FIA smentisce Mercedes. “Test doveva essere aperto a tutti”

Il comunicato della Federazione smentisce le dichiarazioni della squadra di Stoccarda e della Pirelli: la FIA non sarebbe stata a conoscenza del test di Barcellona. E minaccia penalità.

lauda-todtNella sera di domenica, dopo quello dei commissari di gara del GP di Monaco, la FIA ha pubblicato il proprio comunicato sul caso Mercedes-Pirelli. La nota della Federazione arriva forse volutamente a motori ormai spenti, e descrive una versione della vicenda piuttosto diversa da quella del team della Stella a tre punte e del fornitore di pneumatici italiano.

“All’inizio di maggio, la Pirelli ha domandato alla FIA se fosse possibile effettuare test per lo sviluppo delle gomme con una squadra, utilizzando una macchina 2013. Nel contratto tra la Federazione e la Pirelli c’è la possibilità di effettuare fino a 1000 km di test con qualsiasi squadra – a patto che l’opportunità sia offerta a tutti i team.

La Pirelli e la Mercedes AMG erano state avvisate dalla FIA che un test di questo tipo poteva avere luogo solo se gestito dalla Pirelli, e non dalla squadra, che avrebbe dovuto provvedere a vettura e pilota, e solo se ad ogni team fosse stata data la stessa opportunità, per garantire equità”. L’accordo per un test, insomma, non sarebbe dovuto avvenire all’insaputa delle altre squadre, come sembrerebbe essere accaduto. Ed inoltre, utilizzando con la sola Mercedes tutti i 1000 km a disposizione, è venuta ormai ovviamente a mancare l’opportunità per le altre squadre di partecipare a questi test Pirelli.

La parte peggiore per la Mercedes rischia però di essere quella che si legge nella seconda parte del comunicato: a differenza di quanto detto dalla squadra, la FIA non avrebbe dato il suo benestare al test di Barcellona, dato che in effetti, non ne sarebbe stata al corrente: “Dopo questa comunicazione, la Federazione non ha ricevuto ulteriori informazioni circa un possibile test della Pirelli o della Mercedes AMG. Inoltre, la FIA non ha ricevuto conferma del fatto che tutte le squadre avessero avuto l’opportunità di partecipare al test”.

Le conseguenze per la squadra tedesca, insomma, potrebbero non essere così leggere come auspicato da Lauda: “Inoltre, considerando il regolamento e i principi di equità sportiva, bisogna ricordare che il Codice Sportivo Internazionale prevede che sulla base di un rapporto degli stewards, o per propria iniziativa, la FIA può portare la questione davanti al Tribunale Internazionale, che può stabilire penalità oltre a quelle eventualmente già fissate dagli steward. La situazione della Mercedes, insomma, potrebbe rivelarsi tutt’altro che rosea.

187 Commenti

  1. youtu.be/Ph0SjLC_lqk

    Ragazzi guardatevi questo bellissimo video,cosi ci si riconcilia con la bellezza della velocita pura e con questi piloti che sono dei veri eroi senza macchi e senza paura!

    TT tourist trofy 2012,Isola di Mann,un vero spettacolo!

  2. Il punto non è se i test hanno contribuito alla vittoria a Montecarlo (troppo anomalo).
    La questione è che li hanno fatti proprio a Barcellona!!!
    Oltre 1000 km con piloti ufficiali e auto 2013 per mettere a punto modifiche alle sospensioni posteriori.

    Cioè, ma cosa volete di più, che Brawn vi rida in faccia?

  3. Intanto oggi Domenicali ha dichiarato:

    “Vogliamo solo sapere se fare test e’ possibile. Se e’ possibile saremo i primi ad alzare la mano e ha chiedere di farli. Sapete tutti benissimo quanto la Ferrari ci tenga al ritorno dei test in Formula 1, seppure rispettando la politica del contenimento dei costi oggi vigente in Formula 1. La cosa che va chiarita sono soprattutto i limiti entro i quali la Pirelli puo’ effettuare i test. Se sono test che possono essere effettuati con le monoposto di quest’anno o degli anni passati. La Pirelli non lo ha formalmente chiesto a noi, per questo riteniamo che quello che e’ successo non possa essere possibile secondo le correnti regole. E’ chiaro che e’ impossibile sapere se i test hanno contribuito alla vittoria della Mercedes a Monaco, ma indubbiamente fare 1000 km di test aiuta”.

    Intanto la Lotus e la Force India hanno dichiarato che la Pirelli non ha offerto a loro la stessa possibilita’ offerta alla Mercedes……

    Fonte F1race

    Quindi aggiorniamo l’elenco delle caxxate

    Detto da Jean Alesi la Pirelli avrebbe comunicato a tutti i team di questa possibilità ma solo due scuderie avrebbero dato la loro disponibilità…. bhe ora siamo gia a tre che non sapevano un tubo: Ferrari – Lotus e Force India.

