Montreal: Mercedes con entrambi i piloti in top ten

10 giugno 2012 02:21 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Sessione ufficiale di qualifica serrata a Montreal, e risultato comunque soddisfacente per la Mercedes: due vetture nella top ten, con Rosberg quinto e Schumacher nono, sono un buon risultato visti i distacchi risicati e l’incognita gomme importante come sempre.

Unico neo un piccolo problema al connettore del carburante di Nico prima della sessione, e, forse più pesante, il riscaldamento non ottimale degli pneumatici che pare aver condizionato i giri della Q3.

Rosberg è tutto sommato soddisfatto: “E’ stata una buona sessione e partire quinto fa ben sperare per ottenere un risultato positivo qui a Montreal. Il podio non è impossibile da questa posizione in griglia, abbiamo lavorato sul passo di gara per tutto il week end e questo ci aiuterà per domani“.

Raggiungere la costanza di rendimento durante l’intera corsa  dipenderà anche dal feed-back delle coperture: “Siamo fiduciosi per come abbiamo preparato la corsa e certamente una buona amministrazione delle gomme, del consumo e della scelta sarà il fattore chiave“.

E’ forse un po’ più scontento Michael Schumacher, che chiude nella penultima posizione utile la sua Q3: “Non posso dire che sia questa la posizione di qualifica che ci aspettavamo di raggiungere oggi. Pensavamo di fare 2 giri nell’ultima sessione, attaccando al secondo. Ma il primo non è andato bene e per l’ultimo era troppo tardi. Non riesco a capire come, ma praticamente non abbiamo iniziato il giro in tempo, come mi ha segnalato il Team appena oltrepassata la linea“.

Non era comunque una Mercedes da pole position, come sottolinea Michael: “Oggi la prima posizione non era il nostro obiettivo, i piloti davanti a noi hanno fatto tempi non alla nostra portata. Mi sarebbe piaciuto andare veloce come nella prima parte della qualifica, ma adesso posso solo accettare il risultato e prepararmi ad attaccare domani, come non ho purtroppo potuto fare oggi“.

Ross Brawn fa il bilancio della situazione in griglia dei suoi piloti sottolineando come la qualifica sia stata intensa: “Una sessione tirata e critica, soprattutto dal punto di vista delle gomme. Nel Q3 Nico e Michael avevano a disposizione due set ciascuno di gomme option, ma purtroppo solo Rosberg ha potuto sfruttarle al massimo strappando il quinto tempo. Schumacher ha avuto problemi di traffico, ed era troppo tardi per l’ultimo giro“.

Ma nonostante un bottino non pieno, per domani il potenziale non è indifferente: “Non abbiamo raggiunto il massimo possibile, ma i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro. Nico in particolare ha recuperato il tempo perso in mattinata con un ottimo giro, e per domani abbiamo ancora tutte le opportunità di fare bene“.

Anche Norbert Haug sottolinea l’ottimo lavoro di Rosberg: “Nico e i suoi ingegneri non avevano potuto lavorare sulla macchina al mattino, e ottenere un quinto posto in griglia è ottimo. Peccato per il traffico incontrato da Michael, quando il tempo è scaduto stava ottenendo il suo miglior giro cronometrato. Il nostro passo gara è buono, come abbiamo visto dalle libere, quindi siamo fiduciosi per domani per entrambi i nostri piloti“.

 

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!