Video: acuto di Raikkonen negli ultimi 2 giri a Monaco

Ecco il video dei 3 sorpassi di Kimi Raikkonen durante gli ultimi due giri del GP di Monaco.

pirelli-logo-lotusA Monaco sorpassare è difficile, ma non impossibile. Lo ha dimostrato – a suo modo – Sergio Perez durante tutta la gara. Ma a dare lezione di guida negli ultimi due giri ci ha pensato Kimi Raikkonen.

Il finlandese, dopo aver subito una foratura proprio per il contatto con il messicano della McLaren, è dovuto rientrare ai box e montare un nuovo set di pneumatici SuperSoft.

Al suo rientro in pista era quattordicesimo, ben lontano dalla zona punti. Sfruttando però le gomme fresche, ha fatto due giri indiavolati, infilando in successione Gutierrez, Bottas e Hulkenberg, strappando così all’ultima tornata un punticino mondiale che gli consente – per l’ennesima volta – di finire a punti.

Peccato che la regia internazionale si fosse concentrata sui piloti al comando della gara e abbia perso questi sorpassi, che però vi riproponiamo in questo video!

35 Commenti

  1. Perché non mi racconti della stagioni 2001-2002-2003-2004-2005? Il tuo fenomeno è andato a punti (8) all’esordio con una BMW Sauber che arrivò 3 nei costruttori. Kimi alla prima con la Sauber Petronas fece 6…aveva disputato appena 23 nelle formule minori. Fece il salto dalla Formula Renault alla F. 1 grazie al suo talento!! Dimenticavo…nel 2010 il mondiale se lo giocò anche il “fenomeno”Webber. Questo ti sei dimenticato di dirlo o ti fa comodo così??

  2. Mi ostino a dire che la gara di Kimi è da 6+. 9.5 è davvero come aver visto un altro gp. Era da 7 per come ha difeso la posizione e il blando we.poi su Perez è caduto nella trappola di un matto… E la chiusura è stato un azzardo che stava per pagare carissimo… Voto 5. La rimonta a gomme fresche su macchine lente e con NULLA da perdere… Dai, un minimo dico un minimo di onestà…Vale 7? Già tanto. Voto finale 6+.

      1. Esattamente…nulla da perdere….prendeva ZERO punti se non provava nemmeno a recuperare.

        Se rimaneva dietro prendeva ZERO, se sbatteva, prendeva ZERO.

        Tradotto, Nulla da perdere…

  3. Raikkonen è un grandissimo pilota, uno dei miei preferiti senza dubbio, e questi sorpassi lo dimostrano..continuo a dire, però, che non valgono assolutamente il mezzo voto in più rispetto a Rosberg. Aveva gomme fresche, in condizioni normali non ci sarebbe mai riuscito. Fermo restando il suo immenso talento, che secondo me lo pone nei primi 4-5 del circus attuale.

  4. @Giankimi

    Perdòn…ma, ho specificato che “acuto” è il termine che il redattore ha adoperato per definire le manovre compiute da Kimi, e non ho detto che sia stato tu a farlo, però…ecco, ora, dici di non aver definito quelle manovre “acuti”, ma le consideri tali, per cui, per te, anche se io non ti ho “accusato” di averle definite “acuti”, te le consideri “acuti” …quindi….di che stamo a parlà???

    …ad ogni modo….tralasciando i termini della lingua italiana, vorrei evidenziare che tutti erano su super soft, tranne kimi ed un altro pilota (ora non ricordo quale…ma conta estremamente poco) il che vuol dire, che quando kimi ha montato le super soft (con soli 3 giri di qualifica sul groppone, o meglio, un giro lanciato, un giro veloce, ed uno lentissimo per rientrare ai box a fine qualifica, TRADOTTO, in “gomme con usura pressochè NULLA) era rimasto UN SOLO pilota con gomme soft in pista, mentre TUTTI gli altri, erano con SUPER SOFT….ma a differenza di Kimi, gli altri piloti, TUTTI tranne uno (che ripeto, non ricordo chi sia) erano con gomme super soft, ma con BEN “32” giri sulle spalle, mentre kimi le aveva belle fresche e nuove di zecca…il che si traduce in circa minimo 4 secondi di vantaggio al giro, se non oltre….ecco, purtroppo, Kimi, non ha viaggiato solo 4 secondi piu veloce di chi gli stava davanti in quel giro, ma ben 6 secondi ed un decimo piu veloce di chi lo precedeva…perchè Hulkemberg, che era il piu veloce del gruppetto davanti a kimi, ha terminato il giro in 1.23.484….mentre Kimi lo ha terminato in 1.17.392

    Sai cosa si puo fare andando 6.1 secondi piu veloce di chi ti sta davanti?

