McLaren fa la danza della pioggia: Button 3°, Magnussen 5°

5 luglio 2014 17:09 Scritto da: Andrea Facchinetti

Una pazza qualifica disputata in condizioni da bagnato consente alla McLaren di ottenere il miglior risultato dell’anno: Button è 3°, Magnussen 5°.

Button Silverstone Mclaren

Leggendo la classifica finale delle qualifiche, si potrebbe pensare che la McLaren ha compiuto un grande passo avanti nelle prestazioni grazie agli aggiornamenti portati per la gara di casa. Invece, il terzo posto di Button e il quinto di Magnussen sono più frutto di una pazza qualifica disputata con condizioni variabili che del vero paotenziale della Mp4-29. Merito, comunque, va dato all’inglese e al giovane danese per aver sfruttato l’occasione, anche se domani la gara potrebbe essere più dura del previsto.

La prima parte delle qualifiche inizia con l’asfalto bagnato, così come i piloti l’avevano lasciato al termine della terza sessione di libere. Button e Magnussen scendono quindi in pista con le gomme intermedie per il primo tentativo ma,  col passare dei minuti,  il tracciato inglese offre l’opportunità di montare gomme da asciutto e Button è il primo ad approfittarne. Il Campione del Mondo 2009 segna immediatamente il miglior tempo, ma i commissari di gara decidono di cancellarlo, perchè nell’ultima curva è andato oltre i limiti del tracciato. I due piloti della McLaren non hanno però difficoltà a qualificarsi per la Q2, anche quando nei minuti finali la pioggia torna a cadere sul tracciato.

Button e Magnussen entrano in pista con gomme intermedie per affrontare la seconda fase, ma la pista si asciuga molto velocemente, tanto che i distacchi tra i piloti sono abissali. Quando i due piloti del team di Woking passano alle gomme da asciutto, riescono a qualificarsi rispettivamente al quarto e al settimo posto, conquistando l’accesso alla terza e ultima fase di qualifica.

Le bizzarre condizioni climatiche incidono nuovamente sull’esito della sessione: come gli avversari rimasti, Button e Magnussen entrano in pista con gomme da asciutto, ma i due piloti della McLaren non riescono a completare un giro che la pioggia rincomincia a scendere sul tracciato, specialmente nella parte finale. Proprio quando la pista sembra non poter permettere di migliorare le proprie prestazioni, chi c’ha creduto fino alla fine viene premiato. Button riesce così a riportare la McLaren in seconda fila, centrando la terza posizione, mentre il compagno Magnussen domani scatterà dalla quinta posizione.

Per il pilota di casa si tratta della miglior qualifica dal GP del Brasile 2012, che coincide con l’ultima vittoria in Formula 1 sia del pilota di casa, sia della McLaren. “E’ qualcosa di incredibile, negli ultimi diciotto mesi non abbiamo mai avuto la possibilità di lottare con i primi, specialmente in qualifica, ma è bello poterlo fare nella gara di casa” ha dichiarato Button dopo le qualifiche. “Durante tutta la sessione abbiamo mostrato di avere il passo sul bagnato, nella Q1 avevo fatto anche un tempo di due secondi più veloce di tutti, ma ho commesso un errore e mi è stato cancellato. Credevo a quel punto di non poter ripetere il tempo per via della pioggia ed essere eliminato, invece sono arrivato fino alla Q3 e ho concluso terzo. Un podio sarà possibile solo con la pioggia, ma darò il 100%” ha proseguito Jenson.

Soddisfatto del risultato ottenuto anche il giovane Magnussen: “Sono molto contento, è stata una giornata difficile, le condizioni cambiavano continuamente e lungo la pista non si sapeva se c’era più o meno pioggia. Devo fare i complimenti a Jenson per il suo terzo posto, è stato fantastico. E’ difficile dire ora come andremo domani, ma partire così avanti è sicuramente un vantaggio”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!