La Red Bull utilizza alternatori di McLaren Technology

renault

Renault ha confermato che la Red Bull Racing ha optato per l’utilizzo di alternatori forniti da McLaren Technology al posto di quelli già acquistati da Magneti Marelli. Tra i motorizzati della casa francese, il team di Milton Keynes è l’unico ad aver optato per questo nuovo tipo d’alternatore, mentre le altre squadre continuano ad usare quelli della società italiana.

Secondo Rob White, direttore tecnico di Renault Sport, la decisione è stata presa per scongiurare i problemi di affidabilità dello scorso anno. “Sul motore RS27-2012 abbiamo avuto ricorrenti problemi con quel tipo di alternatore. Abbiamo sviluppato delle contromisure per eliminare questi problemi, ma abbiamo praticamente concluso durante l’inverno e i nuovi pezzi sono stati deliberati nel corso dei test invernali. I nuovi alternatori sono usati sui motori RS27-2013 e continuiamo a monitorare la situazione, nonostante non ci siano stati problemi”.

Ma perché sulla Red Bull RB9 è stato montato un alternatore della McLaren? White spiega: “Perché la richiesta di potenza elettrica da una vettura ad un’altra può variare”, sentenzia.  Ed è per questo motivo che Renault si è adeguata:

“Dopo aver consultato tutti i nostri team, abbiamo aumentato la capacità di energia elettrica dei nostri alternatori. Per gestire i rischi tecnici e logistici, abbiamo lavorato con due fornitori per le componenti elettro-magnetici per alcune parti dei nostri alternatori. Questo sembra aver dato i suoi frutti e non abbiamo avuto problemi quest’anno” ha concluso.

 

20 Commenti

  1. Bisogna solo capire cosa deve alimentare questa potenza aggiunta alle specifiche dell’alternatore, per gli impieghi classici è fin troppa quella standard.

  2. MARKVS
    Grazie! Ma il gufus gufis mazzonis teramensis di Schumifan è inarrivabile. E se legge questo commento, lo invito a rispolverarlo in vista dell’imminente GP.

    Ricordi persino la corretta denominazione latina del mio esemplare…complimenti davvero!

    1. Te l’avevo detto che mi aveva fatto schiantare… E a rivederlo l’effetto è lo stesso! A questo punto, se il gufus mazzonis è a conoscenza di qualche record che la Red Bull si appresta a battere, potrebbe raccontarcelo… ahahahahaha

      1. La redbull il prossimo gran premio “compierà” la sua 151esima gara in f1…riguardo ad altre statistiche particolari non so…se qualcuno ci può illuminare è ben accetto!

  3. @Redazione, capisco il business, capisco la pubblicità, capisco il marketing, ma mettere 30 secondi di pubblicità (oltretutto di assorbenti, sarebbe meglio di una automobile visto il blog) ogni qual volta si cambia una pagina mi sembra troppo, poi, per carità, anche Voi avete bisogno della pubblicità per vivere e sopravvivere, ma qui siamo agli estremi…

    Riguardo all’articolo, evidentemente bisogna dare addosso all’Italia, oppure avere alternatori e mappature che non lasciano traccia del controllo di trazione, altrimenti non me lo spiego veramente, la MAGNETI MARELLI è una Azienda Leader nel suo settore come la Brembo del resto…
    La cosa mi puzza e molto, come sempre quando c’è di mezzo la Red Bull, che sicuramente in QUESTA STAGIONE NON AVRA’ MAI NESSUN GUASTO…

  4. Qualunque sia la marca dell’alternatore, vorrei complimentarmi con la Red Bull per aver risolto brillantemente i problemi di affidabilità. Sono certo che il mitico motore Renault non avrà più alcun problema.

      1. Grazie! Ma il gufus gufis mazzonis teramensis di Schumifan è inarrivabile. E se legge questo commento, lo invito a rispolverarlo in vista dell’imminente GP.

      1. Giusto. Ormai hanno raggiunto la perfezione e il campionato è praticamente già chiuso. Le restanti gare saranno una passerella trionfale per loro.

      1. Non si fidano della Magneti Marelli forse…o forse…loro hanno bisogno di un alternatore “diverso” rispetto alle altre squadre motorizzate Renault….

Lascia un commento