Prove a Jerez: molto rumore per nulla

10 febbraio 2012 21:20 Scritto da: Antonino Rendina

Quattro giorni in Andalusia, sul circuito di Jerez de la Frontera, inverno mite e soleggiato per far ripartire al meglio l’intero Circus e con esso sogni e aspirazioni di team, piloti e tifosi.

Dagli zero gradi del mattino ai quasi quindici del pomeriggio, nulla a che vedere con il freddo che ha invaso la nostra penisola. Eccetto la Mercedes e la Hrt (che hanno provato con le vecchie vetture) e la Marussia (assente) gli altri nove team hanno debuttato con le nuove monoposto.

Peccato che ai ventimila giri al minuto dei motori V8 e alle prime sgommate in pista dei piloti non hanno corrisposto  notizie certe sullo stato di salute delle squadre. Queste prove hanno rappresentato una prima presa di contatto con i nuovi regolamenti e le nuove gomme.

Nessuno ha davvero cercato la prestazione. Nessuno ha “marcato” ad uomo l’avversario. Ognuno ha sudato per sè. E pazienza se questo atteggiamento (obbligatorio) delle scuderie ha scatenato un’isteria collettiva ben poco giustificata.

Il tam tam mediatico intorno alla nuova Ferrari e più in generale intorno ai top team è stato esasperato. Come se il mondiale 2012 si giocasse tutto tra le strette pieghe della ormai motociclistica Jerez. Quando invece siamo solo all’inizio.

Volendo trarre un mini bilancio si potrebbe affermare che tra le auto  nuove la più convincente sia stata la Lotus di Raikkonen e Grosjean. Proprio il francese ha staccato il miglior tempo con gomme medie e tanta benzina a bordo. E anche Kimi era stato molto veloce nel giorno del debutto.

La Red Bull ha lavorato con molta serenità, conscia di non dover dimostrare davvero nulla. Tutti la aspettano al guado con le spade affilate per colpirla, Adrian Newey alza gli scudi e con ironia molto british (il refrigerio per i piloti…) nasconde agli indiscreti i “perchè” delle sue trovate ai limiti del regolamento.

Attorno alla McLaren si respira un clima di fiducia, da parte di addetti e tifosi. Il grande punto interrogativo è rappresentato dalla scelta controcorrente del muso a scivolo.  Soluzione certamente più armonica rispetto alla concorrenza, ma sarà funzionale? Nessuna risposta da Jerez dove Jenson Button e Lewis Hamilton, sufficientemente stakanovisti, non hanno mai corso in configurazione aggressiva.

Capitolo Ferrari. Il clima di riscossa, per non dire da ultima spiaggia, si respira in ogni mossa fatta dagli uomini in rosso. Le aspettative dei supporter e dell’ambiente rischiano di schiacciare la Rossa se non si adotta da parte di tutti il giusto equilibrio di giudizio e se non si dispone della doverosa pazienza.

Il presupposto da cui partire è che la F2012 è una vettura tutta nuova, estrema e innovativa. Sulla quale bisogna lavorare tanto.

Non  a caso Felipe Massa ha affermat oche c’è da lavorare perchè le novità sono tante. E subito le parole del brasiliano vengono stravolte in senso negativo, nel senso di una precoce bocciatura alla F2012.

Il direttore tecnico Pat Fry non è soddisfatto dopo tre giorni della nuova monoposto. Normale visto che si lavora per trovare il set up giusto. Considerato anche che i test servono a questo. Eppure suona subito l’allarme da parte dei media.

La Ferrari in tre giorni di prove non fa un giro veloce degno di questo nome. La paura cresce; è tanta, onestamente troppa. Fry minimizza: “Non abbiamo bisogno dei titoli in prima pagina”.

D’accordo, peccato poi che il “titolo” arrivi ugualmente -quanto cercato non si sa- visto che nell’ultimo giorno utile Alonso ha messo a segno il graffio risolutorio . Niente di che, un brodino per scacciare inutili polemiche e inesistenti crisi.

Un giro “veloce”, quello dell’asturiano, con gomme morbide e poca benzina. Oggettivamente una prestazione non da urlo se paragonata allo stesso lap di Romain Grosjean, realizzato con mescola medium e più carburante.

Eppure Nando, tra le righe, una cosa importante l’ha detta: “Quest’anno pare che riusciamo a mandare subito in temperatura le mescole”. Amen. Basterebbe questo per stare più tranquilli.

