Hamilton si prende la pole anche a Sepang. Rosberg terzo

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position sul circuito di Sepang, in Malesia. A completare la buona giornata della Mercedes è arrivato il terzo posto di Nico Rosberg

lewis-hamilton-mercedesLewis Hamilton ha colto la pole position anche sul tracciato di Sepang, in Malesia, la trentatreesima della carriera. Per l’inglese si tratta della seconda partenza davanti a tutti consecutiva, dopo quella ottenuta a Melbourne appena due settimane fa.

A completare la buona giornata Mercedes ci ha pensato Nico Rosberg, che domani partirà in terza posizione – dunque in seconda fila – al fianco di Fernando Alonso, a cui ha strappato la terza piazza all’ultimo tentativo disponibile.

Questa pole position è per il team di Brackley il coronamento di un fine settimana passato sempre in testa, dalla prima sessione di prove libere sino all’ultima. Le W05 dispongono di un grande vantaggio tecnico-aerodinamico nei confronti della diretta concorrenza, situazione attenuata dalla pioggia, ma non sufficiente a ribaltare i valori visti su pista asciutta.

La Q1 è incominciata con cinquanta minuti di ritardo rispetto all’orario stabilito a causa della pioggia battente caduta nei minuti precedenti al semaforo verde che avrebbe sancito l’inizio delle qualifiche. Le due Mercedes W05 sono entrate subito in pista con gomme intermedie, perché evitare eventuali e ulteriori scrosci d’acqua nel corso della prima fase delle qualifiche. Il rpimo tentativo delle Frecce d’argento è valso a Rosberg e Hamilton le prime due posizioni provvisorie, con il crono di 1’57″189 per il tedesco e 1’57″309 per l’inglese. A dieci minuti dal termine della prima sessione, la pioggia è tornata a scendere sul circuito malese. Hamilton e Rsoberg sono tornati ai box a quattro minuti al termine della sessione consci he il tempo ottenuto sarebbe bastato per qualificarsi alla Q2. L’incidente occorso a Ericsson (senza conseguenze per il pilota) ha di fatto concluso con un minuto di anticipo la Q1.

Entrambe le Mercedes sono approdate in Q2, avendo dominato la prima sessione. I due piloti di Brackley hanno adottato a medesima tattica della Q1 e sono scesi subito in pista. In questo caso le W05 sono state equipaggiate da gomme Full Wet. Dopo aver ottenuto i primi tempi è stata esposta la bandiera rossa, a causa delle condizioni della pista e dal contatto tra la Ferrari di Alonso e la Toro Rosso di Kvyat. Le vetture sono state in grado di tornare in pista dopo pochi minuti, ma solo le Red Bull hanno impensierito le Mercedes per ciò che concerne le prime posizioni della sessione. Primo tempo per Hamilton con 1’59″041 e secondo per Rosberg con 1’59″445. Entrambi qualificati per la Q3.

Le due Mercedes hanno cominciato la Q3 da grandi favoriti per la lotta alla pole position. Come già accaduto nelle precedenti sessioni, i due piloti di Brackley sono usciti subito, così come tutti gli altri, eccezion fatta per Nico Hulkenberg. Nel primo tentativo, Hamilton coglie il primo tempo con 1’59″431, mentre Rosberg il quarto in 2’00″180. A due minuti e venti secondi dal termine entrambe le Mercedes sono rientrate ai box per montare gomme da bagnato nuove. Hamilton ha ritardato il pit stop, mettendo a serio rischio l’ultimo tentativo di Rosberg, che si trovava dietro a lui e attendeva di cambiare gli pneumatici. Nico è riuscito a passare sul traguardo a un secondo dalla bandiera a scacchi e a cogliere il terzo tempo in 2’00″050. Lewis Hamilton ha colto la seconda pole position di fila, mentre Rosberg partirà terzo, tra la Red Bull di Vettel e la Ferrari di Alonso.

