GP Cina, Libere 2: Hamilton davanti, ma la Ferrari è vicina

Nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio della Cina, la Mercedes detta il passo con Lewis Hamilton. La Ferrari, però, nelle simulazioni di gara è ancora vicina e potrebbe regalare ancora qualche sorpresa.

mercedes-hamilton

Nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio della Cina, Lewis Hamilton si conferma il più veloce in pista. Così come nella prima sessione, Lewis si prende la prima posizione, questa volta segnando un tempo cronometrato di 1:37.219, segnato con l’ausilio della gomma Yellow Soft. Alle sue spalle, troviamo la Ferrari di Kimi Raikkonen con 1:37.662, staccato di soli quattro decimi dalla Mercedes del campione del mondo in carica.

Vettel è quarto con 1:38.339 ed è stato autore di un testacoda che, comunque, non gli ha compromesso il normale svolgimento della sessione. Tra le due vetture del Cavallino Rampante troviamo la Red Bull di Daniel Ricciardo, autore del terzo tempo ma tra mille difficoltà. Anche il suo compagno di squadra, il russo Kvyat, è stato sfortunato: dopo aver passato gran parte della sessione in garage, ha avuto anche un problema ai freni che lo ha fermato anzitempo.

Ancora in difficoltà la Williams, apparsa molto nervosa in frenata. Lo sa bene Felipe Massa che, dopo un paio di bloccaggi alla curva 14, è finito contro le barriere rovinando l’ala anteriore e scrivendo la parola fine alla sua sessione con quaranta minuti d’anticipo. Buon passo avanti della McLaren: Alonso e Button salgono a centro gruppo, completando la sessione senza accusare particolari problemi di affidabilità.

Pos Pilota Team Tempo Gap Giri
1 Lewis Hamilton Mercedes 1m37.219s 32
2 Kimi Raikkonen Ferrari 1m37.662s 0.443s 35
3 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m38.311s 1.092s 24
4 Sebastian Vettel Ferrari 1m38.339s 1.120s 30
5 Nico Rosberg Mercedes 1m38.399s 1.180s 35
6 Daniil Kvyat Red Bull/Renault 1m38.737s 1.518s 10
7 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m38.850s 1.631s 27
8 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m39.032s 1.813s 26
9 Romain Grosjean Lotus/Mercedes 1m39.142s 1.923s 32
10 Jenson Button McLaren/Honda 1m39.275s 2.056s 29
11 Pastor Maldonado Lotus/Mercedes 1m39.444s 2.225s 30
12 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m39.743s 2.524s 27
13 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m39.751s 2.532s 33
14 Max Verstappen Toro Rosso/Renault 1m39.894s 2.675s 32
15 Carlos Sainz Toro Rosso/Renault 1m39.971s 2.752s 28
16 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m40.151s 2.932s 28
17 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m40.423s 3.204s 7
18 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m40.868s 3.649s 24
19 Roberto Merhi Marussia/Ferrari 1m42.973s 5.754s 27
20 Will Stevens Marussia/Ferrari 1m44.564s 7.345s 8

62 Commenti

  1. Ciao Razor e Kingphoenix 😉

    Si si mi ero totalmente sbagliato sul recupero Ferrari, anche se penso che dietro questo miracolo ci sia qualcosa di losco dettato dalla FIA per ravvivare un po il campionato.

    Sulla McLaren…fiducioso?
    Assolutamente no….siamo allo stesso punto di Sepang con la ddifferenza che la force India sembra essere peggiorata ancora un altro po.

    1. Da tifoso Ferrari sono anche io molto stupito di questo grande recupero, ovviamente ne sono contento, ma anche io ho un po’ il tuo sospetto….
      Comunque se il sistema F1 è questo c’è poco da fare, o facciamo finta di nulla e continuiamo a seguirla, oppure ci schifiamo e smettiamo di guardarla….. io al momento ammetto di non essere in grado di spegnere la tv

      1. Quotissimo Fabio…io sono un altro di quelli che la pensa cosi.

        Neanche con la mia squadra in queste pessime condizioni riesco a distaccarmi

  2. Mercedes che stressa maggiormente gli pneumatici, infatti va meglio con la mescola più dura, mentre non riesce a tirare il massimo dalla mescola più morbida; problema opposto per la Ferrari, che a quanto pare non riesce a portare in temperatura le mescole più dure e qui potrebbe soffrire maggiormente dei problemi di graining.

    1. sono più vicini perchè hanno introdotti grandi miglioramenti a livello di aerodinamica e power unit, comunque non si può escludere che sia dovuto a questa nuova norma

  3. Beh, la Mercedes potrà anche vincere, ma se penso che siamo qui a ipotizzare una Ferrari che potrebbe impensierirli, e se penso che solo poche settimane fa avremmo firmato per un distacco inferiore a 1″ al giro… godo come un riccio pakistano. Ed è risaputo che i ricci pakistani godono parecchio 😀

  4. Buongiorno a tutti.
    Dall’alto della mia ignoranza ho visto un Vettel un po’ troppo sotto tono, specialmente rispetto a Raikkonen.
    Sinceramente mi aspettavo un po’ di più da lui, possibile che in Ferrari abbiano utilizzato le prime FP per fare un raffronto tra 2 assetti completamente diversi (ovvero Kimi più carico e Seb nettamente più scarico, vista la somiglianza nello stile di guida dei due)?
    Se così fosse, visti i tempi della FP2 spero che Vettel domani opti per la configurazione che ha utilizzato oggi il suo compagno di squadra.
    Qualcuno che può contraddire/supportare la mia ipotesi?

    1. non mi sembra sia una novità quest’anno, da quello che si è visto fino ad ora i 2 il venerdì hanno sempre provato cose diverse, che poi vengono messe insieme in FP3.
      Non ci vedo niente di male insomma 🙂

      1. Si si, la mia era solo una domanda volta a cercare di dare un senso a quei 7 decimi che Raikkonen ha rifilato a Vettel nella simulazione di qualifica. 😉

    1. redbull molto ma molto scariche, hanno portato il “solito” alettone posteriore praticamente piatto per sopperire la mancanza di cavalleria, se girano così anche in gara difficilmente riusciranno a usare bene le gomme.

  5. Seb sembra tranquillo e fiducioso. Mi pare un buon segno. Comunque la Ferrari in configurazione gara, sembra molto solida. Speriamo bene anche se vedo meglio kimi, che vettel qui “Forza ragazzi e Forza Ferrari”

  6. Intanto si confermano le strategie di quest’anno per la ferrari che vogliono una FP1 con molta benzina a bordo a differenza della passata stagione dove si tentava subito il giro veloce. In FP2 i problemi ai freni di raikkonen e il “solito” testacoda di Vettel hanno impedito di verificare il comportamento della macchina con gomme medie e meno benzina a bordo, come dimostra il fatto che kimi è migliorato di 2.7 sec passando alle soft.

  7. sul passo gara la ferrari è dietro di poco, ma bisogna considerare che per la gara si prevvedono temperature più alte (ho letto da qualche parte…), e questo mi fa ben sperare 🙂

Lascia un commento