La Force India crede ancora nel quinto posto

17 settembre 2013 09:00 Scritto da: Antonino Rendina

Mallya lancia il guanto di sfida alla McLaren, non lesinando una critica alla Pirelli per il cambiamento di mescole a campionato in corso.

Sutil Spa Force IndiaI cinque punti in campionato che separano la Force India dalla McLaren non sono una distanza incolmabile, tutt’altro. E il team con sede a Silverstone non vuole mollare la blasonata avversaria di Woking.

Nonostante il periodo di difficoltà che ha visto gli “indiani” raccogliere soltanto due punti nelle ultime quattro gare (il nono posto di Adrian Sutil in Belgio), Vijay Mallya – proprietario e team principal della Force India – crede che la sfida per il quinto posto in classifica Costruttori sia ancora tutta da giocare:

“Sarà una lotta durissima, ma di buono c’è che la McLaren è ancora vicina. Loro a Monza non sono andati molto bene, possiamo ancora farcela. Dovremo dare il meglio di noi stessi, senza però compromettere il lavoro sul 2014 pur di inseguire il quinto posto”.

A precisa domanda sul se le nuove specifiche Pirelli, introdotte dall’Ungheria, avessero danneggiato la sua squadra, Mallya ha risposto deciso:

“Le nuove gomme ci hanno certamente danneggiato. La VJM06 è stata costruita per rendere al meglio con gli pneumatici 2013, il ritorno alla carcassa 2012 ci ha preso alla sprovvista. Questa non è una scusa, è un dato di fatto. Detto ciò dobbiamo capire quanto prima il comportamento delle nuove mescole e tornare a fare punti. Già da Singapore, gara nella quale solitamente andiamo bene”.

Per recuperare terreno sulla McLaren, la Force India deve tornare quella della prima metà di campionato, considerando che nelle ultime gare la McLaren (soprattutto con Button) ha sempre racimolato piazzamenti non eclatanti, ma certamente utili per la corsa al quinto posto Costruttori.

22 Commenti

  • eh si, a silverstone le gomme erano difettose apposta…ma per favore…che guadagno avrebbe avuto la pirelli dalla figura di M. fatta in inghilterra? e a riportare le gomme dell’anno scorso buttando via tutte le 2013… boh
    e come si fa a dire che le gomme di quest anno non sono andate incontro ai team che consumavano poco le gomme, gia dall’anno scorso?? è talmente “falso” che i risultati dei gp dell’anno scorso sono uguali a quelli di quest anno (da quando hanno riportato le 2012). Zio ture, dici che la ferrari ha avuto bisogno di piu gare per mettere a posto le gomme. strano, perchè in ungheria ha fatto uguale a un anno fa, cosi come a spa (ti ricordo che se grosjean nn sbatteva fuori nando, quest’ultimo si sarebbe giocato tranquillamente il podio) e a monza, dove anche l’anno scorso, se non avesse rotto la sospensione, sarebbe arrivato secondo.
    Vedremo i prossimi gp i risultati di ferrari e lotus, e confrontiamoli con l’anno scorso, per vedere se realmente ci sono stati gli stravolgimenti che dite voi..Ovviamente considerando che mclaren e mercedes si son cambiati i ruoli…

    • Vedremo nelle prossime gare. Quello che è certo invece sembra che la Mercedes abbia perso quel enorme vantaggio in pochissime gare e che la Force india sia decisamente sotto tono rispetto alle gomme 2013. Basta andarsi a leggere dei posti prima di SPA dove addirittura la Mercedes era la ” Favorita ” … io continuo a pensarla verso una direzione, il male sicurezza pirelli non puo’ essere guarito sfavorendo dei team che hanno lavorato meglio e addirittura avvantaggiandone uno che aveva chiesto da tempo il ritorno a mescole 2012 prima delle esplosioni.

      Sono d’accordo che pirelli non abbia fatto esplodere le gomme, ma c’è anche da dire che la stessa pirelli aveva dichiarato che le esplosioni erano state causate da un cordolo e dalla conformazione della pista che piu’ di ogni altra pista poteva uusurarle.

      La cura poteva essere semplice, fare provare queste gomme 2013 a tutti facendo dei test approfonditi anche in altre piste e verificare la causa del problema e come intervenire anche come assetti come mescole e come utilizzo. Guarda che le gomme nuove si possono forare lo stesso lo dimostra stessa redbull che nelle libere ha forato perche’ c’era un detrito come a Silverstone per il cordolo taglia gomme.

