Spagna, Libere 2: la Mercedes continua a dominare

Le Frecce d’Argento continuano a dominare a Barcellona. La Ferrari insegue, ma sul passo gara manca ancora qualcosa…

hamilton-barcellona

La Mercedes si conferma invincibile a Barcellona: Lewis Hamilton ha ottenuto il giro più veloce in 1:26.852, staccando di circa quattro decimi la Ferrari di Vettel e 8 decimi l’altra Mercedes di Rosberg. Tuttavia, la W06 Hybrid sembra non aver rivali nei long run, dove è apparsa particolarmente competitiva e gentile nella gestione degli pneumatici.

Alle spalle di Mercedes e Ferrari il vuoto: Daniil Kvyat è riuscito a conquistare il quinto tempo, ma senza brillare particolarmente. Il suo compagno di squadra, Daniel Ricciardo, è stato costretto a rimanere ai box della Red Bull per la totalità della sessione per un cambio di propulsore. Sulla sua RB11 è già il quarto propulsore usato e, la prossima volta che cambierà il motore termico, incapperà in una sanzione.

Bene la Toro Rosso, con Verstappen sesto e Sainz nono. Lo spagnolo non è riuscito a ripetere le buone prestazioni della prima sessione, facendosi così scavalcare anche dal giovane olandese, suo compagno di squadra. Alla Lotus, invece, c’è preoccupazione per il problema di Grosjean: il francese ha perso il cofano motore, finito poi in frantumi, un po’ come era successo in Malesia a Maldonado, la cui fiancata della E23 si era staccata.

La McLaren risale la china: Button ha chiuso con il settimo tempo, mentre Alonso undicesimo. L’obiettivo principale, per Barcellona, è quello di poter concludere la gara in zona punti.

Pos Driver Car Time Gap Laps
1 Lewis Hamilton Mercedes 1m26.852s 26
2 Sebastian Vettel Ferrari 1m27.260s 0.408s 37
3 Nico Rosberg Mercedes 1m27.616s 0.764s 35
4 Kimi Raikkonen Ferrari 1m27.780s 0.928s 36
5 Daniil Kvyat Red Bull/Renault 1m27.943s 1.091s 25
6 Max Verstappen Toro Rosso/Renault 1m28.017s 1.165s 32
7 Jenson Button McLaren/Honda 1m28.494s 1.642s 31
8 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m28.525s 1.673s 39
9 Carlos Sainz Toro Rosso/Renault 1m28.674s 1.822s 31
10 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m28.712s 1.860s 36
11 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m28.723s 1.871s 28
12 Romain Grosjean Lotus/Mercedes 1m29.086s 2.234s 14
13 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m29.098s 2.246s 4
14 Pastor Maldonado Lotus/Mercedes 1m29.217s 2.365s 34
15 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m29.333s 2.481s 37
16 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m29.361s 2.509s 34
17 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m29.601s 2.749s 38
18 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m29.707s 2.855s 35
19 Will Stevens Marussia/Ferrari 1m31.929s 5.077s 30
20 Roberto Merhi Marussia/Ferrari 1m32.751s 5.899s 23

33 Commenti

  1. oltre a pensare alle rb pensiamo all’passo gara se sarà cosi domenica non ci sono speranze però è strno che all improvviso ritorniamo quasi come l’anno scorso speriamo sia solo una cosa di oggi e non domani

  2. Sembra da quello che si è visto oggi che la ferrari abbia perso il treno mercedes e si deve guardare le spalle anche dalle redbull che hanno migliorato parecchio

  3. si ma pare che la ferrari sia rimasta uguale la mercedes sta allungando di nuovo che bisogna fare mo ? poi dicono che la mercedes e pure gentile con le gomme mo 🙁

  4. Lo dico sempre: a Maranello si sono lasciati scappare un talento come James Key… vero che la Renault ha portato corposi aggiornamenti.

    Cmq sia Honda che Renault hanno portato corposi aggiornamenti delle power unit senza spendere gettoni

    1. james key è uno dei tanti talenti, se è per questo si son presi Allison e in giro fino a poco fa c’era Newey che era anche più quotato di Key e Simmons che ha riportato in alto la Williams.

  5. Versione B della monoposto dietro alle Mercedes ? A quanto pare anche a Stoccarda si lavora, non solo a Maranello.

    Questa sarà una rivelazione scioccante per qualcuno.

Lascia un commento