Michael Schumacher, penalizzato perché recidivo

Una pioggia di penalità è arrivata nel dopo gara del Gran Premio di Singapore. Quella che sta facendo discutere gli appassionati, è senz’altro quella inflitta a Michael Schumacher per l’incidente con Jean-Eric Vergne: il campione tedesco dovrà infatti arretrare di dieci posizioni nella griglia di partenza del prossimo GP del Giappone a Suzuka..

Il sette volte campione del mondo sembra aver avuto un problema in frenata, arrivando decisamente lungo e speronando la Toro Rosso che stava poco davanti a lui. Vergne era in lotta con una Sauber e, trovandosi all’esterno, ha leggermente anticipato il punto di frenata. Schumacher è arrivato dietro di gran carriera e si è fatto sorprendere. Pur frenando all’incirca ai 100 metri,  la vettura si scompone leggermente prima di bloccare l’anteriore e tirare dritta sul francese della Toro Rosso.

Una volta sceso dalla vettura, il tedesco ha raccontato: “Non ho sbagliato, anzi ho frenato un po’ prima di quanto faccio solitamente a quella curva. La vettura, però, non ha perso velocità e il pedale del freno è improvvisamente diventato duro e si è bloccato tutto. A quel punto, l’incidente era inevitabile. Ovviamente mi dispiace per aver coinvolto Jean-Eric che si è dovuto ritirare per questo motivo”.

Alla fine della corsa, i giudici di gara hanno voluto vederci chiaro. Dopo aver ascoltato le parti in causa e analizzato la telemetria della Mercedes W03, la FIA ha deciso di dare una penalità al tedesco e spiegare così l’amara sentenza: “Il pilota ha ammesso che l’incidente è stato dovuto ad un suo errore, non essendo riuscito ad anticipare la frenata per via della minora aderenza degli pneumatici freddi, a seguito di un periodo di Safety Car”. Inoltre, il comunicato FIA sottolinea: “La sanzione tiene conto del fatto che questa è la seconda infrazione simile da parte del conducente in questa stagione”. Si fa un chiaro riferimento a quanto successo in Spagna, quando Schumacher colpì la Williams di Senna.

Insomma, le dieci posizioni di arretramento sulla griglia che Michael sconterà a Suzuka sono state così giustificate. Interpretando il comunicato della Federazione, si può pensare dunque che la penalità sarebbe stata meno dura se Schumacher non fosse stato recidivo. Della serie, sbagliare è umano ma perseverare è diabolico. Insomma, questo è l’effetto Grosjean: il pugno duro della FIA colpisce ancora… e continuerà a farlo.

30 Commenti

  1. sono esagerate tutte queste penalita’….e’ vero che ha sbagliato ed e’ recidivo,ma e’ pur sempre un errore commesso in buona fede non un errore dettato dalla pazzia,come ne ha fatti grosjean.va rivisto qualcosa,non ci siamo….e la penalita’ a senna e’ ancora piu’ insensata!!!

  2. ma che cazzate fanno….ma vi pare cosa penalizzare schumy per una cosa del genere? questi sono pazzi, ora fara’ di nuovo la pole a suzuka, e come a Monaco gliela revocano, ma andate a penalizzare le altre teste di cazzo di “falsi” piloti che sono in giro!!! VAfff……LO SI CAPISCE LONTANO KILOMETRI CHE E’ STATO UN PROBLEMA TECNICO….NON SI FA COSI!!!!

    1. Non diciamo cose insensate, nessun problema tecnico, dopo l’entrata della safety car le gomme della monoposto di Schumacher non erano abbastanza calde e quando è andato alla staccata non avevano il grip desiderato, quindi la colpa dell’incidente è di Michael che non ha valutato questo fattore, la cosa deprimente comunque di tutta la faccenda che dopo tanti anni da pilota sempre nelle prime posizioni si voglia quasi screditare minimizzandolo in questi ultimi episodi.
      Ivan Capelli ci va a nozze quando si tratta di Michael Schumacher, forse vuole paragonare la sua fallita carriera al più grande pilota del mondo.