    Si puo sorpassare ovunque, anche a montecarlo…puoi superare dove vuoi e come vuoi.

    Pertanto…cio che ha fatto Kimi, non è equiparabile a nessun “acuto” o a nessuna impresa particolarmente difficile per chi è “pilota di Formula 1”

    @KimiKoba

    Ecco…per l’appunto, essendo nuovo, non puoi sapere che ME medesimo, sottoscritto, definisce Rosberg un vero fenomeno dal lontano 2010.

    Per puntuallizare poi, io non tifo Hamilton, ed ora che è fuori dai coglioni, meno lo vedo e meglio sto….questo per farti capire che per me puo farsi sverniciare anche da Karun Chandok, Takuma Sato, Kartikheyan, o chicchèsia, perchè tanto a me, non me ne importa nulla…. MA, anche se non me ne importa nulla, gli va riconosciuto il merito di essere un VERO campione, un VERO fuoriclasse, uno dei pochi attualmente presenti in campionato….e questo non lo dico io…lo dicono i meriti che si è conquistato sul campo…meriti che se confrontati con quelli ottenuti da Kimi, il confronto tecnico e di risultati tra i 2, fa rabbrividire solo a pensarci.

    @ICEMAN96
    mmm quindi avrei perso la stima da parte tua, per aver semplicemente espresso ed argomentato una serie di concetti che sono l’equivalente del mio punto di vista?

    mmm, allora mi sa che non avevi così tanta stima di me…

    Alla domanda del perchè ritengo “Rosberg e Vettel 2 fenomeni” non posso risponderti io…..penso che fino ad oggi, negli ultimi 4 anni di f1, sono stati loro a rispondere al pubblico.

    1. Mi potresti dire dove sono tutti questi “meriti che Rosberg si e’ conquistato sul campo” e quelli di Vettel che per almeno 2 anni ha avuto un missile sotto il culo? Sinceramente io ne vedo molto pochi, parlando di Rosberg, a parte questo suo inizio di campionato dove ha dimostrato che anche lui e’ un ottimo pilota………

      1. Su Rosberg potrei darti parzialmente ragione, parzialmente perchè Rosberg ha spesso e volentieri battuto i suoi compagni di squadra in ogni team nel quale ha corso, tranne nella stagione d’esordio, conquistando 4 punti contro i 7 di Mark webber, allora compagno di squadra alla williams.

        Dal 2007 in poi, nessuno lo ha mai superato in classifica mondiale piloti, ed ok, va detto che nei primi 3 anni di f1, ha avuto come compagni nell’ordine, Webber, Nakajima e Wurz, non certo fenomeni, ma da allora in poi, ha corso per 3 stagioni con Schumacher Michael, che non sarà stato sicuramente il cannibale degli anni d’oro, ma di certo non era nemmeno bollito.

        Ora sta smaltrattando Hamilton, e vedremo come andrà a finire a fine campionato, ed anche se è troppo presto per dirlo, le premesse per finirgli davanti a fine stagione ci sono tutte.

        Su Vettel, lasciamo perdere, non c’è bisogno nemmeno di intervenire, visto che Vettel, da quando ha esordito in f1 nel 2007 con la bmw in sostituzione di Kubica infortunatosi a montreal, per 2 gare ha fatto vedere cose fuori dal normale, andando anche a punti alla sua prima gara, nella sua prima esperienza in una gara di f1.

        Ha fatto faville con la toro rosso, conquistando 39 dei 43 punti ottenuti dalla squadra nella stagione 2008, andando anche a vincere un gran premio dopo una pole.

        Si è giocato il titolo mondiale mondiale piloti con una red bull sprovvista di doppio diffusore, nella stagione in cui la Brawn ha praticamente monopolizzato il campionato.

