Stangata della FIA: Grosjean squalificato per Monza

“Ora basta!”. Sono stati tanti i tifosi che, di fronte alla tv, hanno sbuffato (se non imprecato) esasperati per il nuovo incidente nelle primissime fasi di gara di cui Romain Grosjean si è reso protagonista, e che ha messo fuori gioco due importanti attori del Mondiale quali Hamilton ed Alonso. Stavolta, però, non sono stati solo i tifosi ad averne le tasche piene, ed è arrivata la stangata dei giudici: il pilota francese ha ricevuto una squalifica per il prossimo GP di Monza, a cui quindi non potrà prendere parte, più una multa di 50 mila euro.

Grosjean aveva detto di non voler commentare l’incidente prima di aver guardato le immagini, ma gli stewards non hanno avuto dubbi nel ritenerlo colpevole. Nel loro comunicato, spiegano che la severità della decisione è dovuta alla pericolosità dell’incidente scaturito dalla sua manovra, ma anche – motivazione discutibile – al fatto che tra le vittime della carambola ci fossero nomi illustri: ““I commissari ritengono quest’incidente una seria infrazione dei regolamenti, che avrebbe potuto causare danni ad altri e che ha eliminato dalla gara dei contendenti al Titolo”.

“I giudici sottolineano che la squadra ha convenuto sul fatto che quello del pilota sia stato un errore estremamente serio” prosegue il comunicato, affermando inoltre che “né la squadra né il pilota hanno chiesto di diminuire la pena”.

La Lotus potrà comunque schierare un secondo pilota accanto a Kimi Raikkonen. Forse, considerando i pochi giorni che restano prima della gara brianzola, a sedere nella E20 sarà il test driver Jerome D’Ambrosio.

101 Commenti

  1. Questo Grosjean mi ha rovinato la domenica…..per fare il fenomeno ha rovinato la gara ad alonso e hamilton…..squalifica……poco…..ci vogliono anche due bei schiaffoni!!!che idiota!!

  2. ..aggiungo, piuttosto che dare continue penalizzazioni, spesso eccessive, che creino un gruppo di lavoro per studiare seriamente il problema della protezione della testa; negli ultimi anni è capitato più volte ed è sempre andata bene e si sa che purtroppo non è sempre così e di solito tutti si svegliano DOPO; finora a chi è andata peggio è la De Villota ma fortunatamente è ancora con noi….

  3. La punizione va data solo perchè Grosjean è recidivo (avrebbero dovuto farlo prima), non per le conseguenze dell’incidente; di manovre come queste ce ne sono a tutti i gp, purtroppo per lui non riesce mai a rendersi conto degli spazi … Io sono convinto che se la manovra non avesse prodotto quella carambola, ma magari solo il ritiro di Hamilton non sarebbe stato sanzionato in questo modo. Per Maldonado, sarà un altro casinista, danneggiarlo per il prossimo gp con meno 5 posizioni per falsa partenza mi sembra eccessivo, avrebbero dovuto penalizzarlo con drive through in questo gp ed essendo ritirato in anticipo far decadere la sanzione. Un miracolo che Schumy se la sia cavata con la manovra su Vettel, meglio così…

    1. drive through? e quando, se si è schiantato in tempo zero?
      Ho l’impressione che si sia voluta dare una forte dimostrazione da parte della FIA, e ci sono andati di mezzo i più recidici, fine. Punizioni esemplari, ed era anche ora. Grosjean sta diventando pericoloso per sè e per gli altri, Maldonado… no comment. La cosa che mi fa più rabbia è che sono 2 piloti forti, e se continuano così si bruceranno la carriera. Per che cosa? per vincere una gara alla prima curva? questo è anche segno di immaturità.
      Miracolo per Schumy, poi? Non credo, semplicemente non c’è stato un episodio sospetto nè niente, una normale manovra di gara, che poi sia capitata alla curva prima della pit lane è un altro paio di maniche, ma non sta scritto da nessuna parte che se stai rientrando per il cambio gomme devi alzare il piede e far passare Vettel.

  4. Volevo solo precisare che non ho mai detto che Groesjan non ha fatto niente e anche che non giudico in base a chi danneggia visto che mi è stato detto che se era Raikkonen ad essere coinvolto chissà cosa avrei detto!L’unica cosa che dico e che come si è svolto l’incidente che è quello che conta è stata pesante la squalifica invece per le conseguenze che poteva avere l’incidente a causa della dinamica il problema si è presentato tante volte e la FIA dovrebbe prendere dei provvedimenti.Poi sono il primo a pensare che visto tutti gli incidenti in partenza in cui è stato coinvolto doveva avere avuto già qualche sanzione e per dire che non sono certo io che dò giudizi in base al pilota tanti che ora vorreste fucilare Romain eravate quelli che solo perchè era più veloce in qualifica lui era un dio e Kimi era un brocco!Ma come si voleva dimostrare i punti si fanno domenica e non sabato e Kimi tante volte a perso anche posizioni in partenza per non volersi infilare a tutti costi

  5. Forse sarò contro corrente, giustissima la squalifica a Grosjean, ma anche Hamilton mai una volta che alza il piede! Grosjean era davanti ad Hamilton di più di mezza macchina (un cambio di traiettoria in partenza non è proibito), quando è arrivato l’imbuto o faceva la curva o, come alla fine è successo, si è letteralmente incastrato con la McLaren. La F1 è anche questa, rischiare tutto, se va bene sei un fenomeno, se va male tutti ti danno addosso. Però quante volte Hamilton ha infranto il regolamento e non è stato mai punito? Esempio la gara del Canada 2007, con il semaforo rosso e la Ferrari di Raikkonen fuori gioco grazie all’esordiente Hamilton. Altro discorso per Maldonado, per me andrebbe squalificato 2 Gp.