In definitiva abbiamo ammirato le monoposto “scalinate “con il tubo di Pitot e la vernice gialla, tanti passaggi in pit lane tra un giro e l’altro.Problemi elettrici per Vettel, idraulici per la Ferrari.

La Williams che fa centinaia di giri con Bruno Senna ma non convince. La Sauber e la Force India lavorano dietro le quinte e in sordina. La Toro Rosso ha delle linee sfilanti da far paura. Qualcuno ha parlato di Red Bull 2, ma anche qui nessuna sorpresona rilevante.

La Mercedes dell’anno scorso con gli scarichi soffiati è stata la monoposto più performante dei test. Questo fa capire quanto le nuove vetture siano acerbe, e non potrebbe essere altrimenti.

La F1 è ripartita con i suoi duelli, le polemiche, le mille curiosità tecniche. Ma due soltanto sono i dati certi: non c’è più il blow diffuser e le nuove Pirelli sono più morbide e performanti.

Per il resto “much ado about nothing“, con il cronometro che ha girato per onore di cronaca, ma senza prendersi troppo sul serio. Fate così anche voi; godetevi la riaccensione dei motori, ponetevi le domande sul 2012 ma non provate a darvi le risposte: è davvero troppo presto.

259 Commenti

  • Sauber sulla McLaren:

    In molti si sono chiesti il motivo per cui la McLaren ha scelto un muso più tradizionale, senza scalino: “Semplicemente stanno usando un telaio meno alto” ha spiegato Sauber. “Questo è interessante perché è un apparente svantaggio aerodinamico. Ma è chiaro che la McLaren non l’avrebbe adottato se non avesse trovato un altro modo per generare un carico aerodinamico corrispondente”.

    • Frank Pitonetti

      Il ragionamento di sauber non fa una piega, c’è da dire che non ricordo una Mclaren con muso altissimo, la sua filosofia mi sembra chiara da tempo.
      Evidentemente preferisce abbassare il centro gravitazionale, e trovare carico altrove… magari sono sicuri di sfruttare gli scarichi al 100%.
      Fino ad ora è l’unica monoposto che no ha sfruttato il limite regolamentare al 100%. Può essere un rischio, oppure no… la pista darà tutte le risposte.
      La mclaren apparentemente a parte gli scarichi può sembrare una vettura più convenzionale, ciò non toglie che è l’equilibrio a fare la differenza in f1.
      Sorniona sorniona, poi ti pianta il tempone a Melbourne e per “ricopiare” il loro muso devi riprogettare la vettura da 0.
      Al di là di questa battuta, credo che il muso alto dia vantaggi indubbi, la totalità dei progettisti ha scelto questa strada non a caso.

  • Frank Pitonetti

    Il fatto di provare nuove configurazioni degli scarichi secondo me è il problema minore. IN galleria del vento non è che provano il modellino al 60% con il motore e gli scarichi in funzione, quello avviene in CFD.
    Il problema è che il CFD malgrado sia diventato molto più affidabile ed efficiente, ha ancora dei limiti.
    Quando sei in pista, influiscono sulla vettura gli agenti esterni come il vento, le raffiche che si spostano e che possono alterare alcuni valori.
    Vista l’esperienza e la capacità di Newey nel sfruttarli in questi ultimi anni, non mi sorprenderebbe che la soluzione Redbull sia quella più efficacie, anche se devo ammettere che quella Mclaren e Ferrari, sulla carta potrebbe essere interessante, ma forse più complicata da mettere a punto nell’immediato.
    Bisogna sperimentare, cambiare posizione e vedere in pista la miglior configurazione possibile.
    Spero che Fabio C, abbia ragione.
    Mi sembra di aver letto che quasi tutti i piloti lamentino mancanza di più o meno carico al retrotreno, d’altronde gli scarichi soffiati come lo scorso anno non ci sono più ed il carico perso può essere recuperato nei tempi sul giro solo da gomme più performanti.
    Webber ha detto che è cambiato poco, questa è l’unica cosa che desta preoccupazione, Vettel è sembrato meno ottimista sul carico al retrotreno a detta di qualcuno, io ancora devo leggere questa lamentela, visto che i maggiori siti riportano dichiarazioni positive sulla sua vettura.
    Ad oggi si può ipotizzare ancora una redbull li davanti, su questo non ho molti dubbi.