        Nel 2010 ha avuto 4 ritiri e diverse noie meccaniche sulla sua monoposto durante la stagione, ed ha vinto il titolo all’ultima gara con una freddezza ed una cattiveria glaciale, dopo che non era mai stato in testa al mondiale dalla prima all’ultima gara.
        Si è preso il lusso di fare la pole e di vincere la gara finale battendo 2 mclaren che avevano ritrovato competitività solo all’ultima gara, tenendosele dietro dall’inizio alla fine, battendo 2 ferrari che avevano recuperato e colmato il gap tecnico, e battendo un alonso che gli era davanti in classifica di ben 18 punti….

        Vada bene il 2011, dove la red bull è stata imprendibile, ma il 2012 ha dimostrato quanto la red bull fosse umana e non piu il missile degli anni precedenti.

        Ha fatto gare mostruose portando a casa punti pesanti e prendendosi rischi atroci nella guida di un mezzo tecnicamente inferiore a mclaren e ferrari per buona parte della stagione.

        …e quest’anno…è primo in classifica con una macchina ancora piu inferiore a quella della passata stagione…

        Dovrei aggiungere altro?

        Raikkonen non puo nemmeno provare a specchiarsi con uno come Vettel a livello di talento….

        Non c’è paragone che tenga.

        Ma se voi ragazzi supporter di Kimi volete continuare a vedere una stella che non esiste, in Kimi Raikkonen, fate pure, non sarò di certo io a farvi cambiare idea, che per inciso, non è nemmeno il mio intento, sinceramente parlando.

    2. Continuo a non capire cos’abbia fatto Rosberg per essere considerato un fuoriclasse, anche se personalmente penso che se avesse guidato la Mclaren avrebbe ottenuto gli stessi risultati di Hamilton, e il confronto di risultati tra Kimi e Lewis. Forse hai iniziato a vedere la F. 1 dal 2008

    3. guarda che tutti quelli che vedi nel video hanno la spalla del pneumatico gialla e non rossa,quindi non parlarmi di supersoft (che poi tra l’altro il degrado era bassissimo) ma comunque sia ripeto è stato un bel vedere,in una pista del genere passi dove vuoi, se non ti vai a schiantare. forse non hai ben chiaro cosa voglia dire guidare una macchina del genere in un posto del genere, ecco perchè parli così, questo dimostra anche quanto minimizzi come se fosse come bere un bicchier d’acqua…andiamo renditi conto di cosa stai dicendo, Mansell e Senna 92…Mansell girava 4 secondi più veloce al giro ma Senna l’ha tenuto dietro fino alla fine chiudendo ogni buco, non voglio dire che quei 4 che si è mangiato Kimi fossero come Senna, ma non si può non ammettere che farlo in un giro e pochi spiccioli sia FACILE. detto questo mi congedo perchè mi hai stufato. resta nel tuo brodo.

  5. Caribbean Black…Rosberg lo consideri un mostro solo perché sta “bastonando il tuo Hamilton”. Il tuo fenomeno però le ha prese anche da Button!! Quindi come la mettiamo??
    Grosjean fino a poco tempo fa era considerato un futuro campione ma quest’anno Kimi lo vede solo con il binocolo

  6. Intanto gia sbagli perché gli altri avevano soft e non supersoft e quindi con i consumi che c erano,erano tutto tranne che gomme alla frutta. Poi voglio dire se é cosi facile perché non ci sei tu al suo posto? e poi chi ha parlato di acuti? l articolo non io….premetto che la penso uguale,di acuto si tratta visto che i sorpassi li ha fatti in un giro e un quarto.poi se avete il prosciutto sugli occhi affari vostri.

  7. Secondo me Kimi e’ un campione.
    Anche se condivido l’idea che forse in pista non è il più veloce. Ma queste sono opinioni personali. È’ fra i primi cinque.
    Per quanto riguarda i sorpassi niente di trascendentale. Comunque la costanza ad alti livelli e’ un merito notevole e se vincesse il titolo anche senza grandi acuti sarebbe strameritato.

  8. @GianKimi

    i sorpassi a Monaco non sono mai scontati….ma con gomme super morbide, appena montate (con solo 3 giri di usura) che ti fanno andare piu forte da 4 secondi al giro in su, contro ragazzi che avevano gomme super morbide arrivate alla frutta perchè con 32 giri sulle spalle, beh, è molto MA MOLTO piu seeeeemplice….

    Niente di trascendentale o gargantuesco….sorpassi mooooolto lontani da poterli definire “ACUTI” come nel titolo dell’articolo.

