Ferrari, in Spagna c’è la versione EVO

La SF15T si è presentata a Barcellona con una veste aerodinamica tutta nuova! Scopriamone i dettagli

ferrari pance

La Ferrari ha serissime intenzioni di eliminare ciò che resta del gap – già drasticamente ridotto – con la Mercedes. Per riuscirci, a Maranello hanno sfornato tantissime soluzioni aerodinamiche che vedremo per la prima volta in pista questo weekend.

Guardando le immagini provenienti dal circuito, ci si rende subito conto che non parliamo di piccoli affinamenti, ma di cambiamenti profondi, che sicuramente incideranno sulle performance della monoposto italiana. In Ferrari, per dirla in breve, hanno rifatto mezza macchina, rivoluzionando tutta la parte posteriore.

Si parte dalle pance, ora dotate di nuovi deviatori di flusso all’ingresso delle stesse. Quello nella parte bassa (in bianco nell’immagine di copertina) è stato dotato di due slot per migliorarne l’efficacia. Totalmente diverso il deflettore “a ponte” che abbraccia tutta la parte anteriore delle pance: l’elemento presenta una forma ad arco nella parte superiore che raggiunge la carrozzeria nel centro della pancia, mentre la metà restante è sovrastata da un profilo orizzontale svergolato in stile Red Bull (FOTO – FOTO).

La causa di tali cambiamenti va ricercata nella diversa forma – e quindi nella diversa aerodinamica – delle pance, che ora presentano una curvatura profondamente diversa rispetto alla versione precedente (NUOVAVECCHIA). Lo dimostra anche la parte terminale del cofano motore, che ora va ad innestarsi esattamente tra i due triangoli della sospensione posteriore, liberando gran parte del fondo:

ferrari fondo

La carrozzeria in questa zona è stata estremamente affinata in ottica di miglioramento dello scorrimento dei flussi e del funzionamento del diffusore. Nella versione precedente, infatti, gli sfoghi soffiavano più in basso e, unitamente alle sospensioni, ostruivano il passaggio d’aria in uscita (FOTO).

Con le stesse immagini possiamo apprezzare altre due novità: la prima riguarda i due nuovi slot extra sul fondo davanti alle gomme, che si aggiungono a quello di forma ad “L”; la seconda riguarda i profili posti nella parte alta interna dello pneumatico, ora sdoppiati. In realtà, tutti i profili collocati tra pneumatico e paratia dell’ala posteriore sono stati modificati, come dimostra il confronto in questa FOTO. Da segnalare anche un piccolo profilo generatore di vortice piazzato nella parte bassa delle pance, utile a tenere i flussi ancorati alla carrozzeria e dirigerli verso il diffusore (FOTO).

Non è mica finita!? Per la Ferrari ci sono novità anche per il diffusore, ai lati del quale sono stati aggiunti due piccoli elementi generatori di vortice. Piccola novità anche riguardo all’ala posteriore e precisamente alla paratia laterale, alla quale è stato aggiunto un secondo slot in corrispondenza del dorso del profilo principale (FOTO).

E l’anteriore? Piccole novità anche in questa zona, con un nuovo profilo fissato a sbalzo alla paratia dei freni ed una nuova conduttura interna (FOTO) ed una lieve modifica al bordo dello splitter.

12 Commenti

  1. DEvo dire che ieri avevo avuto le traveggole tra le foto pensavo di aver visto una ala anteriore, magari il mio subconscio se la aspettava, perchè se incrementi il carico al posteriore, visto che prima la vettura era bilanciata mi pareva logico avre un’ala più carica. Vedremo, comunque a mia memoria, questo è il più grande update “europeo” degli ultimi campionati per la Ferrari.

    1. Ciao fabietto !

      esatto è quello che pensavo anche io !!
      infatti la vedevo remare un po’ troppo sul davanti in queste libere
      Comunque ho visto arrivare una cassa a fine fp1
      a logica direi che l’ala nuova deve arrivare

      1. Ciao Beppe, stessa impressione mia, la macchina era sbilanciata… e soprattutto le velocità di punta erano molto più basse… boh vedremo.

  2. Cioè praticamente è un’altra macchina…!!!

    Splendida, bella lo era già ora lo è ancora di più e se poi funziona…MEGLIO ANCORA!!!

    FORZA FERRARI SEMPRE!!!

Lascia un commento