GP India 2012: Vettel domina, ma Alonso è secondo

Sul podio del Gran Premio d’India suona l’inno tedesco. Una vittoria un po’ scontata, quella di Sebastian Vettel sul Buddh International Circuit. Il tedesco della Red Bull fa il bis a Greater Nodia, esattamente come un anno fa, vincendo di forza una corsa importante per la lotta all’iride.  In testa dal primo all’ultimo giro, Vettel ha avuto solo qualche problema con il fondo della vettura ad una decina di giri dal termine. Sembrava un cedimento, ma “magicamente” tutto è tornato alla normalità pochi minuti dopo. E mentre i più maligni ipotizzano l’intevento di un correttore d’assetto, altri pensano si trattasse di un detrito anziché un cedimento. Di certo, però, le interpretazioni dell’episodio sono tante e sarà interessante analizzarle nel post-gara.

Fernando Alonso ha però sfruttato ogni occasione  in questa corsa, andando a conquistare un importante secondo posto che limita i danni. Dopo una grande partenza, lo spagnolo della Ferrari ha dato il meglio di sé, spremendo la F2012 fino oltre il limite, facendo anche qualche sbavatura sul finale. Di certo, di questa sua corsa ricorderemo il gran duello con le McLaren nelle prime fasi della corsa, oltre al sorpasso intelligente su Webber, che aveva problemi al KERS.  Alonso non si dà per vinto ed è riuscito a trovare un podio che lascia ancora la porta aperta al sogno iridato.

Webber a chiude il podio del GP d’India. L’australiano non ha avuto una gara facile, nonostante la sua RB8 teneva un ritmo davvero notevole. Ma quel problema con il KERS ha tolto una doppietta alla Red Bull, squadra sempre più lanciata verso il terzo titolo costruttori consecutivo.  Ai piedi del podio Lewis Hamilton, che ha lottato con il coltello tra i denti fino all’ultima curva. Dietro di lui il compagno Button, autore anche del giro più veloce sotto la bandiera a scacchi. Con questo risultato, però, entrambi gli alfieri della McLaren sono matematicamente fuori dalla lotta al titolo mondiale.

Chiude sesto Massa, che ha dovuto parcheggiare la sua vettura a bordo pista, una volta tagliata la bandiera a scacchi. C’era un problema di consumo di carburante sulla sua F2012 e, per giungere alla fine, ha dovuto anche limitare le prestazioni e difendersi dagli attacchi di Raikkonen. Il finlandese ha chiuso settimo, proprio dietro al ferrarista, nonostante gli sia arrivato praticamente attaccato agli scarichi.

Hulkenberg può festeggiare un altro buon piazzamento per la sua Force India, un ottavo posto che regala punti e fa morale. Grosjean non è andato oltre il nono posto con l’altra Lotus, mentre chiude la Top Ten il brasiliano Bruno Senna, autore di un bel sorpasso su Rosberg a pochi giri dal termine, che gli è valso un punto iridato.

La Mercedes esce da questo GP con le ossa rotte e, per la terza gara consecutiva, non prende punti. Ancora sfortunato Schumacher che, in partenza, ha avuto un lieve contatto con Vergne ed ha forato lo pneumatico posteriore destro. Il tedesco, che ha viaggiato nelle retrovie per l’intera corsa, si è poi ritirato a 5 giri dal termine. Ritirati dalla corsa anche Sergio Perez, anche lui per una foratura che ha poi danneggiato anche la sospensione posteriore, e De La Rosa per un problema ai freni.

GP INDIA 2012 – RISULTATI DELLA CORSA

POS  PILOTA        TEAM                       TEMPO
 1.  Vettel        Red Bull-Renault           1h31:10.744
 2.  Alonso        Ferrari                    +     9.437
 3.  Webber        Red Bull-Renault           +    13.217
 4.  Hamilton      McLaren-Mercedes           +    13.909
 5.  Button        McLaren-Mercedes           +    26.266
 6.  Massa         Ferrari                    +    44.600
 7.  Raikkonen     Lotus-Renault              +    45.200
 8.  Hulkenberg    Force India-Mercedes       +    54.900
 9.  Grosjean      Lotus-Renault              +    56.100
10.  Senna         Williams-Renault           +  1:14.900
11.  Rosberg       Mercedes                   +  1:21.600
12.  Di Resta      Force India-Mercedes       +  1:22.800
13.  Ricciardo     Toro Rosso-Ferrari         +  1:26.000
14.  Kobayashi     Sauber-Ferrari             +  1:26.400
15.  Vergne        Toro Rosso-Ferrari         +     1 lap
16.  Maldonado     Williams-Renault           +     1 lap
17.  Petrov        Caterham-Renault           +     1 lap
18.  Kovalainen    Caterham-Renault           +     1 lap
19.  Pic           Marussia-Cosworth          +     1 lap
20.  Glock         Marussia-Cosworth          +    2 laps
21.  Karthikeyan   HRT-Cosworth               +    2 laps
22.  Schumacher    Mercedes                   +    5 laps