    1. Ah, un’altra cosa:

      Horner non è stato tenero nè con la Mercedes nè con la Pirelli, dichiarando che questi test sono stati effettuati in modo subdolo, ora:

      Domenicali, ma quand’è che tirerai fuori gli attributi e ti fai sentire????? Ancora con la gentilezza vuoi “solo sapere se è possibile fare i test”???? Ma che diavolo, che altro devono fare per farti essere più arrembante???

      Suggerirei un metodo antico il peperoncino piccante calabrese al c….

      1. Guarda che Domenicali sia nato se sa le ….. è universalmente riconosciuto, ma in questo caso è solo sarcastico, conosce la regola e con la richiesta di chiarimenti sa perfettamente che sta chiedendo una punizione. Ora la vera risposta Ferrari spetta al Presidente prima che il buon Enzo si manifesti e lo pigli a schiaffi. Se fossi io farei girare i piloti a Fiorano senza sosta.

  4. Ragazzi, vedo che sono in molti a pensare che la cosa finirà a tarallucci e vino, ma stavolta le cose sono diverse dalla spy story, come ha fatto rilevare Horner, il comportamento della Mercedes è stato subdolo, ma a mio avviso quello della Pirelli lo è stato molto di più, il motivo è molto semplice, perchè la Pirelli sapeva della clausola contrattuale che prevedeva di poter fare dei test anche con vetture 2013 perchè alle altre squdre non lo ha detto???

    Inoltre siamo chiari, il contratto con quella clausola è stato stipulato la scorsa stagione, quindi le gomme da provare dovevano essere SOLO ed ESCLUSIVAMENTE sperimentali in vista del campionato 2014, però….. la Pirelli un contratto per il 2014 ancora non ce l’ha, quindi non poteva sperimentare un bel niente, quindi ora ditemi voi chi è stato più subdolo, la Mercedes o la Pirelli??? Senza alcun dubbio la Pirelli, perchè dovremmo stare a quello che dicono loro secondo cui avrebbero provato per il 90% gomme sperimentali in vista del 2014 (cosa peraltro impossibile, perchè non credo che in Pirelli vogliano buttare soldi per un contratto che ancora non hanno) e per il rimanente 10% gomme in vista del GP del Canada (cosa altrettanto impossibile, visto che il contratto è stato stipulato la scorsa stagione e certamente prevedeva gomme sperimentali per il 2014 e non certo delle mescole da usarsi ancora per il 2013).

    Quindi, vedete un po voi chi è stato più subdolo.

    In tutto questo vorrei sapere per quale motivo la Pirelli si è comportata in questo modo, quali sono i suoi reali interessi???

    In ogni caso, visto che dal comunicato ufficiale è evidente che la FIA non è stata assolutamente informata di nulla, nemmeno dalla Pirelli, sarebbe scandaloso che non venissero presi provvedimenti nei confronti della Mercedes, ma soprattutto sarebbe scandaloso se continuassero a tenere la Pirelli come fornitore, sapendo che ha violato apertamente una specifica regola contrattuale, se tengono ancora la Pirelli, chissà quanti soldini ci sono di mezzo……

    1. “..In tutto questo vorrei sapere per quale motivo la Pirelli si è comportata in questo modo, quali sono i suoi reali interessi???..”

      Semplice

      Facendo della dietrologia, lo Zio Bernie ha detto :
      Pirelli tu vuoi correre l’anno prossimo ?
      Bene , Fai provare le nuove gomme alla Mercedes ( così risolvono i loro problemi ), visto che : Alla Fia ci penso io e i Team non sono uniti sui test.

    2. Sono perfettamente d’accordo con te Maxleon: che la cosa sia sporca più di un pannolino di 3 giorni non ci piove. Ma in questi anni abbiamo più e più volte visto che il “pugno di ferro” non viene più usato ormai da tempo. E se anche prendessero un qualche provvedimento (che non credo andrà oltre – nella migliore delle ipotesi – del taglio di qualche punto) il vantaggio preso in termini di know-how dalla Mercedes rimarrà incolmabile, sia per la stagione in corso che per la prossima. Perchè sinceramente non credo che permetteranno agli altri team di ripetere la stessa esperienza. L’unica soluzione che da appassionato mi farebbe ricredere sarebbe l’espulsione del team per la stagione in corso e, se vogliono correre nel 2014 che lo facciano senza prendere punti. Se ne riparla, per loro, dal 2015. Ma credimi, di tutto ciò non accadrà proprio nulla.

  5. Secondo me la mercedes non sarà penalizzata e x evitare strascichi alle altre squadre gli permetteranno 1000 km di test ….. sarebbe un’opportunità vista la situazione

  6. Ho come la vaga sensazione che non succederà proprio nulla. Tirata d’orecchie alla Mercedes (cattivona! per stavolta passi ma non farlo più!) e basta, nessun decuratmento e/o azzeramento classifiche, nessuna squalifica, nulla.
    Chi si sente fortunato può scommetterci qualche euro, copro tutte le scommesse 🙂

  7. no o no dai nn scherziamo !!!! aspettiamo il tribunale spontivo… e impossibile che la passino liscia nn voglio e nn posso crederci abbiamo tokkato il fondo…. RIDICOLI

  8. Mah, sono proprio curioso di sapere cosa accadrà. Memore di quanto successo negli anni passati (già ai tempi della Spy Story si parlava di sospendere un team (la McLaren) per un’intera stagione o addirittura di toglierle la possibilità di correre per sempre in formula uno, ma alla fine subirono sanzioni relativamente lievi), credo che non verranno presi provvedimenti. Il fatto è che eliminare dal Circus una squadra (più o meno)vincente come la Mercedes sarebbe dannoso per questo Sport, inteso come danno allo spettacolo (e alle tasche di Mister E), quindi, a mio parere, succederà poco o niente. Vedremo.