Seconda pole di fila per Lewis Hamilton, il quale ha superato Nigel Mansell nella classifica dei migliori pole man di tutti i tempi. Il pilota della Mercedes le difficoltà incontrate nel corso delle qualifiche di oggi:Sono molto contento per il lavoro fatto dal team. Incredibile quanto ha piovuto prima delle qualifiche e alla fine della sessione di oggi non vedevo nulla. Ero dietro a Hulkenberg e non vedevo più nulla. Alla fine non sono riuscito a fare il tempo, ma è bastato quello fatto all’inizio della Q3. Grandiosa pole, ma terrificante l’ultimo giro perché non vedevo nulla. Domani dovremo partire bene. Sono più a mio agio sulla vettura quest’anno. Mi sento in forma e spero di poter concludere la gara domani per vedere come si comporta la W05 in situazione di corsa“.

Meno raggiante Nico Rosberg, che ha colto un buon terzo posto, ma con tempi lontani da quelli fatti segnare dal compagno di squadra. “Purtroppo alla fine non ho fatto un grande miglioramento e non sono riuscito a lottare con Lewis per la pole, ma nemmeno per la prima fila. Non ero a mio agio in fase di frenata, ma la gara sarà molto dura e penso che la situazione potrebbe mutare molto velocemente. Vedremo che condizioni ci saranno domani. Molto dipenderà dal meteo. Non sono contento ma il terzo posto non è male. La gara è domani, posso partire bene e vedremo. Sull’asciutto abbiamo un bel vantaggio sugli altri, mentre sul bagnato è tutto più aperto. Domani proverò tutto quello che posso per provare a vincere ancora“.

19 Commenti

  1. bravo lewis,dopo le pole che fanno sempre piacere sarebbe ora però di portare a casa anche i punti,speriamo domani che per una volta fili tutto liscio e poi tra lewis e nico vinca chi se lo merita di più.

    comunque per me la mercedes era nettamente superiore,i 55 millesimi sono frutto sia del gran giro di vettel che del fatto che hamilton non ha migliorato,ma secondo me poteva togliere parecchio a quel tempo poi la confusione del momento ha fatti sì che non migliorasse più.
    ma è indicativo come in q1 le due mercedes andassero a braccetto,stessi tempi giro dopo giro mentre il terzo,cioè il primo degli altri,era a un secondo e mezzo.

    1. La red bull, da sempre, gioca al gatto col topo. Tranne quando sono sicurissimi di avere un secondo di vantaggio su tutti.
      Vettel nel Q1 ci è andato cauto. Nel Q2 molto meno.
      E Ricciardo è sempre stato veloce.
      Tempo che sistemino la power unit e questi tornano imprendibili..
      Mi auguro ci mettano mooolto tempo..

      1. ah su questo concordo,io non li ho mai dati per morti,mi aspetto un loro recupero e anche in fretta.

  2. A me non sembrava che la Mercedes fosse così superiore oggi.. Lo era di sicuro nel rettilineo, ma nel misto la RB è già una spanna sopra a tutti! E la pioggia ha probabilmente aiutato Vettel a scalare la classifica.
    Poi Lewis ha fatto un giro meraviglioso, ma non perfetto, poteva migliorare ancora, secondo me.
    Poco male.
    E comunque, almeno noi tifosi di Hamilton, non tiriamogliela!! Già ci penseranno gli alonsiani… 🙂

    1. Ciao Ronny meglio cominciare a fare tutti gli scongiuri del caso, al solo pensiero che potrebbe succedere quello verificato a Melbourne, stò malissimo !!!
      Speriamo bene e teniamo le dita incrociate per il nostro Lewis.

    2. vedrai che col culo che ha domani sarà pioggia battente per tutta la gara con continui rimescolamenti di carta tra entrate di safety car e bandiere rosse. A me dopo melbourne ma in generale dopo tutto l’inizio di stagione compresi i test son cascate le braccia, sono proprio sfiduciato.

  3. Promemoria: in caso di pioggia puntare SEMPRE su Hamilton come poleman. 🙂
    Voglio rivedermi il suo onboard, ma deve essere uno spettacolo! Bravo bravo bravo.

      1. Soprattutto al netto delle pole ottenute correndo praticamente da soli… 😉

Lascia un commento