    …poi…proprio perchè era ormai fuori dai punti, l’unica chance che aveva per poterne prendere 1 o piu di uno, era forzare le staccate…per cui, il discorso “rischio” che fai, non sta in piedi e crolla come un castello di sabbia travolto dall’alta marea.

    @KimiKoba…

    Mai mi azzarderei a definirlo un “Max Chilton” che cmq, prima di giudicarlo, andrebbe valutato su una vettura TOP e non su una marussia….
    …ad ogni modo, a scanso di equivoci, ho anche argomentato il mio intervento con un

    “non va oltre l’essere un ottimo pilota”

    ..e di fatti lo è…un ottimo pilota….niente di piu…non un fenomeno, non un campione, ma, un ottimo pilota.

    @M@gicFra…

    Amico….non è nemmeno un campione, ma un finto campione….e, come un dice un caro amico del blog….da quando è tornato in F1, sembra stia

    “cavalcando alla grande il personaggio che si è costruito”

    …insomma, una star…ma di certo non in pista.

    1. Sono nuovo del blog.
      Quindi nella F. 1 attuale quali sarebbero i campioni e i fenomeni?? Scommetto che Alonso ed Hamilton (che le sta prendendo da uno che fino a 3 gare fa era definito un buon pilota) lo sono..?

    2. Un’altra cosa caribbean black…..ho letto un tuo commento precedente e hai scritto che Rosberg puo’ essere considerato un mostro ?! Ma perche’??!!!! Mi stai veramente sorprendendo ragazzo!

  9. Sì adesso Raikkonen è sullo stesso livello di Chilton…ma per piacere!! Posso capire che può starvi antipatico m da come lo descrivete sembra che sia in F. 1 per caso!

  10. WoooooW!!!! Mi hanno messo in moderazione…! Mannaggia-mannaggia…
    PS Caraibico mi sembri un tantino troppo poco obiettivo con Raikkonen, che è e rimane uno dei migliori piloti di F1 degli ultimi vent’anni, è sensibile, veloce e raramente sbaglia. Voglio dire non è un fuoriclasse ma è un campione, se per te non lo come dev’essere un campione?
    Non fraintendermi, niente di polemico, solo una mia curiosità…ciao carissimo!!! ;-()

  11. Ah é cosi che viene ripagata la velocità la costanza e l’intelligenza di un pilota?! con questa ingenerosita’?! senz’altro i sorpassi saranno stati più facili ma non per questo scontati.mettetevi nei panni di uno che ormai poteva anche andare a sbattere e ha rischiato il tutto per tutto per arrivare decimo e c è riuscito! detto questo sono convinto che l’avesse fatto alonso o hamilton l’avreste osannato e linkato ovunque.

  12. Perche non è nessuno, Zico…perché non va oltre l’essere un ottimo pilota, uno che non rischia mai se non con un mezzo tecnico estremamente superiore agli altri, uno che fa punti arrivando sempre in fondo tenendosi fuori dai guai.

    Un pilota normale…

      1. Infatti hai ragione, ho esagerato…forse vale anche meno di quanto sostengo…

    1. Io sono un tifoso di Lewis ma a Kimi va dato merito delle ottime gare che sta facendo.. ok non tenta i sorpassi azzardati ma non si può dire che non è un ottimo pilota.. da come lo stai descrivendo sembra un pilota ai livelli di Chilton..

    2. Anche perchè non so da quante gare è che va a punti.. Nella F1 non ci vuole solo il “pilota alla Mansell” ma soprattutto il pilota intelligente e Kimi con una Lotus secondo me ne sta tirando fuori il massimo.

      1. 23 gare Fabios, e se arriva a punti anche alla prossima, eguaglia Schumacher….

        Nella mia amata squadra c’è un certo Jenson Button, per cui sono perfettamente a conoscenza di cio che vuol dire avere un pilota non aggressivo che guarda al bottino piuttosto che a fare bottino pieno…

        Lo stesso Kimi lo giudico identico a Jenson, forse un pelo meglio sul discorso tecnico nella guida e sul trarne la massima prestazione….quello che volevo sottolineare con le mie aspre critiche, è che è ben lontano da quei 3-4 mostri che ci sono oggi in F1….Hamilton, Alonso, Vettel ed anche Rosberg….

  13. vogliamo chiamarlo straordinario ok ma con gomme con 4 giri.In qualifica kimi ha girato 14.8 quelli davanti a lui in gara giravano sul 21 fatevi due conti la facilita di sorpasso che aveva

Lascia un commento