Luna Rossa “mezza” piena a Singapore. Alonso è 3°

23 settembre 2012 17:07 Scritto da: Diego Mandolfo

La Fortuna aiuta gli audaci. Il Gran Premio di Singapore partiva in salita per Alonso, 5° in griglia, ma lo spagnolo puntava al podio… e podio è stato. Complici i ritiri di Hamilton, che viaggiava tranquillo al comando della corsa, e di Maldonado. Complice la Safety Car che entra in scena ben due volte: Alonso coglie un terzo posto un po’ insperato, dietro a un redivivo Vettel e ad un sorridente Button. Non troppo male anche Massa, che partiva 13esimo, ma per un contatto al via forava una delle gomme posteriori e precipitava in fondo al gruppo. Il brasiliano si è poi lanciato in una rimonta finale con gomme Pirelli Supersoft, chiudendo 8°.

Questa, nella notte di Singapore, la mezza luna piena del week end della Ferrari, ma la mezza nera è abbastanza allarmante. La Ferrari è al momento la monoposto con le performance peggiori rispetto a Red Bull e McLaren. Il terzo posto di oggi è figlio della caparbietà e delle capacità di Alonso, ma senza le disgrazie degli altri e la buona sorte per il Cavallino non sarebbe arrivato un tale risultato. Maranello deve necessariamente colmare il gap rispetto alla concorrenza: di questo passo i diretti avversari di Alonso continueranno a rosicchiare punti all’asturiano. Adesso il suo diretto inseguitore è di nuovo Vettel, con un ritardo di 29 punti. Prima di Marina Bay il secondo in Classifica Piloti era Lewis con un distacco di 37 punti. Adesso l’anglo-caraibico scivola in quarta posizione, con i suoi 142 punti: lontani dai 194 di Alonso. Secondo è appunto l’alfiere McLaren con 165 punti, terzo Raikkonen a quota 149.

Come già chiaro dopo le Prove Libere e le Qualifiche di questo Gran Premio asiatico, le novità aerodinamiche portate dalla Ferrari non hanno funzionato. Quelle novità che avrebbero dovuto dare alle F 2012 quella velocità, quel grip e quella trazione in curva che finora mancavano. Non sono arrivati e così Fernando e Felipe sono tornati alla vecchia configurazione. Un passo indietro, mentre gli altri continuano a fare piccoli passi avanti.

La cronaca. In partenza Alonso perde e si riprende la 5a posizione su Di Resta. Massa viene colpito da dietro, fora una gomma e scivola indietro. Fernando perde subito terreno rispetto ai battistrada. Hamilton e Vettel volano. Al terzo giro Nando ha già 7 secondi di ritardo dal leader. Al 7° giro il gap del ferrarista sale a 12,5 secondi. Tra l’11° e il 15° giro c’è già la prima girandola di pit stop dei big, che devono necessariamente togliere le Supersoft. Alonso passerà Perez, lanciandosi poi alla caccia di Maldonado. Al 20° giro Alonso è sempre 5#, a 5 secondi da Maldonado e 14 secondi dal leader della gara Hamilton. Le prestazioni delle Rosse migliorano. Mentre Hamilton e Vettel spingevano fortissimo con auto carica di benzina e Supersoft, adesso con meno carburante e gomme Soft, Alonso guadagna. Al 23° giro la svolta: Hamilton rompe il cambio ed è costretto al ritiro. Alonso si avvicina così al podio. Poi il secondo pit stop. Fernando monta ancora le Soft ma rimane dietro Maldonado. La vita delle Soft gialle di Alonso è prolungata dal doppio ingresso della Safety Car: per il crash solitario di Kartikheian e per quello fra Schumacher e Vergne. Il ferrarista punta a finire la gara con le gomme Soft montate al 30° giro. E così sarà. Nel frattempo Maldonado si ritira, richiamato ai box dalla Williams per un guasto idraulico. Dopo la seconda ripartenza, al 43° giro, Alonso è terzo, dietro Vettel e Button. Intanto Massa rimonta, grazie anche ad un sorpasso rischiosissimo ma riuscito su Bruno Senna. Viste le premesse comunque questo terzo posto sembra oro. Ma servono nuovi e, stavolta, efficaci sviluppi da parte del team.