      1. Hai ragione. Una parte di responsabilità ce l’avrebbe anche Hamilton. A me è parso un incidente in tutto e per tutto analogo a quello di Montecarlo. Grosjean si mette a fare un po’ di slalom in partenza senza fre troppo caso alle macchine intorno e finisce per strizzarne uno che il piede non lo toglie.
        Il problema è che le macchine montano una sull’altra con troppa facilità. Speriamo davvero che prendano dei provvedimenti prima di dover raccontare un incidente rammatico.

      2. Io una soluzione tecnica a questo problema ce l’avrei…basterebbe riadottare i vecchi musetti senza le paratie (intendo quelli della fine anni ’80 e inizio ’90). Ricordate Senna su Prost?

      3. Non ho capito quali dici…
        Per me la soluzione deve essere più drastica, tipo formula Indy.

      4. Alla fine se ci pensi queste macchine impennano ormai per solo due motivi (ce n’era un terzo, che si PRESUME sia stato eliminato con i musetti bassi per regolamento):

        1- contatto tra ruote;

        2- contatto tra muso e retrotreno di altra vettura.

        Secondo me se studiassero un modo di proteggere le ruote (coprirle?) e alzassero le protezioni al posteriore risolverebbero il problema. Certo con il cupolino la testa del pilota sarebbe sicura, ma le macchine s’impennerebbero ugualmente.

  6. Alonso ha corso lo stesso rischio di Wurz in questo video, quando Coulthard (uno a caso) gli è passato davvero a un cm dalla faccia ht tp: //www .youtube. com/ watch?v=pc0SxqHFhxY&fe ature=youtube_gdata_player

  7. Buongiorno a tutti….

    Ecco…io sapevo che Groesjean fosse francese, ma sapevo anche che la ghigliottina andava di moda nel 1800, e che fu abolita negli anni ’70!!!

    Ieri ha rischiato davvero di decapitare Alonso!!!

  8. lo sanno anche i bambini che la source è un imbuto,una delle partenze più delicate nel mondiale è il belgio,insieme a monza e montreal.

    infatti sono stati quasi tutti attenti,propriop er evitare di buttare via la propria gara e quella degli altri già alla prima curva.
    quasi tutti,appunto,tranne due stranamente i due sono maldonado e grosjean.

    a me piacciono i piloti aggressivi(a maggior ragione se supportati dal talento),ma ad un certo punto si supera il limite e si diventa imbecilli.
    sì perchè può capitare una volta,due volte,ma se capita 7 volte in mezza stagione di fare strike in partenza significa essere imbecilli.

  9. Sanzione leggera, motivazione assurda. Mi spiegate che senso ha dire che ha eliminato i contendenti al titolo mondiale. Se anzichè Hamilton e Alonso avesse fatto strike su Pic e Kovalainen, forse la sanzione sarebbe stata più lieve? Se ne sentono di tutti i colori con questi stewards. Passando alla squalifica, mi chiedo: ma era necessario arrivare al settimo incidente su 12 gare per capire che Romain non ci sta con la testa? Concludo con un’immagine storica: Hamilton che da del pazzo ad un altro pilota. Da questo episodio penso che si capisca il livello di follia di Grosejan. E dire che qualcuno diceva che Romain era migliore di Raikkonen…

  10. Arrivo tardissimo!
    Adesso mi leggo tutti i commenti e se trovo uno che difende Grosjean vado a casa sua e gli mozzico la testa!!!

    (ps. Comunque la motivazione dei “nomi illustri” è inascoltabile! Della serie De la rosa può morire ma Alonso no!)

  11. aldilà dei nomi illustri , la punizione ci stà , oggi ci poteva scappare il morto , Alonso nn ha un angelo guida, ma un arcangelo che ha guardato bene

    cupolini in primis
    e poi e che cazzo nn si può fare un incidente nei primi 50 mt dalla partenza non è possibile

    1. La Rai per festeggiare intervista in griglia Jacky Ickx, l’uomo che interruppe la rimonta di Bellof al gp di Monaco 1984 e che si scontro con lui nell’incidente mortale all’Eau Rouge!

  12. io comincio a pensare che queste F1 siano comunque arrivate alla frutta … sorvolando sui problemi di spettacolo, bisogna iniziare ad evitare il decollo facile e mettere questi benedetti cupolini stile aerei caccia che proteggano i piloti meglio di quanto accade ora … le carreggiate strette, introdotte per agevolare i sorpassi e rivelatesi inutili, stanno diventando pericolose perchè i pneumatici sono troppo vicini alle teste dei piloti. Inoltre l’aerodinamica spinta ormai ha posto i piloti in situazioni difficili (vedi sotto l’acqua).

    1. hai dimenticato di aggiungere i motori a GPL, il limitatore a 130 km/h e le frecce x indicare quando si vuole effettuare un sorpasso!! direi ke poi siamo a posto!! tu che ne pensi? ah già e poi potremmo spostare tutte le tribune a 1 km dalla pista e fornire gli spettatori di BINOCOLI per vedere la gara!!

      provo veramente DISGUSTO quando sento scenate sulla mancanza di sicurezza come se i piloti di F1 fossero dei condannati a morte!!! vai a vederti un rally o guardati la F.INDY o la 24 ore di le mans per capire in che condizioni guidano quei VERI piloti!!! quelli si che sono dei CAVALIERI DEL PERICOLO e non dei fighetti milionari come quasi tutti quelli che stanno in F1!!!

      il problema della difficoltà sul bagnato è dato solo ed esclusivamente dagli assetti che devono essere decisi prima delle qualifiche senza piu possibilità di cambiarli qualora cambino le condizioni!!! (almeno informati)

Lascia un commento