Aabar tratta con Red Bull per acquisire la Toro Rosso

23 novembre 2012 17:55 Scritto da: Giacomo Rauli

A pochi giorni dalla cessione a Daimler delle quote azionarie Mercedes che deteneva dal 2009, Auto Motor und Sport rivela che il gruppo di investimento di Abu Dhabi Aabar pare stia cercando di acquisire la maggioranza delle azioni della Scuderia Toro Rosso, di proprietà Red Bull.

In realtà, Aabar, è già presente sulla carrozzeria dell’ex Minardi attraverso il marchio Cepsa, compagnia petrolifera spagnola. L’obiettivo del gruppo d’investimento pare sia rilevare dal 49 al 61% delle azioni della Scuderia faentina, dopo aver ceduto le azioni Mercedes a causa del ruolo troppo marginale che Aabar aveva all’interno del team di Brackley.

Red Bull sembrerebbe disponibile a cedere la maggioranza del team a patto che non venga smantellata l’Energy station, ovvero l’immensa ospitality che è presente ad ogni GP nel paddock dei vari circuiti del calendario di F1. Red Bull quindi vorrebbe rimanere con una minima quota all’interno del team italiano, soprattutto per una questione d’immagine, la quale ha raggiunto altissimi livelli in queste ultime stagioni, anche attraverso la sinergia tra Red Bull e proprio Toro Rosso.

Secondo la stampa tedesca, Franz Tost dovrebbe rimanere ancora al timone del team, ma è possibile che in futuro possa essere sostituito da un uomo di fiducia del fondo di Abu Dhabi.

3 Commenti

  • Gli Sceicchi vogliono vincere, non essere il tappetino di qualcuno.
    Se entrano nel circus lo fanno per vincere e con le risorse che hanno credo che entro un paio di anni cominceranno a dominare.
    Una domanda mi viene da fare a chi ne può sapere più di me.
    Ma la Ferrari? Abu Dhabi? Vuoi vedere che lo scherzetto della doppia scuderia lo sta facendo la rossa?
    Questo è quello che Wikipedia dice di Aabar, tradotto dall’inglese:

    Aabar Investments PJSC (precedentemente noto come Aabar di petrolio) è una società d’investimento globale di proprietà, attraverso una serie di società controllate dal governo di Abu Dhabi. Con sede in Abu Dhabi, è una società per azioni quotate in Abu Dhabi Securities Exchange. Fondata nel 2005, gli investitori iniziali erano la Abu Dhabi Investment Authority (fondo sovrano di Abu Dhabi) e Mubadala Development Company. A partire dal 2010, socio di maggioranza Aabar Investments ‘è l’International Petroleum Investment Company (IPIC) detenere il 71% delle azioni della società.

    Da notare sono i proprietari iniziali,(tuttora soci) con uno degli sponsor del Cavallino. “MUBADALA”

  • Non credo finirà, se le quote rimangono red bull al 49%…ma avrei piacere di vedere tost fuori, anche lui è arrogante come marko, per chi non se lo ricordasse, tost è quello che ha dato un cazzotto sulla schiena del povero Speed…

  • Così facendo dovrebbe finalmente finire la mano invisibile della Red Bull sulla Toro Rosso, diventata ormai la loro lustra scarpe. Io spero che l’affare si concretizzi.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!