Ne è consapevole lo stesso Domenicali: “E’ stata una gara positiva. Le corse finiscono quando c’è la bandiera a scacchi. L’affidabilità è importante. Alla fine Fernando è sul podio. Massa è stato sfortunato in partenza perchè l’hanno colpito da dietro. Adesso però bisogna riprendere lo sviluppo della macchina, perchè non ci bastano più i podi da qui alla fine“. Moderatamente soddisfatto e fin troppo buono con le prestazioni della sua monoposto anche lo stesso Fernando, che sapeva di non poter fare molto di più di un terzo posto: “Questa è una delle piste più belle. Per me va bene se va avanti così“, riferendosi al risultato finale e alle alterne vicende che la sorte ha finora riservato ai suoi avversari. Ma non basterà!

19 Commenti

  • Ancora una volta Alonso ottiene più di quanto ci si aspettava, anche se con un pò di fortuna.
    A Singapore le Ferrari in condizione gara le ho viste molto competitive.
    E’ vero che sono state inferiori alla Red Bull (di Vettel) e alle McLaren ma non così come potrebbe sembrare.

    Ancora il punto in cui la Ferrari deve maggiormente migliorare è la qualifica.
    Come ha dichiarato Pat Fry dopo le qualifiche “Abbiamo cercando di trovare il giusto compromesso tra prestazione in qualifica sul giro secco e prestazione in gara sul passo.” quindi era evidente che in condizione gara le Rosse avrebbero migliorato le loro prestazioni. E così è stato!

    Comunque Alonso potrà lottare per il titolo solo se gli uomini di Maranello gli mettono a disposizione una vettura competitiva.
    Attendiamo fiduciosi…..

  • alexander brandner

    per la McLaren questo mondiale rischia di essere la fotocopia di quello 2005

  • A me personalmente il sorpasso di Massa ha fatto impazzire…sarà stato rischioso o tutto quello che volete ma lo approvo alla grande…mi ha fatto sobbalzare sul divano!

  • Il passo di Alonso oggi non era male…anche se mi è sembrato un errore far rientrare Alonso per il secondo pit: stava girando ancora più forte di quelli che aveva davanti ed è uscito in mezzo al traffico…il quale non è imprevedibile come sostenuto da Capelli in telecronaca, basta fare un’addizione.

  • si ma qui è necessario che la Ferrari si dia una regolata dal punto di vista dei pezzi nuovi … sembrava che dovessimo portare in pista una F35 (inteso come il nuovo caccia) invece non abbiamo neppure un biplano … e fortuna che c’è un signor pilota alla guida che sa quando prendersi i rischi e quando accontentarsi … però non possiamo sempre sperare in Alonso e nei ritiri altrui …

  • Nessun dubbio, questo gran premio lo vince la safety car!
    sicuramente suggestivo e pieno di insidie che non regalano niente, ma anzi riescono a bloccare un gran premio dietro la safety car facendo scendere l’asticella dello spettacolo.
    Sfortunato Lewis Hamilton che sembrava quasi un treno sui binari, prima della rottura del cambio.
    Vettel aveva una cosa davvero bella, forse sopra le righe ma che era sicuramente uno spettacolo, il suo casco con la mappa stellare a led intermittenti, comunque un ottimo Sebastian che ha ritrovato il gradino più alto del podio portando a casa 25 punti che gli mancavano da ormai troppo tempo.
    Button, sicuramente tra Vettel e Jenson tutti i tifosi Ferrari volevano lui sul primo gradino del podio, non è arrivato perchè Vettel davanti era davvero irraggiungibile e per non fare CRASH ha deciso di amministrare i giri o per meglio dire i minuti che erano rimasti per arrivare al secondo gradino del podio. Chissà quale sarà la decisione dei commissari per quella inchiodata dietro a Vettel che aveva letteralmente spremuto il freno rischiando a sua volta una collisione con Jenson..staremo a vedere, certo che se i due si eliminavano era molto meglio per la Ferrari di Fernando Alonso, ma non si può avere tutto dalla vita, ci accontentiamo del terzo gradino del podio..trovato veramente a terra!
    Fernando Alonso non ha tradito i suoi fans, non ha tradito le aspettative prefissate, prima della gara aveva detto che puntava al podio, per noi tifosi Ferrari è come se fosse una vittoria da primo gradino, visto come volavano le McLaren e le RedBull.
    Per il Giappone dobbiamo assolutamente portare un pacchetto evolutivo della monoposto, altrimenti finisce male, anche se Suzuka non è un circuito disegnato da Tilke quindi abbiamo buone probabilità di fare bella figura.
    Massa in questo gran premio serale, lo definirei..arrembante, dopo il contatto che lo porta in ultima posizione ha fatto valere il cavallino rampante portandolo fino alla zona punti, il sorpasso su Senna è stato azzardato, ma come si dice, chi non risica non rosica.

