Renault chiede rinvio dell’omologazione dei motori

28 febbraio 2014 10:05 Scritto da: Giacomo Rauli

I problemi cronici che affliggono ogni power unit transalpini hanno spinto la Renault a chiedere alla Federazione di spostare la dead line dell’omologazione dei propulsori 2014

motore-renault-energy-f1Secondo fonti tedesche la Renault avrebbe chiesto alla Federazione Internazionale di rinviare la data di omologazione del propulsori turbo del 2014, fissata per la mezzanotte di venerdì 28 febbraio.

Entro la data e l’orario stabiliti dalla FIA, Ferrari; Mercedes e la stessa Renault dovranno presentare il progetto definitivo dei rispettivi V6, che saranno poi congelati nello sviluppo e non potranno più essere modificati nel corso della stagione, se non per migliorarne l’affidabilità, ridurre i costi e garantire la sicurezza della stagione.

Se Mercedes e Ferrari possono guardare alla dead line con relativa tranquillità, perché i turbo realizzati a Stoccarda e Maranello stanno mostrando un buon livello per quanto riguarda l’affidabilità e le prestazioni. Discorso differente per la Renault. La power unit francese ha dato problemi ai team che equipaggia sin dai primi chilometri dei test invernali di Jerez de la Frontera e molti di essi devono ancora essere risolti.

Ieri i vertici Renault Motorsport F1 hanno fatto sapere di non essere preoccupati per l’avvicinarsi del giorno dell’omologazione, ma oggi lo scenario è risultato in modo radicale. Con questa richiesta la Renault è entrata in contraddizione e ora potranno essere contrastati o salvati solo da Jean Todt e Bernie Ecclestone.

La dead line potrebbe essere posticipata, ma solo se Ecclestone e il presidente della FIA votassero a favore entrambi. Le due figure di vertice hanno in dote sei voti a testa, mentre lo Strategy Group (formato dai team) ne hanno undici e quattro di questi sarebbero dei team motorizzati Renault. Ecco dunque che la decisione in tal senso sarà in mano delle due figure che hanno pensato e voluto la Formula Uno odierna.

36 Commenti

  • MotoreAsincronoTrifase

    Preferisco cosi’ anzicche’ aessere gli unici ad avere una deroga. Anche perche’ non si puo’ correre con 8 macchine. Ci sono troppi interessi economici e gli sponsor non lo permetterebbero. Credo che se non rinvierannno lo sviluppo del motore allora la renault avre’ di siciro una deroga e ne beneficera’ da sola. Anche perche’ con l’affidabilita’ miglioreranno di sicuro anche la performance.

  • e fategli sistemare sto carica batterie, vorrei tanto battere il pampino al traguardo, e non perchè gli si è bruciata la lattina, per lui sarebbe un alibi … e io godrei solo la metà.

  • Come non detto :-) Lo strategy Group ha bocciato la richiesta come è stato scritto nel live dei test… :-)

  • Riscrivo lo stesso pensiero che ho scritto ieri, e che vedo è condiviso da molti altri…

    Spostamento della deadline? Benissimo, però vale per tutti…

    Comunque, però, i motoristi possono apportare nel corso della stagione, delle modifiche per motivi di affidabilità (che nel corso degli anni scorsi hanno aumentato anche le potenze…)…

    Quindi io, dovessi votare, sarei contrario…Sei in ritardo con lo sviluppo dei motori ? Fatti tuoi e dei tuoi clienti…si troveranno con tutti i motori “cotti” dopo 5 GP…pagheranno le penalità previste dal regolamento in termini di posti in griglia…

    Se si dovesse decidere di accordare lo spostamento, però, deve valere per tutti.

    • MotoreAsincronoTrifase

      la fai troppo facile. Se 4 team praticamente non sono in gara, e non solo per quest’anno ma anche i prossimi, allora addio spettacolo con i motorizati mercedes che fanno quello che vogliono. Niente spettacolo = niente sponsor. Niente sponsor = meno soldi, piu’ crisi e quindi meno gente che guarda anche a motivo dello spettacolo inferiore. E cosi’ via. La f1 e’ prima di tutto un interesse economico, gli anni in cui era solo passione per pochi sono finiti da tempo.

