Sauber, pioggia-beffa: fuori dalla Q3

7 luglio 2012 17:44 Scritto da: Giacomo Rauli

Pazze, pazze qualifiche. A Silverstone vanno in onda le qualifiche più lunghe da qualche anno a questa parte, due ore e quaranta minuti di traversi, testacoda, incidenti sfiorati, pause interminabili, un pubblico strepitoso a dir poco, acqua a catinelle.

Incertissimo il meteo, o meglio, certissimo nel piovere in maniera pressoché continua, incertissime le squadre sul tipo di pneumatici da utilizzare. Tutto ciò ha fatto sì che , già dalla Q1, queste qualifiche abbiano regalato sorprese, come l’eliminazione già nella prima sessione, di Jenson Button.

La Q2, per Sauber, era partita benissimo, almeno fino all’interruzione dovuta all’esposizione della bandiera rossa: troppa acqua in pista e tutti ai box ad aspettare il momento propizio per proseguire le qualifiche. Al momento della sospensione, Sergio Perez aveva il miglior tempo, staccato con le coperture intermedie. Ben piazzato anche Kobayashi, quinto. Tutto ciò faceva presagire un tranquillo passaggio alla Q3, per le vetture elvetiche.

Tutto tranquillo? No, certo che no. Questo Mondiale 2012 riserva sorprese anche nelle qualifiche: le due Sauber infatti, al rientro in pista dopo più di un’ora di attesa tra tentativi di “ola” ed incitamenti ai piloti da parte dello sportivissimo pubblico inglese, non sono riuscite a migliorarsi in modo significativo a causa delle gomme intermedie, perdendo così la possibilità di partecipare alla Q3. Non solo, entrambe le C31 partiranno nella parte finale dello schieramento: Perez è qualificato in diciassettesima posizione e Kobayashi, nonostante il dodicesimo tempo staccato in Q2, sarà penalizzato di 5 posizioni al via, causa l’incidente con Massa nello scorso GP d’Europa.

Una vera disdetta per il team gestito da Peter Sauber, il quale vuole – a ragione – che vengano massimizzate tutte le opportunità, data la buona competitività della vettura svizzera. Una variabile impazzita potrà essere, anche domani, la pioggia. Pare infatti che le previsioni diano condizioni instabili del meteo, con possibili sprazzi di sole e pioggia per la gara di domani.

Starà, questa volta, ai tattici di Sauber riuscire a risollevare il weekend del team, cercando di portare a punti almeno una delle due vetture, per non subire così un pericoloso avvicinamento di Williams e Force India nel campionato Costruttori.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!