  • Nell’articolo si dice che la ferrari e’ quella meno performante rispetto alla mclaren e alla redbull.
    Ma non e’ cosi’…e’ stata la meno performante delle 3 su questa pista.
    A monza…era a livello della mclaren ed era la redbull ad arrancare.
    Quest’anno cambia a ogni gara, basta vedere la sauber, velocissima a spa e monza e in totale affanno qui.
    O la williams…inesistente a monza , ma competitiva a singapore
    L’unica che ora come ora e’ diventata costante(ma non affidabile) e’ la mclaren.
    Ferrari e redbull si equivalgono….e le mine vaganti sauber, lotus e williams possono dar fastidio sempre i durante i gp.

    • quoto e straquoto
      Le RedBull non fanno troppa paura visto il vantaggio che abbiamo in classifica. Certo non possiamo permetterci uno zero in casella, ma tantomeno loro.
      La McLaren fa veramente paura, ma anche oggi aumenta il distacco in classifica…

  • bisogna anche poter vincere qualche gara,così non basterà.un mondiale non si vince con una difesa costante,ma pur sempre una difesa.

  • La fortuna e sempre buona ma non è il caso di oggi quindi bravi alla Ferrari che riuscita almeno a fare una robusta e abbastanza buona vettura però serve piu prestazione e mc più robusta seno il campionato lo vince vettel

  • il sorpasso di massa era troppo azzardato, ha rischiato lui stesso di smarmellarsi contro il muro… epica la voce di Ross! Alonso è un dio.

  • CavallinoRampante

    Alonso ha fatto quello che doveva: superare indenne la prima curva e arrivare sul podio perdendo meno punti possibili dagli inseguitori in campionato. Missione Compiuta, ora avanti con il Giappone.

    • Chissà perchè quei quattro pugni rossi..
      Comunque analizzando la gara ti quoto!
      Fernando aveva predetto questo podio fin dal dopo qualifica e così è stato, a dire la verità un pò mi è dispiaciuto per Lewis che ha chiuso la sua gara prima di tutti gli altri, ma in ottica mondiale e un pò da egoisti, devo dire che ci è andata di lusso oggi.

      • CavallinoRampante

        Se vuoi ti dico i nomi di chi li ha messi… ahuhuahuahuauha 😀 Brucia perdere così amico mio 😉

  • lo dicevo io che la gara sarebbe stata tutt’altra cosa !!!! grande alonsoooo che nn molla mai! un applauso di incoraggiamento anche a massa x il grande sorpasso su bruno senna molto da cattivo grande!!! daai daaaiii alonso prossima gara vinceremo noi con gli aggiornamenti retificati !!! john vedi che nulla è perduto sei un uomo di poka fede… si un pò + ottimista suuu suuuu…QSTO PODIO QUI VALE COME UN VITTORIA !!! LA MAKKINA DOVRà CRESCERE NESSUN DUBBIO X NESSUNO X NN PERDERE ALTRI PUNTI !!!! FORZAAA FORZAAAA FERRARIII DAI RAGAZZI ORA VOGLIAMO UNO STEP EVO INTERESSANTE SENNò QSTI CE SE MANGIANO!!! DISPIACE X HAMILTON MA QSTE SONO LE GARE 😉 +TTOSTO CHE FAR VINCERE VETTEL AVREI PREFERITO BUTTO CAVOLII… EVABBèèè !!!

  • alexander brandner

    Complimenti a Vettel, bravo a gestire e ad incrementare il vantaggio quando e’ stato necessario. Con Ham in pista pero’ non credo avrebbe avuto possibilita’. Bella gara dalla meta’ in poi e peccato per Hamilton che stava facendo un lavoro spettacolare. Un buon Alonso (anch’egli dalla meta’ in poi e specialmente nel recuperare su Maldonado) con le soft. Resta da capire come mai la Rossa proprio non va con le mescole piu’ morbide e con la macchina scarica.
    Schumi, come ti ha detto Brawn in radio: WHAT DA HELL WAS THAT???? incredibile… spero, tra virgolette, che sia stato un problema di freni…
    Spero che i prossimi circuiti siano piu’ favorevoli alla Ferrari, per il resto il mondiale e’ ancora troppo una questione di gomme.

    • AlexFerrari4ever

      le prossime piste sono tutte più veloci di singapore, quindi credo che con gli sviluppi riaggiornati meglio, la ferrari sarà protagonista! la vera incognita sarà il gp a texas, però vedendo il layout mi sembra abbastanza simile al gp d’india (e questo perchè sono state entrambe disegnate da tilke)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!