La FIA esclude la Red Bull dai risultati della qualifica

Il team Red Bull Racing è stato squalificato per non aver superato il test di flessibilità delle ali anteriori. Ricciardo e Vettel partiranno dal fondo dello schieramento.

Red Bull Singapore muretto

La Red Bull Racing è stata esclusa dai risultati delle qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi. Entrambe le monoposto, infatti, non hanno superato i test di flessibilità delle ali durante le verifiche tecniche,  violando l’articolo 3.15 del regolamento tecnico. Un rapporto del Delegato tecnico – Jo Bauer – sottolinea che i flap delle ali anteriori sono stati progettati per flettere quando generano del carico aerodinamico, dando un vantaggio notevole alla RB10. A seguito delle discussioni tra i commissari e i rappresentanti del team Red Bull, la FIA ha deciso di escludere le monoposto dalla competizione.

Un comunicato, diffuso dai commisari sportivi, comunica che Vettel e Ricciardo sono esclusi dalla qualifica, ma sono ammessi a partecipare alla gara partendo dal fondo dello schieramento. Ricciardo si era qualificato quinto, con Vettel immediatamente alle sue spalle.

Un breve comunicato è stato diffuso dalla Red Bull: “Siamo delusi di essere stati scelti per un test di flessione delle ali anteriori quando è chiaro che anche altre squadre interpretano il regolamento in maniera simile alla nostra. La squadra non può che accettare la decisione dei commissari e parteciperà alla gara con entrambe le vetture, partendo dal fondo della griglia”.

27 Commenti

  1. Ormai ,credo che non si siano piu’ dubbi, non parlo di complotti ma di domini fatti ad arte e gestiti da Ecclestone. Dopo Ferrari, Renault, poi due anni divisi tra Ferrari e Mc Laren con scandali e spioni al seguito, poi parentesi Brawn gp, irregolare in tutti i sensi ma fatta passare per regolare, poi Red Bull , ora Mercedes. Questa e’ stata ed è la politica di Mister E, poche chiacchiere, negli anni d’oro la Red Bull faceva di peggio ma la FIA mai si azzardava a prendere provvedimenti, ora nobili decaduti sono clienti scomodi da tenere con la testa bassa, comanda Mercedes , regolamenti annessi, che nessuno osi mettersi di mezzo, devono vincere almeno 4 titoli. La distruzione di questa pagliacciata che si chiama F1 e’ sempre piu’ vicina, provo disgusto, i telespettatori pure, non hanno scampo, vogliono far vincere la Mercedes non cambiando regolamenti? bene, giusto, hanno firmato tutti, tutto giusto, ma sappiano che al massimo nel 2016 dopo due stagioni “pallose” come questa dovranno spiegare agli sponsor la fuga dalle tv e circuiti.
    P.S prima che qualche anti Ferrarista mi scriva, la Ferrari ha fatto la stessa cosa negli anni 2000, quindi ci ha mangiato e ci mangia anche lei alla grande, il problema e’ che a me fa’ schifo pure lei.

  2. Sono irregolari ma possono correre! ……ma le verifiche tecniche del giovedì a cosa servono?
    A pensare male……la Mercedes vuole lo show finale tutto per se …………con Mercedes e Williiams……

  3. le aòio flessibili quando erano irregolari le introdusse la ferrari, la red bull le perfeziono’ solo. Ricordo che nel 2010 l’alettoneanteriore di massa sul rettilineo strisciava per terra talmente fletteva.
    www . youtube . com/watch?v=qdvFrucB81A
    quindi il vizio non e’ solo loro.

    1. in quel video si capisce bene quale è la flessibilità ferrari, ma non quale fosse quella “imputata” alla RB che fletteva anche il muso abbassando l’ala che poi magicamente tornava ad altezze corrette.
      quindi la ferrari avrà anche introdotto le ali flessibili. test più rigidi e zac.

      la RB andava contro le regole facendo flettere il muso e quindi portando l’ala molto più vicina al suolo.

      cosa geniale, che io avrei messo come concessione totale…
      ma era contro il regolamento. E ci hanno vinto.
      perchè ormai i cicli della F1 sono decisi a tavolino da chi porta soldi.

      1. la flessibilita’ del muso non e’ contro il regolamento. Il regolamento dice solo che applicando 100 kg sull’ala quasta non deve abbassarsi di piu’ di 10 cm. Se si abbassa di piu’ e’ irregolare se di meno e’ regolare, e questo indipendentemente se il muso e’ fatto di gomma ecc. Il muso flessibile lo hanno fatto togliere cambiando ancora il regolamento e introducendo una prova di torsione. Essere regolari o non non e’ questione di vedere se la vettura si comporta o non in un certo modo a occhio ma di numeri e cm sul banco di prova. Semplicemente adesso e’ andata troppo oltre e invece di 10 cm il muso si e’ abbassato di 11 cm. Ecco perche’ irregolare.

  4. In anni passati vi era sempre la stessa discussione ma quando le lattine erano in testa nessuno le retrocedeva. Misteri della FIA. E poi che cavolo di scusa: sembra che dicano che non pensavano di essere controllati… peggio di un bimbo a scuola che non ha fatto i compiti e spera che la maestra non gli chieda di fargli vedere se li ha fatti…

    1. negli anni passati hanno trovato un modo per far flettere le ali solo se il carico era superiore ai 100kg e le prove di flessione erano fatte appunto mettendo sull’ala pesi di 100 kg. Ma non erano gli unici, anzi a dir il vero fu la ferrari la prima a introdurre materiali che flettevano solo dopo un certo carico ma non riusci a portarli avanti dopo che la fia mese criteri di verifica piu’rigidi.

  5. “Siamo delusi di essere stati scelti per un test di flessione delle ali anteriori quando è chiaro che anche altre squadre interpretano il regolamento in maniera simile alla nostra”
    Ma che cavolo di frase e’? Praticamente dice che tuti stanno correndo in modo irregolare e che chi e’ beccato e’ sfortunato? Ma la fia non controlla le prime 3 vetture ad ogni gp?

Lascia un commento