      MA si sa’ i test sono vietati… ?!? solo sulla carta ovviamente.

      • Aggiungo anche che con tutti quei c*a*z*z*o di colori e varianti di gomme la pirelli poteva portare delle mescole migliori…

      • Zio Ture, la pirelli ha incolpato i team di usare dei camber sbagliati, aver girato le gomme, di aver usato i cordoli (come se nelle altre piste non ci fossero) e altre cose che, sinceramente, mi sembrano delle paraculate gigantesche. E cmq, le gomme non si sono rotte solo a silverstone, ma anche in altre piste tra cui bahrein…Strano però, perchè nel test successivo a silverstone, nessuno ha rotto nulla, eppure i cordoli erano gli stessi e secondo me anche i set-up…
        Le gomme “nuove” non puoi dire che si “forano lo stesso”, perchè un conto è romperla in curva, e un conto è se una marussia te la fora con l’alettone (non era un detrito, infatti il pilota della marussia era anche stato penalizzato per la qualifica).
        Zio ture, la tua “cura” poteva funzionare, ma solo se quei creti.ni della FIA avessero ascoltato da subito, le critiche di tutti i team gia a febbraio, a delle gomme che facevano schifo…
        Dopo silverstone non c era il tempo materiale per portare delle nuove gomme…Perchè io nn credo che il lavoro di un anno, possa essere fatto in 3 settimane. In piu si sarebbero dovuti organizzare, come dici tu, nuovi test e impegnare le squadre a ulteriori sessioni nel periodo delle vacanze.
        Io continuo a pensare che si è adottata la soluzione piu fattibile, magari hai ragione, non è stata quella piu giusta, però non puoi dire che hanno volutamente avvantaggiare la redbull, solo perchè sono tornati a delle gomme che c erano gia e che tutti conoscevano molto bene.
        Tornando ai risultati della stagione, come giudichi la ferrari a singapore rispetto all’anno scorso?? io ho visto un vettel imprendibile (come l’anno scorso) e una ferrari che lotta facilmente per il podio, come l’anno scorso, prendendo cmq schiaffi dalla redbull. L’unica cosa diversa è la mancanza della mclaren, ma questo, aime, si dava gia per scontato :-(

  • Leggendo i precedenti commenti, noto che sta venendo finalmente a galla , in tutta la sua gravita’, l’enorme coglionata prodotta quest’anno dalla Pirelli nel Campionato 2013. Sinceramente invidio le facce di bronzo e la sicumera che ostentano nelle interviste i responsabili di questo mezzo disastro……Al posto loro mi sarebbe difficile non dico rilasciare dichiarazioni (“ce l’ha chiesto Ecclestone”) ma perfino uscire di casa!!!!!

  • Volevo anche sottolineare che la Ferrari aveva fatto il suo compito in maniera egregia. Leggo cose assurde, come se qualche team possa schierarsi per un tipo di gomma rispendo ad un altro. Il discorso è semplice, le gomme 2013 erano state provate ed accettate da tutti. Il vero metro di paragone rimangono quelle gomme, il resto sono solo cavolate mediatiche, come quando la Redbull dichiaro’ che fare 4 soste erano troppe. Me ne frego se le gomme erano di burro perche’ quelli erano i parametri accettati da tutti. E’ un campionato che non vale niente e da sportivo mi piacerebbe essere battuto da una Redbull vera, ma mi sa che anno dopo anno ogni mondiale è stato macchiato da fattacci… l’unico mondiale che si salva vinto sportivamente è il primo della Redbull, il resto dei mondiali è stato ottenuto tramite qualche favore non da poco… Ora mi chiedo un team come la Redbull con tutti i soldi che investe, con il genio di Newey puo vincere un mondiale pulito ?

    • Comunque non è la prima volta che la Redbull si permette di fare cio’ che vuole. Ricordo ancora un fatto incredibile, quando la FIA dichiaro’ gli scarichi in rilascio irregolari…. Bene la Redbull continuo’ per tutto il campionato, una cosa assurda mai vista prima in f1, altra cosa che non potro’ mai dimenticare sono le deroghe motore sono renault…. quando la Ferrari chiese di poter avere un sistema acqua olio simile a quello renault alla FIA e fu bocciato !!! perche’ solo la renault poteva averlo… E’ veramente assurdo !!!

