Pirelli, a Barcellona pneumatici prototipali nelle Libere

Al GP di Spagna, Pirelli porterà mescole Hard e Medium. Per le prove libere, sarà assegnato alle squadre un set di gomme sperimentali aggiuntivo.

Medium-and-hard-P-Zero-compounds4.6 chilometri di pista, 16 curve, un lunghissimo rettilineo di oltre un chilometro. Il circuito di Barcellona è un vero e proprio banco di prova importante per gli pneumatici, impegnati su un nastro d’asfalto piuttosto abrasivo e che – per conformazione della pista – solleciterà le gomme con alti carichi di energia laterale.

Per il Gran Premio di Spagna, Pirelli porterà gli pneumatici P Zero Orange Hard e P Zero White Medium. La mescola più dura, però, è stata modificata e dovrebbe essere meno performante, ma più duratura sulla distanza. Paul Hembery, Direttore Motorsport di Pirelli, ha spiegato: “In Spagna porteremo una variazione della nostra mescola dura che sarà più simile alle caratteristiche dello pneumatico 2012. Questo presenta una finestra d’esercizio più ampia e offre prestazioni meno spinte”.

Inoltre, per le prove libere, i piloti avranno a disposizione un set extra di gomme dure prototipali. Questa decisione è stata presa per incoraggiare i team a completare per intero le due sessioni di prove e non scegliere di rimanere ai box per preservare le gomme in vista della gara. Come detto, però, si tratta di gomme sperimentali e dunque non saranno uguali a quelle usate in qualifiche e gara. Pirelli ha realizzato appositamente una mescola che enfatizza la durata, in modo da consentire alle squadre di correre il più a lungo possibile. Per distinguerle dalle altre gomme, queste non avranno alcuna marcatura sul fianco.

“Solo per le prove libere – aggiunge Hembery – forniremo un set di gomme speciali a mescola molto dura. Speriamo così di incoraggiare le squadre a completare l’intera sessione, in particolare la prima mezz’ora, quando in pista scendono i giovani piloti e dare così ai tifosi lo spettacolo che meritano”.

5 Commenti

  1. ancora qualche anno e avranno pure la benzina limitata…..e gli assetti li faranno dentro ai box sui simulatori il venerdì….fossero gomme, motori e cambi i veri costi della formula 1….che poi visto lo sviluppo bloccato dei motori ormai sono un costo marginale rispetto ai milioni investiti in simulatori e supercomputer…

  2. la limitazione dei pneumatici durante il week end di gara è una cosa ancora più assurda tenuto conto del fatto che non si possono effettuare test durante l’anno…

    almeno al venerdì fateli provare in pace senza limitazione di gomme…

Lascia un commento