  • Non critichiamo Massa ora… Diamo fiducia sia a lui sia a chi ha scelto di confermarlo, poi si vedrà…

    Cmq voglio chiarire che il mio intervento non era per criticare Massa o per sottolineare le differenza con Alonso, ho fatto quella domanda a FabioC perché ho avuto la sensazione che i due piloti non fossero molto d’accordo sulla direzione da prendere. Mi ha dato la sensazione addirittura che ci fosse stato un confronto piuttosto energico visto le dichiarazioni di Nando, soprattutto quando fa capire che ha dovuto stravolgere tutto rispetto ai primi due giorni, quasi come se volesse dire che si erano sprecati due giornate di test. Non so spiegarvi il perché, ma ho avuta questa sensazione che Massa stava andando in una direzione ed è arrivato Alonso a dare indicazioni diverse. Cmq sono cavolate pensate da me, fatti zero… :-)

    • stardrummond

      ok ok, io sono straferrarista e ovviamente tiferò anche felipe, ma il felipe che ho visto negli ultimi due anni non serve a nessuno…. e a mio avviso è sbagliato a priori promuovere le indicazioni del brasiliano a scapito di alonso, per questo non capisco perchè fare guidare massa i primi 2 giorni… anche io infatti ho le tue stesse senzazioni… mi sembra chiaro anche a difesa del box ferrari che a massa hanno fatto fare giusto il compitino… e cioè provare i vari assetti e testare componenti e aereodinamica… cmq vedremo a barcellona e speriamo che la strada scelta dal team vada in direzione di alonso, almeno come sviluppo-base, poi è chiaro che se massa sceglierà assetti differenti i suoi ingegneri faranno il possibile per accontentarlo, ma ripeto deve essere alonso a dare gli input(per ovvi motivi.. sia velocistici che di scadenze di contratti… in previsioni future)

  • ferraristasempre

    grazie fabio c! 😀

  • stardrummond

    quindi…. massa non è veloce e non è nemmeno un buon collaudatore, o perlomeno non ha quella sensibilità tale da poter dare delle indicazioni di indirizzo ai tecnici e agli ingenieri per poter sviluppare nel migliori dei modi la vettura.
    a questo e più di prima mi chiedo, anzi mi richiedo che cosa ce ne facciamo di un pilota così… non vorrei essere troppo cattivo, ma ribadisco la domanda … perche’ hanno riconfermato massa???
    personalmente non lo so, e ritengo che anche con vettura competitiva(e speriamo che la f2012 lo sia!!!) la ferrari e il buon alonso comincino cmq questo mondiale con un handicap rispetto agli altri top team… e cioè noi corriamo con una macchina competitiva e una macchina che può fare dei piazzamenti, gli altri top hanno due prime guide!!! sarà dura, anzi durissima poter vincere il titolo costruttori… anche con una super f2012!!!

    • ferraristasempre

      se massa torna ad essere quello pre-2009 il campionato costruttori non è fuori portata (prescindendo dai discorsi di vettura). hanno deciso di dargli ancora fiducia fino alla fine del contratto, senza rinnovarlo ancora. vedremo cosa succederà

  • insomma,ne sappiamo meno di prima…:)

  • ”http://www.bild.de/sport/motorsport/michael-schumacher/versteckt-sein-auto-vor-vettel-22509238.bild.html”…..di cosa parla??…dicono che la Mercedes GP era gia costruita prima tei test di Jerez ….si come anno delle novita ”top sicret”….Ros la vuole tenere nascosta fino al l’ultimo…SIIIII!!!!!

  • @ FabioC

    Scusa ho letto che non hai molto tempo, volevo farti una domanda veloce che più che altro è una curiosità:

    Premetto che è una mia sensazione, per cui al 99% sparo una stro****a, ma è possibile che Massa ed Alonso non siano affatto d’accordo sulla direzione da seguire rispetto al setup di base per la F2012? Ripeto è solo una sensazione, ma mettendo insieme i fatti con le parole di Alonso mi è subito sembrato chiaro che allo spagnolo non sono andate giù le indicazioni che Massa ha dato nei primi giorni. Ne sai qualcosa?

    • Mah no e’ normale che i piloti abbiano uno stile diverso e vogliano settare l’auto in maniera diversa.
      L’unica cosa certa e’ che Alonso e’ più “sensibile” di Massa e quindi sa interagire meglio con i tecnici, dopo mezza giornata con lui si erano chiarite molte cose.
      Insomma Alonso e’ un ottimo collaudatore Massa e’ piu’ un Raikkonen, va veloce e dice quello che va o non va, ma ha un di dietro meno sensibile 😀
      ora vi saluto

      • grazie!

