Nessun compratore in vista, HRT sempre più nel baratro

Le condizioni economiche in cui versa il team HRT si fanno sempre più drammatiche e complicate ogni giorno che passa ed è  probabile che il team possa sparire.

Messa in vendita nelle ultime settimane, la squadra spagnola rischia seriamente di sparire nelle prossime settimane se nessuno si farà avanti per prelevare le azioni del team, ripianandone debiti e fornire capitali freschi per continuare l’avventura nel Circus di F1.

Il driver spagnolo Pedro De la Rosa ha concesso un’intervista alla tv spagnola Antena 3 spiegando le condizioni in cui ha versato il team iberico negli ultimi GP:Sono davvero triste nell’apprendere che la situazione economica in cui versa il team è critica. Rischiamo di non prendere il via la prossima stagione e addirittura di poter chiudere a fine anno. E’ terribile vedere i miei meccanici, non pagati da mesi, svolgere con dedizione il proprio lavoro ed è frustrante non sapere se potremo ancora lavorare insieme in questa difficile avventura“.

L’ex collaudatore McLaren ha poi terminato il suo intervento, parlando di un possibile futuro del suo attuale team:Certamente, se il team dovesse proseguire, non sarà più di nazionalità spagnola. Detto ciò credo sarà impossibile vedere ancora un altro team spagnolo in F1“.

Una realtà davvero difficile la quale non aiuterà di certo a trovare nuovi investitori, a maggior ragione nel difficile momento economico-finanziario in cui versa l’intero globo. Probabilmente salvare l’HRT sarà ancora possibile per qualche settimana, ma allo stato attuale sembra più una mission impossible.

La “tagliola” voluta da FOM e FOTA sulla spartizione dei diritti tv ha fatto sì che le prestazioni non all’altezza dell’HRT tenessero la squadra al di fuori dei primi dieci classificati nel Costruttori, mancando l’appuntamento a finanziamenti che oggi  avrebbero aiutato, quantomeno nel ricambio dei componenti delle monoposto, rimasti i medesimi per circa metà stagione e cambiati solo dall’incidente di Karthikeyan con Rosberg al penultimo appuntamento mondiale ad Austin.

14 Commenti

  1. Tornando al discorso Toro Rosso=Red Bull trovo che sia assolutamente una situazione antisportiva e che potenzialmente è capace di falsare un campionato.
    Vi ricordate l’episodio di Alguersuari e Helmut Marko? Se questi qua fanno certe scenate per un doppiaggio nelle prove libere figuriamoci quanto possono esser “sottomessi” in gara…per me è una cosa seria

    1. Non sarebbe una cattiva idea visto che la Red Bull di fatto è in formula 1 con due team. E’ imbarazzante vedere come i piloti della Toro Rosso siano gli scendiletto di Vettel… nel GP del Brasile erano 5 piloti contro uno (Vettel, Webber, Vergne, Ricciardo, Schumacher) VS Alonso

Lascia un commento