Giro più veloce: Button, 1:28.203

Non classificati - ritirati
PILOTA        TEAM                        AL GIRO
De la Rosa    HRT-Cosworth                 41
Perez         Sauber-Ferrari               21

Classifiche Mondiali, dopo il round 17 

PILOTI                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel       240        1.  Red Bull-Renault          407
 2.  Alonso       227        2.  Ferrari                   316
 3.  Raikkonen    173        3.  McLaren-Mercedes          306
 4.  Webber       167        4.  Lotus-Renault             263
 5.  Hamilton     165        5.  Mercedes                  136
 6.  Button       141        6.  Sauber-Ferrari            116
 7.  Rosberg       93        7.  Force India-Mercedes       93
 8.  Grosjean      90        8.  Williams-Renault           59
 9.  Massa         89        9.  Toro Rosso-Ferrari         21
10.  Perez         66       
11.  Kobayashi     50       
12.  Hulkenberg    49       
13.  Di Resta      44       
14.  Schumacher    43       
15.  Maldonado     33       
16.  Senna         26       
17.  Vergne        12       
18.  Ricciardo      9

211 Commenti

  1. Ai moderatori: seguo da un po’ di tempo il blog e ritengo che sia uno dei migliori in giro per il web, con collaboratori preparatissimi, articoli che forniscono una sempre ottima analisi e scritti anche in maniera più che buona. Però mi chiedo: perchè eliminate i commenti? Questo non vi fa per nulla onore! Un blog, sebbene tratti esclusivamente di un argomento, non dovrebbe arrogarsi il diritto di eliminare qualsiasi altra cosa non tratti dello specifico argomento. Scusate, ma questo è fascismo.

    1. Vi prego, non date retta a ‘sti qui che vedono fascismo e censura ovunque. Continuate a moderarli, perché questo sito rimanga un’isola felice dove poter parlare solo ed esclusivamente di motori!!!!!!!!

  2. “Sei un lottatore con un talento straordinario” (Andrea Stella). Questo è Alonso, questa è la Ferrari. Non so se vincerà il mondiale, ma per me è il miglior pilota attuale del pianeta. Vettel con una Red Bull inferiore ad inizio campionato si sognava le cavalcate di Alonso come quelle di oggi. E’ bravo solo a partire davanti col missile sotto alle chiappe. Grazie Nando.

    1. Devo dire che Fernando ha guidato in maniera egregia oggi. E’ stato bello il duello con le McLaren all’inizio. Peccato, però, che Vettel voli con quel missile sotto il sedere!

  3. scandaloso….il problema che hanno tutte le squadre ossia di trovare l’assetto di compromesso tra gara e qualifica, la red prima lo ha risolto con la chiave nascosta, poi con un sistema idraulico.
    Era impossibile infatti quel recupero di 1 sec. Hanno una specie di sospensione attiva.
    Che tristezza i cronisti che non si sono neanche domandati come mai la red non scintillasse più.
    Sono anni che seguo la f1 e se una macchina striscia..poi non e’ che la puoi rialzare!
    LA cosa che mi da più fastidio sono i controlli…che a questo punto sono finti. Servono solo a bloccare le altre squadre. Ripeto….tutti i team stanno correndo contro un gigante della pubblicità, non contro una squadra…la red porta soldi e vuole dietro l’immagine!

  4. Scusate non avevo finito. Però confidò molto perché in gara se aravamo partiti almeno in terza posizione potevamo tranquillamente vincere perché non penso che vettel se risparmiato . Parliamo di questo tanto la FIA non farà niente visti che la F1 la sponzorizza la redbull

  5. Il dubbio sulle scintille aumenta, intanto su omnicorse è gia’ stato rettificato l’articolo si parla di splitter e non di cavo.. Poi su F1tecnichal ho appreso che lo stesso Newey ha dato questa spiegazione… ah ah ah
    Ora non dico che potrebbe aver ceduto questo elemento ma credere a Newey è come credere a Berlusconi…

  6. Anch’io penso che la libertà di pensiero e espressione sia sacra, per quanto mi riguarda mi è solo dispiaciuto che abbia messo in discussione i miei valori, e comunque come ha scritto Davide REinato qui si cerca di discutere di formula 1, argomento di cui spero di discutere anche con te con serenità e con rispetto reciproco.