  3. al telegiornale hanno fatto un servizio abominevole…schumacher in declino…mah
    riflettevo come uno sportivo ci mette tanto a farsi una reputazione e adesso per degli episodi che anche molti giovanni piloti (vedi grosjean)fanno…stiamo sempre parlando di michael schumacher il pilota che ha vinto tutto da per tutto….un po di rispetto non guasta per questi giornalisti mangia soldi

    1. Probabilmente quando vinse 7 titoli aveva un altro fisico e un altro livello di riflessi, la F1 e’ una cosa seria e basta perdere quel millesimo di secondo di lucida’ che non sei
      Più quel campione di un tempo, e’ inevitabile e’ la vita e anche un super campione deve accettare questo declino, sicuramente e’ invidiabile lo stato di forma di questo pilota alla sua età, ma forse e’ arrivato il momento del ritiro.

      1. Questo signore ha fatto la pole a Monaco quest’anno. Parlare di lucidità mi sembra fuori luogo.

  4. Quello che abbiamo visto a Singapore è sicuramente un incidente di gara che non dovrebbe essere sanzionato, perchè gli incidenti in una gara di formula uno possono capitare..e come..
    Ma dato che Michael già si è fatto protagonista di un altro incidente simile allora i commissari hanno ricordato e hanno ingiustamente penalizzato. Con questo precedente non esisteranno più incidenti di gara, o almeno esisteranno ancora perchè nelle gare è normale e può anche essere prassi andare a sbattere, avendo gomme fredde, ma avremo sicuramente tanti, tanti, tanti sanzionati.
    La FIA dovrebbe mantenere sempre lo stesso metro di misura..quindi..vedremo in futuro come deciderà simili comportamenti.

    P.S.
    per tutti quelli che criticano Michael, per cortesia commentate l’episodio e non diventate tutti dottori di psicologia che davvero non ne avete la minima idea di quello che questo pilota ha realizzato nel corso dei suoi lunghi anni in formula uno. Limitatevi a commentare questo episodio e non dite cavolate sul suo status di pilota!

  5. Buongiorno sig.Reinato

    è possibile sapere dove trovare il testo originale
    della decisione dei giudici per la penalizzazione
    a Schumacher

    grazie e cordiali saluti
    Marina

    1. scusate amici del blog, ma non capisco perché c’è qualcuno che si diverte a mettere “pollice verso” su commenti, come questo di Marina, che non sono neanche opinioni.
      Mah

      1. caro Rosso dentro grazie, ma la spiegazione per me è molto semplice, non te la daranno quelli che mettono i pollici, mi permetto di esprimere la mia personale idea :

        per alcuni utenti “pollicedipendenti” oppure “tifosi dell’ultima ora” del blog è sufficiente che ci sia un nickname che termina con schumi kaiser msc o altro che identifichi che sei tifoso di Schumi

        a me personalmente non importa nulla
        dei pollici, ai commenti che ritengo validi
        anche se contro rispondo, per il resto lascio
        perdere

        è sempre stata la regola di alcuni del blog : non provocare e non lasciarti provocare
        non mi distruggo di certo la vita perchè a tanti Schumi sta sulle scatole

        PS per i tifosi di Schumi nel blog

        A Monza ho assistito personalmente ad un fatto che testimonia quando Schumi sia amato dagli italiani e dagli stranieri e soprattutto quanto sia ancora amato dai ferraristi e questo
        per lui conta sicuramente più dei commenti di giornalisti chiaramente di parte e di altri personaggi ai quali per invidia professionale non sembra vero di poterlo sminuire con commenti che neanche al bar ho sentito

        Non ho idea di quello che farà, se rinnova o si ritira, sono decisioni che prenderà sicuramente indipendentemente dall’incidente di domenica
        (ne ha fatti di tamponamenti anche quando era uno sbarbato ……….)

    2. Potete trovare il comunicato originale sul sito della FIA, andando su Media Centre > F1 Media Centre > On-Event Information > Stewards Decision > Document no.49.
      Il testo comunque è riportato integralmente nell’articolo.