  • La dead line potrebbe essere posticipata, ma solo se Ecclestone e il presidente della FIA votassero a favore entrambi. Le due figure di vertice hanno in dote sei voti a testa, mentre lo Strategy Group (formato dai team) ne hanno undici e quattro di questi sarebbero dei team motorizzati Renault. Ecco dunque che la decisione in tal senso sarà in mano delle due figure che hanno pensato e voluto la Formula Uno odierna.

    ragazzi sono solo voci quelle che state sentendo, come andrà finire è spiegato benissimo nell’articolo del blog !!!

  • Ma va?
    Non l’avrei mai detto….

    Dai che anche questa volta vinceranno i mondiali!

  • Le jeux son fait, ma la Renault non é preparè!
    Alzi la mano chi non se l’aspettava!

  • Io fossi mercedes e ferrari mi metterei a muso duro, nel senso, vi create il problema che per l’immaggine non sia buono vedere 4 vetture in meno perche hanno il renault?.
    Bene se spostate il congelamento noi non facciamo girare i nostri motori cosi rimarranno solo 4 team in gara, e nella peggior delle ipotesi non finirebbero neanche un GP, cosi la chiamerete F1 energy championship

  • Riporto in alto il commento di davidenk79 che trovo giusto nella linea di pensiero.

    “ma quello che mi preoccupa di più è il fatto che se io faccio un progetto estremo che ha problemi di affidabilità se mi danno una deroga per sistemarlo poi magari vado più forte di alcuni che le problematiche di affidabilità le hanno annesse al progetto iniziale.che vergogna. .. però purtroppo so che non possono far correre solo dieci macchine”

    • carissimi.. diciamoci la verità, ma se chiunque di noi dovesse progettare un motore, sapendo che questi sono 5 per tutta la stagione, voi che fareste? un motore affidabile o un motore potente? preferite finire il gran premio o fare un giro veloce? se avete un termine di consegna iniziate per tempo o aspettate l’ultimo momento? se toppate cosa fate, piangete dietro la mamma o vi assumete le vostre responsabilità?
      sono curioso di conoscere la vostra opinione..

      • CavallinoRampante

        Piango (e non solo) dietro la mamma (altrui). Assolutamente. Milf milf milf milf

  • se la renault ha grossi problemi tanto che i suoi clienti non possono finire un gp o cmq prendere 5 sec a giro è ragionevole posticipare la data di congelamento delle pu, di consequenza la stessa possibilità va estesa a tutti, inoltre concedere ha ferrari e mercedes di segregare ai box le loro vetture, inquanto troppo facile scopiazzare il lavoro altrui e omologazione rimandata al 28/02/2015 quando subentrerà la honda.

  • Ma io sposterei la data di congelamento al venerdì del gran premio di Australia.altro che 2 mesi.poi se sposti di due mesi la dead line di due mesi e dai la possibilità a Ferrari e mercedes di sviluppare ancora devi anche dare come minimo due giorni di test….altro che riduzione costi

  • ferrarista nel cuore

    se è per tutti ok va bene,ma se è solo per i renault sarebbe un altra vergogna

  • O tutti o niente, fossi in Mercedes e Ferrari metterei questa condizione alla FIA.

  • Per me se prolungheranno a tutti la deadline del congelamento a tutti andrà bene. Per cui credo che nessuno si opporrà se verrà così. Invece diversa sarà la situazione se verrà concesso solo alla renault di proseguire lo sviluppo. Infine mi chiedo: ma la Ferrari non aveva diritto di veto? Potrebbe esercitarlo in questo caso?

  • Trafalgar Law

    é scandaloso perché se hanno fatto un motore schifoso dovrebbero essere caxxi loro..peró nel caso in cui posticipano il tutto di 3 mesi anche ferrari e mercedes potranno sviluppare i loro motori e alla fine resteranno cmq davanti..quindi chiaramente é un danno d immagine tutt altro che irrilevante però per i motorizzati ferrari e mercedes non la vedo troppo negativa come cosa ma quasi come un opportunitaà visto ke anke loro qlke problemino cmq ce l hanno..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!