  • che poi Mauro tu dici che a Silverstone tutti i team erano soddisfatti delle nuove gomme..ma ti sei mai chiesto perchè gli stessi team nel 2012 era ancor piu soddisfatti delle gomme che sarebbero state del 2013?..forse non ti ricordi ma la pirelli ha fatto provare le gomme 2013 più volte..testandole anche in brasile..nessuno si era lamentato..in brasile furono provate 2 mescole..di cui una era la media..usata in australia..ora nessuno si lamenta prima..arrivati a jerez cominciano le lagne RB che guardacaso aveva detto dall’inizio vogliamo le 2012 perchè le 2013 fanno troppe soste..(che scusa del cavolo)..il problema della sicurezza è una montatura gigantesca di fatto ferrari e force india non hanno mai dato il si al cambio gomme..vuoi che la ferrari rischi la vita dei suoi piloti?sbaglio o massa aveva forato in barein ritornando ai box con una gomma non del tutto distrutta?com’è che a silverstone invece è successo il macello?fatti la mente libera e cerca di capire che il cambio gomme è a tutti gli effetti un dare il titolo alla rb e al ditino

    • Ti quoto, come quoto ZioTure, c’è da ricordare che le gomme con specifiche 2013, avevano anche una diversa forma geometrica tanto da modificare l’aerodinamica, e un peso differente, tornando alle 2012 si sono stravolti tutti i dati (se poi la reazione dei team è stata lenta, vedi Ferrari, nell’adattarsi è una cosa diversa) su cui si poggiavano i progetti Ferrari, Force India e Lotus, poi che le gomme attuali siano con carcassa ‘vecchia’ e mescole nuove non ci crederò mai, visto che siamo allo stesso numero di soste dello scorso anno.
      Era stato chiesto alla Pirelli di fornire una gomma con più alte prestazioni, che durasse di meno per favorire lo spettacolo (e ci sono miriade di interviste in questo senso…), invece grazie alla ‘collusione’ del fornitore con Fia, Ecclestone e almeno un paio di team, si è tornati di fatto alle gomme dello scorso anno.
      Le gomme sono troppo importanti per non tenere conto di queste valutazioni…

  • Mauro le gomme di pane non sono arrivate casualmente, purtroppo. Il discorso è molto semplice quelle mescole erano state decise prima e alcuni team hanno estremizzato le loro monoposto in funzione delle nuove mescole.
    Lavorando sulla meccanica.

    Altri team come la Redbull non hanno stravolto i concetti delle loro monoposto ma quando hanno intuito che Ferrari lotus e anche Force india si erano spinte in avanti hanno iniziato a lamentarsi. Poi è arrivata la manna dal cielo delle pirelli esplosive…. che è stata cavalcata per tornare indietro… !

    Qui casca l’asino, se si progetta una monoposto in funzione di dati diversi allora si falsa tutto. In questa condizione straordinaria per la sicurezza bisognava :

    A) rendere sicure le vecchie gomme, facendo rispettare ai team le specifiche di utilizzo che da la pirelli e cercare di migliorare la sicurezza non snaturando le prestazioni.

    B) nel caso in cui sia impossibile aplicare A allora non si riparte dal 2012 ma da zero per tutti, con gomme del tutto nuove.

    Qui non solo si è fortemente penalizzato il giusto lavoro dei team piu’ bravi nell’utilizzare le gomme che fra le altre cose non hanno infranto il regolamento, ma si è premiata la Redbull che in questi anni spesso si è avvantaggiata interpretandolo. Insomma il lavoro di Ferrari lotus e Forceindia è stato del tutto Regolare troppo forse per la fia, qui bisogna vincere a suon di scarichi soffiati con mappature farlocche o intervenendo nel parco chiuso … ecc.. se invece trovi una strada del tutto lecita sei uno C*o*g*l*i*o*n*e

    • Beh, potrebbe anche essere come dici tu, io però credo invece che il passo avanti verso questi team lo abbiano fatto le gomme 2013 e non viceversa. Io nn penso che ci siano stati tutti gli stravolgimenti che dici tu, perchè alla fine della fiera, tornando alle vecchie gomme i risultati sono simili all’anno scorso. come mai?
      Sono d’accordo sulla questione delle gomme nel senso di “ripartire da zero”, in quanto nn credo che l’opzione A sia mai stata fattibile, in quanto i problemi non li ha avuti un team o dei motorizzati, ma il problema è accaduto piu o meno a tutti. e non credo che, come dice la pirelli, la colpa fosse solo sei team che hanno abusato degli pneumatici. Però forse ormai era troppo tardi per portare delle nuove gomme, sarebbero serviti dei test, nuovi progetti, nuovi studi e nuove produzioni. tornare al 2012 era la cosa cmq, a mio parere, piu fattibile.
      Che poi tale scelta sia stata fatta, anche perchè mercedes e redbull hanno un peso ben piu alto di lotus, ferrari e force india, nessuno lo discute. Però sono convinto che a “posizioni invertite”, avreste accolto il cambio della pirelli come giustizia verso le macchine, che io ancora reputo, migliori.