      1. Anche io volevo rispondere a Gimmi, ma hanno cancellato anche i miei 3 commenti, peccato…

  7. Alonso merita di vincere il mondiale, la Ferrari un po’ meno. Detto questo, la Rb è palesemente irregolare e non da oggi, ma da circa 3 anni a questa parte. Purtroppo di modi di vincere ce ne sono tantissimi e non sempre essere legalmente il migliore è quello più usato

    1. Ipotesi non maliziose : un detrito si è attaccato sotto il fondo della RedBull di Vettel, causando l’attrito e le scintille sull’asfalto. Poi si è staccato e tutto è tornato alla normalità. Il tirante si è allentato, il fondo strisciava causando le scintille (ma poi è tornato a posto :D). Ipotesi maliziosa : la RedBull ha un sistema idraulico di assetto su cui la Fia non ha voluto indagare. Prima era settato troppo basso , poi Seb ha rialzato il muso e tutto è sparito. Io credo all’ipotesi maliziosa.

      1. Parlando di ipotesi non maliziosa, se un detrito si fosse infilato sotto il “coltello”, questo non si sarebbe dovuto alzare?

        Invece si è abbassato, proprio mentre c’erano più scintille.

        Meglio l’ipotesi maliziosa.

    1. in qualifica ieri si……ma lo hanno fatto un po’ tutti nel q3…

      -vettel ha sbagliato il penultimo giro e non ha dato il massimo nell’ultimo nella curva dova aveva sbagliato prima

      -webber ha praticamente buttato l’ultimo giro, sembrava quasi un ordine di scuderia

      – button aveva fatto un 25.4 nella q2 e nella q3 un decimo peggio

      -massa aveva addirittura fatto il record assoluto nel primo settore nella q3 e poi ha buttato via il giro nella curva numero 6……….insomma, credo che in linea di massima, in questo gp si è fatto il massimo possibile…….ho solo un dubbio sul fatto che alonso se fosse riuscito a partire terzo, con quella velocità’ di punta, sarebbe rimasto più’ attaccato ai primi due da subito ed avrebbe sicuramente messo molta più’ pressione a vettel!!

      1. Io volevo solo far presente che Alonso ha fatto il tempo che gli è valsa la quinta piazza con gomme usate anche in Q2 che in totale avranno fatto almeno 6 giri, mentre Vettel ha usato gomme che avevano solo due giri e sicuramente nel primo stint di gara non poteva mantenere il ritmo che avevano le due RBR, poi rimanendo in scia delle due Mclaren per i primi giri, sicuramente ha consumato le coperture più del tedeschino, quindi ha dovuto cambiarle al giro 29 mentre Vettel ha potuto proseguire fino al giro 33, però fino ad allora non ha mai avuto alcuno davanti, quindi anche con le gomme dure Vettel le ha dovuto sfruttare per 27 giri, mentre Alonso le ha dovuto utilizzare per 31 giri e nonostante tutto il suo tempo migliore è stato più veloce di quello di Vettel, quindi credo che se fosse partito terzo Alonso avrebbe avuto ben altri vantaggi oltre a poter sopravanzare le lattine al via.

      2. max oggi l’usura delle gomme non era cosi’ influente, almeno non con soli pochi giri di differnza tra un set e l’altro (non avevano sei giri le gomme di Alonso e comunque non è riuscito a sfruttare quello nuovo nel q3)….poi questa è la seconda volta che Alonso va piu’ forte con gomme appena usate…..il cambio gomme in gara lo ha anticipato per cercare di fregare webber, ma in redbull hanno risposto facendo uscire anche il loro pilota il giro dopo……detto questo, sono convinto anch’io che se fosse restato attaccato alle redbull dal primo giro, avrebbe potuto mettere molta pressione a vettel, ma non giurerei che avrebbe vinto, era molto piu’ veloce sul dritto, ma nel guidato vettel andava di piu’!

