Ayrton Senna, l’uomo delle stelle…

21 marzo 2014 15:34 Scritto da: Redazione

Per ricordare Ayrton, oggi bastano le sue parole. Frasi divenute celebri, perché – a distanza di anni – rendono l’idea della grandezza dell’uomo ancor prima del pilota.

“Non ho idoli. Ammiro il duro lavoro, la dedizione e la competenza”.

“Pensi di avere un limite, così provi a toccarlo. E lì accade qualcosa. Immediatamente riesci a correre un po’ più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all’esperienza. Puoi volare molto in alto”.

“Se sono ossessivo, lo sono in una maniera positiva”.

“Le persone, nel mondo esterno, non mi conoscono e fanno considerazioni, errate considerazioni”.

“Noi siamo al limite, la macchina e’ al limite, l’essere umano e’ al limite….
Questo e’ tutto quello che riguarda le corse motoristiche, questo e’ tutto quello che riguarda la Formula 1″

“Forse sono un pilota d’attacco per il fatto di essere giovane ma questo non basta.
Un attaccante fa cose eccezionali 1 volta su 10. Un tipo freddo, piu’ calmo, potra’ arrivare a risultati 4-5 volte su 10.”

“Io voglio vincere sempre. L’opinione secondo cui la cosa più importante è partecipare è un’assurdità”.

“E’ strano. Proprio quando penso di essere andato il più lontano possibile, scopro che posso spingermi ancora oltre”.

“La realta’ e’ che ho imparato molto. E’ deve essere cosi’. Se un giorno smetti di imparare sei finito, la parabola discende. Non mi sento arrivato”.

“Io non potrei mai, una volta smesso di correre, avere un futuro in F1, come hanno fatto molti miei colleghi. Ho troppe cose buone dall’altra parte della mia vita per scegliere di restare sempre in F1″.

“Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere. Sognare è necessario, anche se nel sogno va intravista la realtà. Per me è uno dei principi della vita”.

“Non potrai mai cambiare il mondo da solo. Pero’ puoi dare il tuo contributo per cambiarne un pezzetto. Quello che faccio davvero io per la poverta’ non lo diro’ mai. La F1 e’ ben misera cosa in confronto a questa tragedia”.

“I ricchi non possono vivere su un’isola circondata da un oceano di povertà. Noi respiriamo tutti la stessa aria. Bisogna dare a tutti una possibilità”.

“Ogni persona ha la sua fede, il suo modo di guardare alla vita. La maggior parte della gente rifiuta temi come questi. Per quanto mi riguarda, l’importante è essere in pace con se stessi. Il modo per trovare questo equilibrio, per me, passa attraverso la fede in Dio”.

“La vita è troppo breve per avere dei nemici”

Ayrton Senna Da Silva

18 Commenti

  • Oltre ad essere un fenomeno alla guida aveva un carisma che non ho mai più percepito in nessun altro pilota, nemmeno nel mitico Schumi. Sembrava un supereroe imbattibile e indistruttibile! Poi purtroppo quel tragico giorno ci siamo accorti che anche lui alla fine era un uomo….

    Vorrei ricordare che in quel tragico week end morì anche Ratzenberger…..

  • Ferrarista Sfegatato

    Un grandissimo uomo prima che un grandissimo pilota ! Il mio rimpianto più grande è non averlo visto correre ! Ma anche non avere suoi ricordi, non averlo vissuto … tutti lo descrivono come una di quelle persone che riusciva subito ad avere un certo ascendente su di te, quanto mi sarebbe piaciuto incontrarlo ! OBRIGADO AYRTON !!!
    E, anche se sono sicuro che lo stai già facendo, prega insieme a noi perchè Michael si svegli !!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!