Ricciardo: “Io e Vettel amiamo lottare lealmente”

5 maggio 2014 11:43 Scritto da: Davide Reinato

Una lotta vera, ma con il rispetto incondizionato dell’avversario. Ecco come vede Ricciardo la sua rivalità con Sebastian Vettel.

Daniel RicciardoOrdini di scuderia. Un tema caldo in Formula 1 in questo periodo, specie in casa Red Bull, dove la coppia Vettel – Ricciardo è stata già protagonista in un paio di occasioni. A farne le spese, a sorpresa, è stato però il quattro volte Campione: Sebastian Vettel.

In difficoltà con le prestazioni della sua RB10, per ben due volte Sebastian si è trovato costretto ad obbedire agli ordini della squadra e lasciare strada al più veloce Ricciardo. Ma è proprio il pilota australiano a precisare che entrambi sono chiamati a rispettare le volontà del team e che bisogna assumersi le proprie responsabilità in quel momento.

“Non è bello quando ti viene comunicato di lasciare strada. Non è bello avere la macchina più lenta, è frustrante”, ha affermato Daniel parlando al quotidiano West Australian. “Ma è nostra responsabilità fare quello che il team ci dice, a meno che non è fuori da ogni logica e, a quel punto, possiamo entrare in lotta e dare le nostre ragioni. Ma non è questo il caso: il team fa tutti i calcoli sul muretto e dobbiamo rispettare ciò che ci dicono”.

In Cina, abbiamo assistito ad un Vettel riluttante a lasciare strada a Ricciardo nel momento in cui è arrivato il fatidico team-radio con l’ordine di lasciare strada al compagno. Ma Ricciardo minimizza: “Sappiamo cosa facciamo e ognuno di noi vuole correre al meglio delle proprie condizioni. Ma alla fine, penso che ci sia il rispetto incondizionato per chi ha fatto un lavoro migliore. Certo, se Sebastian facesse un lavoro migliore del mio quest’anno, non mi piacerebbe, ma sicuramente lo rispetterei e gli darei credito per quel che merita. Penso che sia una cosa reciproca. Sappiamo come lottare in maniera leale e la cosa ci piace”, ha concluso il sorridente pilota australiano.

4 Commenti

  • Ricciardo sta mostrando di essere un ottimo Pilota di F1, Vettel ha dimostrato di essere un Ottimo Piota di F1.

    Però…;

    Da quello che ricordo, negli ultimi quattro anni, ogni volta che per qualche strano motivo la RB non era incollata all’asfalto, Vettel si è trovato in enorme difficoltà, mettendo nei tifosi ed addetti, la classica pule nell’orecchio,cioè: Ma con una macchina “NORMALE” quanto avrebbe vinto Vettel? Sarebbe stato così “SUPERIORE” al suo compagno di squadra?

    Beh la riposta l’avremo a fine anno, però ci tengo a fare un piccolo paragone.

    Per essere un macchinista delle ferrovie, ci vuole una patente speciale, ma per manovrare un FrecciaRossa, serve un abilitazione particolare.

    Tutti possono andare a 300 all’ora su due rotaie, ma per farlo in sicurezza devi essere qualcosa in più.

    Morale: Vettel ha dimostrato di essere un Ottimo pilota con un FrecciaRossa progettato per 300 KMh, mentre altri Piloti hanno dimostrato di avere l’abilità di portare un Espresso a 300 all’ora, pur essendo quest’ultimo progettato per una velocità massima di 200.

    Dai vettel dimostra di non essere un Bluff, dimostra di aver vinto quattro titol perchè sei un fuoriclasse, e non perchè dei un tassista!

  • MotoreAsincronoTrifase

    chissa’ se webber avrebbe detto lo stesso. :O

  • lottare lealmente piacerà solo a Ricciardo, Vettel preferisce vincere facile con i favoritismi.

  • Be certamente Ricciardo farebbe meno fatica ad accettare ordini a favore del compagno plurititolato che non il contrario, è comprensibile che per vettel la cosa sia umiliante…. Sono proprio curioso di vedere come proseguirà il campionato fra sti 2, non posso credere che Vettel non riuscirà a tenere testa a ricciardo ….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!