      1. grazie per l’informazione
        scusa la domanda è da tanto che sei nel blog ?

        ciao Marina

  6. LARGO AI GIOVANI ………….
    solo se hanno una valigia bella gonfia

    in F1 essere giovani e talentuosi non serve a molto
    se dietro non hai un bel pò di sponsor

    ditemi una squadra che investe sul talento oggi come oggi

  7. Io credo a Schumi e non agli analfabeti dei commissari FIA. Da quando sanno leggere i dati della telemetria? Ecco la sincerità di Schumi:

    http://www.blogf1.it/2012/09/21/mercedes-un-venerdi-di-libere-particolarmente-intenso/

    Il problema ai freni si era già verificato Venerdì, quella è stata la prima frenata dopo vari giri di SafetyCar, cosa doveva fare Schumi? Frenare con le scarpe come Harrison Ford in “Indiana Jones e il tepio maledetto”?

  8. Come volevasi dimostrare, con stella bruno si stava arrampiccando sugli specchi, addebitando ad un guasto il suo errore. Ora che la telemetria ha dimostrato il suo errore e luio stesso lo ha ammesso, chissà come la prenderanno i suoi tifosi che fino ad ieri chiedevano i dati della telemetria, pur di non ammettere un suo errore. Anche lui è umano e in quanto tale puo sbagliare

  9. Certo che mi fa pena vedere Michael che racconta frottole a 40 anni pure di salvarsi la faccia in mondo visione…

    Dall’intervista di Stella Bruno si vedeva che era nervoso e rispetto alle vecchie interviste ha troncato seccamente la conversazione dopo l’insistenza della “piccola” Stella.

    Quello di consumarci con il tempo è il destino a cui tutti siamo destinati andando avanti con l’età, neppure i grandi fenomeni dello sport ne sono immuni.
    Un campione forse si vede anche dalla capacità di rinunciare e mettersi da parte al momento giusto, ciò in cui Michael sta peccando e vi dirò in tutta sincerità, il giorno del suo ritiro sarò dispiaciuto perché le sue vittorie mi hanno dato gioia, i suoi sorpassi al limite, le sue cavalcate in rimonta mi tenevano inchiodato sulla sedia a guardare… ma… prima o poi sarà giusto girare pagina e dare spazio ai giovani.

    La fine ideale del suo ciclo sarebbe una bellissima vittoria in condizioni di gara estreme dove, con sorpassi al limite, arriva sotto il traguardo surclassando tutti con una macchina inferiore… Magari ad Interlagos?? 😉

    1. Sinceramente l’incidente è molto strano. Lui era molto distante da Vergne e si vede, guardando le immagini dal cameracar di Raikkonen, che stacca piu o meno insieme a lui.
      Schumi non è un pivello quindi sa benissimo se l’errore è suo o è dipeso dalla macchina, inoltre non vedo i motivi per cui si debba fare problemi ad ammettere di aver sbagliato come fece un anno fa.
      Quindi sinceramente la punizione la ritengo ingiustificata ed eccessiva

      1. Penso che la telemetria non menta… l’articolo dice che la FIA ha dato questa penalità in base ai dati della telemetria ed all’ammissione di errore del pilota…

  10. Mi è tornato in mente il 99 quando a Silverstone si consumò un episodio simile per michael.. meno male che c’era vergne .. se non ci fosse stato lui sarebbe andato a sbattere contro le barriere a velocità elevata..

    1. A mio parere è giusto che si indaghi su tutto, se no la FIA passerebbe per omertosa, e prima lo era ! Poi se indagano per dare parvenza senza comminare sanzioni tipo i post settaggi a parco chiuso delle vetture , allora è un’altra faccenda.

  11. Quindi gli incidenti di gara non esistono più,

    ogni incidente verrà penalizzato,

    una volta veniva penalizzato giustamente il pilota che premeditava o che ne guadagnava dalla situazione, oppure piloti kamikaze vedi grossjean .

    Ma andate a quel paese .

Lascia un commento