Ufficiale: Buemi terzo pilota Red Bull

La notizia era nell’aria già da un po’, adesso diventa ufficiale: Sebastien Buemi nel 2012 sarà il terzo pilota della Red Bull.

Si occuperà della simulazione e sarà presente nei box ad ogni Gp della stagione, come confermato dal team principal Chris Horner, lieto di accogliere nella squadra il ventitreenne svizzero.

“Sebastien era la scelta ideale, conosce bene il team facendone parte da molto tempo e ha maturato molta esperienza in pista con la Toro Rosso. Svolgerà un importante lavoro al simulatore e sarà sempre presente con noi in pista”.

Parzialmente soddisfatto lo stesso pilota, silurato e ripescato dai suoi stessi datori di lavoro. Buemi è la testimonianza della politica piloti alquanto spregiudicata in casa Mateschitz. Rispetto all’ex team mate Alguersuari Sebastien può comunque dire di essere “caduto in piedi”.

Ecco le sue prime parole da neo pilota Red Bull: “Ringrazio tutti i miei tifosi per il supporto dimostratomi in questo periodo non facile. Ammetto che avrei preferito gareggiare ma sono comunque onorato di far parte della squadra campione del mondo. Poter sviluppare la Red Bull e dare loro indicazioni durante la stagione era la migliore alternativa per me”.

4 Commenti

  1. Alguersuari ha finito il campionato con quasi il doppio dei punti del compagno svizzero.
    Sicuramente è un pilota più aggressivo di Buemi e forse alla Red Bull per i test serve un passista (o un passivo?)
    La verità è che non sappiamo se Jaime abbia rifiutato un ruolo di comprimario, o se il video della litigata tra lui e Marko siano solo una piccola spia degli attriti che si sono generati nei box della Toro Rosso a nostra insaputa.
    Chissà.
    Mi piacerebbe rivederlo in pista. Santi numi! Ha ancora 21 anni e si può spremere sicuramente di più, da lui.

Lascia un commento