      • Io invece degli stravolgimenti li ho visti, almeno dal passaggio immediato. La Redbull ha consolidato le sue prestazioni che prima erano si discrete ma senza il distacco odierno e per dirla tutta all’inizio la Ferrari non ha raccolto tutto il potenziale, con errori di Alonso e del team.

        Adesso sembra del tutto normale vedere le Redbull cosi’ competitiva, ma se andiamo ad analizzare i dati delle prime gare le prestazioni erano addirittura inferiori a quelle di Lotus e ferrari solo che i risultati, sono arrivati lo stesso.

        Poi c’è stato un periodo in cui le mescole portate erano gia’ un ibrido di quelle di oggi.

        Ti contraddici quando scrivi ” Però forse ormai era troppo tardi per portare delle nuove gomme, sarebbero serviti dei test, nuovi progetti, nuovi studi e nuove produzioni. tornare al 2012 era la cosa cmq, a mio parere, piu fattibile. ”

        Beh è il lavoro he ha fatto la Ferrari e la force india, discorso diverso per lotus. La Ferrari è quella piu’ penalizzata in assoluto, perche la F138 è stata una svolta rispetto alla versione precedente sopratutto sul capitolo gomme, mentre alla Redbull e lotus è bastato tornare indietro.

        Poi ti faccio notare come la Ferrari prima di ritrovarsi con le gomme nuove ci abbia messo almeno tre gare e adesso sfrutta le gomme come si deve ma non è piu’ competitiva come ad inizio stagione è la seconda forza staccata dalla redbull, situazione del tutto diversa con gomme 2013 sopratutto le mescole soft e super soft portate in rarissime occasioni dalla pirelli…

  • significativo ”Questa non è una scusa, è un dato di fatto.”

    • invece sono tutte scuse. alcuni team si sono ritrovati ad avere una monoposto competitiva senza saperlo e meritarlo. le gomme di inizio stagione hanno danneggiato tutti quelli che avevano un auto migliore, perchè troppo morbide. La moda di oggi, però, è lamentarsi per aver cambiato delle gomme inette e che nn garantivano la sicurezza in pista. Io sono convinto che se un progetto è davvero buono, il cambio delle gomme alla struttura dell’anno prima (non di un secolo fa) non è cosi influente…invece alcune barchette sono colate a picco, segno evidente che i risultati di inizio stagione erano falsati e nn meritati. Altro che “macchina costruita per quelle gomme”…ma per favore..

      • scusa mauro ma purtroppo in ingegneria le cose non accadono senza saperlo.
        Ci sono prove, test sui componenti, intuizioni, gente che ci perde il sonno, ma la prestazione non si ottiene per caso!….mai!
        Molte volte per fortuna certo, perchè magari gli aggiornamenti a te vanno tutti in porto e al tuo avversario no, ma non per caso.
        La mclaren può essere stata sfortunata e non aver avuto l’intuizione di come sfruttare le vecchie carcasse, ma devi dare merito a ferrari lotus e force india di aver capito meglio le gomme e di essere state svantaggiate dal cambio di carcassa.

      • io vedo che i valori in campo sono tornati quasi a quelli dell’anno scorso. Questo cosa ti fa pensare?
        Dopo il test di silverstone, tutti i piloti erano soddisfatti delle nuove gomme. E allora come ti spieghi che, ad esempio, redbull è tornata a volare e la force india è tornata dov era? evidentemente le gomme del 2013 penalizzavano molto chi aveva macchine migliori. Diciamo la verotà, quest anno le gomme 2013 andavano spedite al mittente gia dopo i test di barcellona di febbraio. FIA e Pirelli l hanno fatta fuori dal vaso, c erano gp totalmente gomme dipendenti, con 4 pit stop a gara, gente che buca le gomme (e nn solo a silverstone) e piloti che nn tirano perchè non fanno 10, dico 10 giri O_O. E nonostante tutto, c è gente come il riccone indiano che dice che “sono stati penalizzati”. Beh, io dico che hanno invece ottenuto un immeritato vantaggio, dato dal fatto che auto piu performanti erano penalizzate. Cmq, io non credo che la macchina “sia stata progettata per queste gomme”, scondo me si sono ritrovati ad avere una monoposto gia molto “buona” per queste gomme a inizio stagione. Ma non perchè sono stati bravi loro… In ingegneria avrà anche tutto un perchè, ma io continuo a pensare che se un progetto è buono, lo resta. Vedi lotus e anche ferrari, che magari non stravincono piu, però non fanno neanche cosi pena

