Iscrizioni 2011: spuntano altri due candidati

14 maggio 2010 08:00 Scritto da: Andrea Facchinetti

Lo scorso 15 Aprile si è chiuso il termine per poter presentare domanda d’iscrizione per la stagione 2011. Come vi avevamo anticipato, non tutti i teams che si sono iscritti lo hanno annunciato. Sono infatti di questi giorni le notizie ufficiali che altri due teams hanno presentato domanda d’iscrizione: si tratta dei francesi della ART Grand Prix e gli americani del Cypher Group. Verso Luglio la decisione definitiva della FIA.

ART GRAND PRIX – Il team francese, fondato nel 2005, è controllato da Frederic Vasseur e da Nicholas Todt, figlio di Jean. “Si, abbiamo inviato la domanda d’iscrizione” afferma Vasseur. “Non abbiamo voluto confermare la nostra volontà di impegnarci in Formula Uno finora per prepararci meglio e non compromettere l’attività in corso“. Vasseur dice anche che i teams già presenti in F1 sono stati avvisati della loro iscrizione e che un fornitore di motori non è stato ancora deciso, anche se “siamo in buoni contatti con Mercedes, Ferrari e Renault“. La ART disputa attualmente la Gp2, Gp3 e la F3 EuroSeries. Nel campionato “cadetto” si è aggiudicata il titolo piloti per 3 volte su 5 (con Rosberg, Hamilton e Hulkenberg) e quest’anno si affida a Jules Bianchi, pilota Ferrari, e Sam Bird, ex-collaudatore Williams. Nicholas Todt, manager anche di Massa, avendo rapporti “privilegiati” con la Ferrari (e i maligni dicono anche con la FIA), potrebbe riuscire a strappare una fornitura in cambio del posto fisso per Jules Bianchi. Resta il dubbio se siano in grado di costruire una vettura o se dovranno appoggiarsi ad un costruttore esterno (come l’HRT con Dallara).

CYPHER GROUP – Il fatto che un nuovo team americano voglia entrare in F1 fa storcere il naso a molti. Il ricordo del progetto USF1 miseramente fallito è ancora vivo e difficilmente la FIA sceglierà di nuovo un team americano. Cypher Group è un gruppo di ingegneri (alcuni provenienti proprio dalla USF1) in cerca di sponsor per poter entrare in F1 e dimostrare ancor di più che gli americani possono avere un team competitivo nella massima formula. Hanno già un loro sito internet dove vendono anche delle T-Shirt e accettano donazioni dei fans. L’impresa è certamente difficile, data anche la concorrenza, ma non è detto che la FIA possa dare una seconda chanche ad un team americano.

PRETENDENTI – Questi quindi i pretendenti per il 13° slot: Epsilon Euskadi, Durango, Shotover Jet, Stefan Gp, ART e Cypher Group. Non è confermata la voce che vorrebbe Ken Anderson (ex USF1) creare un nuovo team, stavolta chiamato Anderson F1. La lista non è definitiva (c’è chi dice che sono 13 i pretendenti) e, siamo sicuri, qualcun’altro ancora uscirà allo scoperto.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!