    1. la mercedes non subirà nessun danno come accade sempre in questi casi, per la spy story c’erano tutti i presupposti per la squalifica e l’esclusione ma alla fine non hanno pagato più di tanto, figuriamoci adesso che si tratta “solamente” di un test;
      credo però che la fia dovrà riparare in qualche modo a quanto accaduto dando la possibilità anche agli altri team di testare, la violazione del regolamento è palese.

  9. Già si sentono voci in giro che per la Mercedes ci sarà solo un multa, sarebbe la volta buona che mi dedico a qualche altro sport, sarebbe vergognoso, ma non solo per l’iniquità della sanzione verso la Mercedes, ma perchè quanto meno dovrebbero dare un calcio nel di dietro anche alla Pirelli. Naturalmente poi in prosieguo di campionato, miracolosamente la Mercedes non mangerà più le gomme ed i test non centreranno assolutamente nulla.

    Basta per favore, per una volta alla FIA siate seri.

    1. Classica mazzetta sotto forma di sanzione, ma non solo la Mercedes pagando due euri si terra’ il vantaggio del test e agli altri non verrà nemmeno concesso il maxi test…. Ho solo qualche dubbio che la Redbull riceverà qualche regalo in cambio di stare zitta, la Ferrari come al solito non fiatera’ per altre ragioni e tutto finira’ nel dimenticatoio del resto la Redbull ha ottenuto vantaggi simili cosi’ .

  10. appena verrà fuori il primo pentito sai che bel casino che verrà fuori ci sarà da ridere !!! si darannola colpa uno con l altro e chissà che nomi verranno fuori..mah

    1. Ma che pentiti e pentiti,qui non va in galera nessuno!
      Ma chi avrebbe interesse a parlare e perché poi !
      Non illudetevi che adesso sistemano la faccenda e fra un pò tutto tornerà come prima

  11. Eh ehehehehe i famosi TIR neri senza scritte che vagano indisturbati per varie piste europee, prima o poi doveva uscire fuori una cosa del genere…
    La Mercedes fa anche uno strano rumore di scarico in curva, molto più accentuato degli altri…
    Insomma, siamo alla frutta, è talmente palese la disonestà di alcuni Team che l’unica strada è quella di farsi i test e fine, a meno che la Fia questa volta non commini una pena molto pesante alla Mercedes…
    La Pirelli se ne è lavata le mani, del resto non è suo compito denunciare una squadra…
    Mah! E’ diventato un sport di merd@…

    1. Secondo me alcune cose sono ingestibili ed incontrollabili, i test e il limite di spesa non potranno mai essere limitati.
      Ad esempio un tecnico indiano puo’ costare 50.000 euro e un tecnico inglese 100.000 poi c’è la contabilità creativa. E’ inutile mettere un limite e vigilare è piu’ equo invece togliere i limiti per eliminare i rischi di furbate del genere. L’esempio classico è il motore congelato, se lo sviluppo fosse libero quanto potevano valere le famose mappature Renault e le deroghe per l’affidabilita’ non avrebbero senso…

      1. Zio come ho scritto in un altro post, la limitazione delle spese, con tutte le regole che ne sono conseguenza, non sono servite ad altro che a controllare l’esito dei mondiali…

  12. Altra cosa inquietante…. i test sono vietati e quindi i team dovrebbero essere controllati. Spiegatemi come ha fatto la Mercedes a girare indisturbata e cosa assurda a Barcellona dopo che si è svolto il gran premio.

    Allora non è poi cosi’ difficile organizzare un test fantasma magari in piste meno note.
    La FIA e gli altri team non ne sapevano niente…
    Allora era come pensavo io è praticamente impossibile controllare tutti i team che potrebbero organizzare dei test fantasma ovunque… poi i team erano gia’ abituati a fare test di nascosto anche quando era legale per non mostrare le nuove soluzioni, figuriamoci se adesso non potrebbero farlo comunque.
    L’unica cosa che puo’ limitare i test sono la mancanza delle gomme pirelli.

      1. Ok ma fare anche solo test aerodinamici potrebbe essere un vantaggio, vi ricordate dopo la pausa estiva il recupero miracoloso della Redbull.

    1. Ma infatti, caro Zio, io non ci ho mai creduto, e mi sembra anche tu, ai miracoli del simulatore, che in pochi giorni da così tante indicazioni da far migliorare una vettura da 5°-6° posto a 1°…

Lascia un commento