      • MClaren è un caso a parte, per nn dire disperato…qui non c entrano le gomme, per me hanno fatto un mix tra la vettura dell’anno scorso e quella della ferrari, ed è venuto fuori uno scempio. Apprezzo che abbiano cercato di fare qualcosa di diverso per battere i lattinari, ma forse hanno rischiato troppo. Inoltre gli altri, durante la stagione, non ti aspettano e siamo sempre, e costantemente, in ritardo sugli altri di 6 mesi. Cioè, loro si aspettavano una macchina ben diversa da questa, oppure grazie all’ingegneria sapevano gia, prima dei test, di avere in mano una ciofeca?

      • http://www.blogf1.it/2013/07/23/piloti-soddisfatti-delle-nuove-pirelli-pzero/

        Cioè…tutti soddisfatti, finchè non hanno capito che c era davvero qualcuno che veramente girava a mezzo servizio per finire le corse…

      • per farti un esempio, e poi concludo, guarda il 2011. Mclaren aveva una macchina competitiva, anche se nn la migliore. Siamo arrivati a silverstone, gp in cui furono aboliti gli scarichi soffiati, dove io (e anche tutto il team inglese) pensavo che avremmo fatto molto bene, perchè credevo che il progetto fosse valido con o senza scarichi soffiati. e invece?? la ferrari ci ha umiliato in ogni condizione, e anche la redbull era rimasta un gradino piu avanti, occupando il posto che, ingegneristicamente, doveva spettare a noi. Cos’è successo? beh, io sono rimasto molto deluso, e ad oggi dico che siamo stati molto fortunati a pescare quel jolly a inizio stagione. Gli scarichi andavano alla grande su mclaren e redbull, mentre erano mediocri sulla rossa. Sono anni che tutti dicono che redbull ha vinto quel mondiale, per l’assurda decisione (di fia e dei team) di mantenere regolari quegli scarichi, e si parla di truffa, ladrata ecc ecc…Però se oggi, si cambiano gomme che penalizzano i team che hanno macchine migliori (dove anche qua tutti i team, fia e pirelli erano d’accordo), allora si parla ancora di ladrata, truffa ecc…
        Come allora, la fia aveva a inizio stagione, ingistamente, legalizzato gli scarichi e falsato il mondiale….in questa ha sbagliato (insieme a pirelli) a legalizzare gomme di pane, che hanno falsato tutti i valori in campo. Però io dico che han fatto la cosa giusta. Tu mi dirai, si ok, però ancora una volta è la redbull che ne esce vincitrice e che la ferrari l ha ripreso nel c..o. Vero anche questo, però penso sia un altro tema

      • Mi sa che hai le idee un bel pò confise su come funziona la F1, la progettazione delle monoposto e la diversità tra gomme 2012 e 2013.

      • Scusa Mauro ma quella della composizione delle gomme può essere considerata a tutti gli effetti una regola e in quanto tale tutti i team avrebbero dovuto agire di conseguenza. Quelle specifiche erano state espressamente richieste a pirelli e approvate. Non ha senso dire che le gomme piu’ morbide penalizzavano le macchine migliori perché le macchine migliori sono quelle che trovano il giusto compromesso all’ interno del regolamento. La McLaren dell’ anno scorso a parte qualche gran premio era la migliore ma fragile, allora che facciamo? Facciamo durare la metà il gran premio così vince la macchina migliore?

      • Non posso che quoatare Michelle.. Le macchine migliori possono consumare le gomme le macchine peggiori sono quelle che non le consumano ? ASSURDO.

        La F1 è fatta di regole, se è per questo allora le macchine migliori sono quelle con v10 con carreggiate allargata con effetto suolo e minigonne… quindi il prossimo anno la Ferrari deve realizzare la ” MIGLIORE ” monoposto fregandosene dei limiti… le gomme erano un limite e ripeto tutti i team compresa la Redbull le avevano provate anticipatamente per progettare la monoposto in funzione di esse.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!