      1. ..avevo fatto solo dei parallelismi interessanti in questa giornata onestamente triste per lo sport sano/pulito!!
        Cmq anche lo stesso BlogF1,non avrebbe senso di esistere,senza noi utenti, che ci appasioniamo a scrivere le nostre opninioni..

      2. Ci mancano solo i fanatici del pallone qui e abbiamo fatto bingo. Già ci sono i sapientoni come te, poi quelli che ci hanno buttato giù la politica e… vogliamo parlare anche un po’ di gnocca? Suvvia, non vi lamentate se poi vi cancellano le boiate che scrivete… è il prezzo da pagare per avere una comunità più competente, sennò andate coi ragazzini su f1grandprix!

  8. Comunque vedremo… non mi aspetto molto dalla FIA, ma dai media e sopratutto dai siti di tecnica che analizzeranno nel dettaglio cio’ che è accaduto. Per fortuna che esiste f1tecnical, sono certo che qualche utente posterà i fotogrammi del video e si capira’ molto di piu’ da questo che dalle innumerevoli balle e dichiarazioni della redbull.
    Vedremo se si è staccato il cavo, ma vedremo anche dalla foto se la vettura invece non si è inclinata da un lato e dopo magicamente si è rialzata…
    In ogni caso cavo o non cavo resta il fatto che la Redbull ha uno strano congegno da verificare sulla sospensione.

    1. Su Omnicorse parlano epressamente di un cavetto, ma poi mostrano una foto che con il cavetto non ha nulla a che vedere, inoltre se questo benedetto cavo sosteneva il fondo, una volta che si è staccato, cosa avrebbe impedito al fondo di toccare il suolo???

      Ma poi sarò cieco, ma è fuori dubbio che la parte destra del coltello toccasse il suolo e se il cavo o qualche altra pezzetto si fosse inserito sotto il coltello, come mai questo si abbassava anzicchè alzarsi?????

      1. Su omnicorse due settimane fa hanno cancellato in fretta e furia un articolo di giorgio piola sul super DRS, secondo giorgio piola non c’era e quello era solo un alettone sperimentale… con un profilo piu’ basso.

        Bisogna avere le prove fotografiche per dire cosa sia successo, sto cercando un video in qualità HD per estrarre i fotogrammi e capire se c’è questo cavo. Sinceramente da quello che ho potuto vedere era tutto il fondo a toccare.

      2. c’è un momento in cui si vede che la macchina di vettel fa scintille poi, in frenata, l’alettone anteriore ha un sussulto strano e la macchina si stabilizza. secondo me usa la pressione dei freni per stabilizzare l’asseto, ma gli esperti siete voi quindi smentitemi

    2. Dimenticavo, aspetto che diano spiegazioni sul funzionamento di quel famoso dispositivo, perchè potrebbe anche solo trattarsi di una valvola pneumatica che regola la pressione e quindi la resistenza idraulica del terzo elemento, ma sarebbe comunque illegale, perchè permetterebbe comunque di mantenere un’altezza dal suolo costante e, quindi, di fatto un correttore di assetto.

      1. io poco prima avevo già’ detto che secondo me si trattava di qualcosa di pneumatico, tranne se in f1 usano delle tecnologie completamente diverse, quel beccuccio incriminato, è chiaramente di tipo pneumatico e non idraulico

  9. vabbè,qualche cosa in più la red ce l’ha,che sia legale o illegale,loro ce l’hanno fatta,ci hanno fatto le scarpe anche quest’anno.fanno le macchine migliori,è tardi x poter recuperare e vincere.cmq nando è immenso,il più forte di tutti.

  10. questo mondiale l/ ha vinto alonso e stop è dal 91 che seguo la F1, ed alonso sta facendo vedere cosa è capace di fare con un mezzo inferiore, basti pensare cos faceva vettel con una macchina nel gruppo

    la redbull io lo dico da una vita vince xkè bara , nn esiste in f1 recuperare svantaggi di un certo peso , quando la vettura nasce cronica, x esempio la ferrari sa che la sua f2012 in curve lente è cronica , la redbull su curvoni veloci
    invece da 4 gare la redbull va forte su tutto , ora, nn penso che tutti i tecnici della f1 siano dei cretini, quindi c’è cmq qualcosa che nn torna su quella macchina

  11. Onestamente sarei contento se venisse rilevata una irregolarità della Redbull, ma dubito altrimenti i primi a reclamare e segnalare la cosa sarebbero quelli della ferrari, se non dicono nulla è perchè probabilmente di irregolarità non ce ne sono

Lascia un commento