Mercato piloti: saranno 3 i rookie nel 2012?

11 ottobre 2012 08:45 Scritto da: Davide Reinato

Più passa il tempo, più le line-up delle squadre per il 2013 iniziano a prendere forma. La mossa più clamorosa è stata, senza dubbio, quella della Mercedes che ha conquistato la fiducia di Lewis Hamilton. Al suo posto, in McLaren, andrà il giovane messicano Sergio Pérez.

Questo ha dato una scossa al mercato piloti, finora ricco di rumors ma niente di più. La prima pedina – importante – si è mossa appena una settimana dopo l’annuncio del passaggio di Hamilton da Woking a Brackley: l’uscita di scena di Michael Schumacher. Il tedesco, dopo aver brevemente sondato il terreno in Ferrari e in Sauber, ha deciso di appendere definitivamente il casco al chiodo.

Ed è proprio nel team svizzero che c’è un posto vacante. Questo, con molta probabilità, sarà garantito ad un altro promettente messicano: Esteban Gutierrez. Forte della collaborazione con la Telmex, il pilota di Monterrey potrebbe sfruttare valigia e talento per fare il grande salto in Formula 1. Con molta probabilità, la nuova scommessa di Peter Sauber sarà proprio il giovane messicano, terzo nel campionato 2012 di Gp2.

Seppur non ci sia ancora ufficialmente un posto libero alla Marussia, ci sono forti probabilità che il rookie del team con licenza russa  sia l’inglese Max Chilton. La sua candidatura è sostenuta dal padre Graham che, recentemente, avrebbe acquistato il 49% delle quote del team. Nonostante il condizionale sia ancora d’obbligo, non sarebbe la prima volta che il giovane Chilton faccia il salto di categoria in questo modo: anche in GP2, infatti, approfittò di una chance simile, quando il padre comprò il pacchetto azionario della Carlin. Nonostante sia notoriamente un “pilota con la valigia”, Max ha comunque mostrato un buon talento e la giusta maturazione, conquistando anche un paio di vittorie in GP2.

Resterebbe, dunque, a spasso Charles Pic. Nonostante non se ne parli molto, il francese ha ben figurato in questa stagione nei confronti del più esperto compagno di squadra, Timo Glock. Pic sarebbe sempre più vicino al trasferimento dalla Marussia alla Caterham, dove prenderebbe il posto di Vitaly Petrov, ad un passo dall’uscita dalla Formula 1.

Il posto alla Caterham è comunque ambito anche da Giedo van der Garde. Il pilota olandese ha ammesso: “Mi sento pronto per la F1, sia fisicamente che mentalmente. Ho un’altra opzione, ma quella della Caterham è migliore. Speriamo di poter concretizzare tutto alla svelta. Il team è contento di come sono andate le prove in Giappone”. Van Der Garde – terzo pilota del team –  sarà nuovamente alla guida della CT01 già nelle prove libere 1 del GP della Corea e, se l’opzione Caterham non dovesse essere possibile, potrebbe ripiegare sulla HRT. Alla squadra spagnola andrebbe a sostituire l’indiano Karthikyean, portando però in dota qualcosa come 6 milioni di euro.

22 Commenti

  • Piuttosto che vedere Valsecchi “sepolto” in una Hrt, Marussia, o Caterham lo preferisco vedere in un’altra categoria, magari a ruote coperte, che in formula uno. Vero: farebbe esperienza dei circuiti e del mondo del circus, ma meglio guardare altrove secondo me.

  • la cosa + assurda della cultura dei soldi è che oltre a non esistere , oltre a renderci schiavi ,x quanto uno ne possa avere nn sarà mai abbastanza x spostarci tra le stelle e quando questo pianeta avrà smesso di germogliare , solo allora , così come x i pasquolani ci renderemo conto della caz

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!