo gp.
        poi vabbè, la critica è sacrosanta, ci mancherebbe… uno non è che deve essere felice delle sconfitte. a me però molte critiche sembrano fatte quasi col tono da progettisti provetti che al posto di tombazis tirerebbero fuori una f2004 o una rb7. a leggere molti commenti (non solo qui) sembrerebbe che la rete pullula di utenti che sarebbero in grado di risolvere con uno schiocco di dita i problemi aerodinamici ferrari. io continuo a pensare che la situazione sia più complessa di quella che si crede, che se i risultati non arrivano ci sarà un motivo e ci vorrà pazienza.

Lascia un commento