      • alonso sotto questo aspetto assomiglia tanto al grande schumi

      • fatelo santo a nando :)

      • Strana questa cosa, visto che Massa è stato collaudatore Ferrari fino al 2006, cioè fino a che non è diventato “titolare”… Non mette in buona luce i nostri…

      • ferraristasempre

        ma no, non credo… è che ogni pilota è fatto a modo suo, con le sue caratteristiche, indipendentemente da quanto tempo sta in una squadra. io ricordo il periodo 2004-2005-2006, quelli della renault facevano una testa così sul fatto che alonso è un ottimo collaudatore e stava sempre in fabbrica. e ora vengono dette le stesse cose in ferrari, perciò… è proprio che alonso funziona in questo modo. non vedo come questo metta in cattiva luce i nostri 😉

      • Col discorso della “cattiva luce”, non mi riferivo ad Alonso ma al tenersi in casa un pilota come Massa che, secondo quanto detto da FabioC, non è un buon collaudatore… Che se lo sono preso e tenuto diversi anni come collaudatore, all’epoca, se non ne è capace? Vorrebbe dire che chi sceglie i piloti per quel ruolo non fa bene il suo lavoro.

        Sia chiaro, non sto accusando nessuno, è che mi è venuto questo dubbio leggendo, appunto, il commento di FabioC…

      • ferraristasempre

        ah ho capito. avevo frainteso, pensavo criticassi gli uomini ferrari perché hanno meno sintonia con felipe nonostante i tanti anni passati insieme.
        che dire comunque, avranno valutato che era giusto così :) alla fine fabio c più che dire che felipe è un cattivo collaudatore ha detto che fernando è migliore… ma al tempo fernando la ferrari l’aveva rifiutata, perciò…! XD

  • Caribbean Black

    Buon Giorno Caraibico a tutti quanti 😀

    FABIO C. ……l’unica vera star di questo blog 😀

  • ma i record di ogni singolo settore non si possono vedere? secondo me da la’ qualcosa si capisce. Sicuramente spingevano in qualche settore per poi rallentare e non far vedere il potenziale. Ovviamente potrebbe essere un idea.

  • ciao, non ho molto tempo… ho letto qualche pagina… capisco il tifo ma mi sembrate esageratamente pessimisti.
    allora:
    1. nessun problema di correlazione galleria del vento, a parte ricalibrare alcuni parametri, con le nuove forme delle Pirelli e qualche discrepanza di comportamenti rispetto al simulatore.
    C’e solo un problema di alcuni pezzi che una volta costruiti (ma non vi posso spiegare il perche’) flettevano troppo e rovinavano i flussi aerodinamici del fondo, creando un bizzarro comportamento in curva. PROBLEMA GIA’ RISOLTO.
    2. nessuna coltellata ne futuri licenziamenti.
    3. state calmi.
    4. nessuna scuderia e’ sicura di nulla ad oggi.
    5. Alonso non ha girato scarico per farvi contenti.
    state calmi e aspettate fiduciosi.
    ciao

  • calma john..i conti a melbourne….la mclaren 2011 dopo l ultimo test sembrava una macchina da ultime file…!!

  • ciao ragazzi/e…ma la mercedes girava con gli scarichi soffiati o no? qualcuno dice si qualcuno no…illuminatemi

  • su un sito ho letto una cosa interessante….la ferrari avrebbe risolto il problem di mandare le gomme in temperatura ma ha accusato un degrado maggiore delle gomme…quello che era la sua arma migliore rispetto agli altri team..anche da questo punto di vista devono trovare un giusto compromesso.

    • ehhhhh buahhhhhhhhhhhhh meglio ridere va che questi al 5 staranno sui cerchioni ….. tutto ha un limite pero’ speriamo di nn essere ridicoli piu del solito a melbourne !!!

    • ora comunque sta circolando in rete TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO…è una tale casino che non ci si sta dietro a tutte queste affermazioni…e tutto dopo un solo test…
      Dobbiamo essere pazienti…non è detto che alcuni problemi non li risolvano per melbourne o dopo…come è possibile che ancora su alcune cose non abbiano lavorato…E questo vale per tutti..
      Solo loro sanno come stanno lavorando e come sono le nuove monoposto.

  • io non credo che montezemolo imponga alla ferrari di vincere il mondiale…sarebbe una richiesta assurda considerando la forza di mclaren e soprattutto red bull ma almeno pretendera di lottare per il mondiale fino all ultima gara…viceversa il primo a saltare sara domenicali e con lui molti altri…!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!