GP Italia, Libere 2: Mercedes vola, la Ferrari insegue

5 settembre 2014 16:00 Scritto da: Redazione

Le due Mercedes comandano anche durante le libere 2 del Gran Premio d’Italia, ma alle loro spalle ci sono Raikkonen e Alonso

nico rosberg mercedes silverstone (Copia)

Nico Rosberg ha messo la firma sul giro più veloce della seconda sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia. Ma la prima sensazione è che il tedesco non potrà dormire sonni tranquilli, perché Lewis Hamilton è a pochi millesimi dietro. Il pilota anglocaraibico ha saltato gran parte della sessione per un problema elettrico sulla sua Mercedes W05 Hybrid, ma è riuscito – nel finale – a fare dei brevi stint che lo hanno fatto risalire in classifica, riuscendo a fermarsi a 61 millesimi di secondo dal tempo di Rosberg.

A sorpresa, dietro alle due Mercedes, troviamo le due Ferrari di Kimi Raikkonen e Fernando Alonso. Entrambe le vetture viaggiano su un carico aerodinamico come Spa Francorchamps, più cariche ma con un’ottima velocità di punta. I tifosi ferraristi sugli spalti, però, non si fanno troppe illusioni, considerando il trend positivo del Cavallino che – solitamente – dura solo il venerdì.

Quinto tempo per la Williams di Valtteri Bottas che è riuscito a stare davanti alla Red Bull di Sebastian Vettel, che ha perso l’occasione giusta per un giro pulito facendo un errore alla Parabolica, e alla MCLaren di Button. Nella classifica dei tempi, Sebastian e Jenson hanno fatto registrare lo stesso crono, ma Button si è classificato sesto perché lo ha realizzato al passaggio precedente. Chiudono la Top Ten Magnussen, Massa e Ricciardo, ancora colpito da qualche noia tecnica.

Pos Pilota Team Time Gap Giri
1 Nico Rosberg Mercedes 1m26.225s 41
2 Lewis Hamilton Mercedes 1m26.286s 0.061s 16
3 Kimi Raikkonen Ferrari 1m26.331s 0.106s 31
4 Fernando Alonso Ferrari 1m26.565s 0.340s 26
5 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m26.758s 0.533s 34
6 Jenson Button McLaren/Mercedes 1m26.762s 0.537s 34
7 Sebastian Vettel Red Bull/Renault 1m26.762s 0.537s 27
8 Kevin Magnussen McLaren/Mercedes 1m26.881s 0.656s 44
9 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m26.935s 0.710s 33
10 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m26.992s 0.767s 37
11 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m27.079s 0.854s 42
12 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m27.227s 1.002s 39
13 Daniil Kvyat Toro Rosso/Renault 1m27.476s 1.251s 37
14 Esteban Gutierrez Sauber/Ferrari 1m27.840s 1.615s 33
15 Jean-Eric Vergne Toro Rosso/Renault 1m27.929s 1.704s 33
16 Adrian Sutil Sauber/Ferrari 1m28.029s 1.804s 35
17 Jules Bianchi Marussia/Ferrari 1m28.659s 2.434s 34
18 Pastor Maldonado Lotus/Renault 1m28.700s 2.475s 42
19 Max Chilton Marussia/Ferrari 1m28.786s 2.561s 29
20 Romain Grosjean Lotus/Renault 1m29.085s 2.860s 29
21 Kamui Kobayashi Caterham/Renault 1m29.178s 2.953s 32
22 Marcus Ericsson Caterham/Renault 1m29.275s 3.050s 37

34 Commenti

  • domani la Ferrari girerà sopra l’ 1m 26
    scommettiamo?

  • Ma come si fa in un circuito come quello di Monza fare 3 secondi peggio del primo classificato???

  • Dai Fernando, solo stavolta, solo questa domenica, fammi sognare!

  • solito venerdi ormai non possiamo farci nulla

  • principesco88

    Che strano…indovinate chi è davanti a Ericsson?

  • @Andreacos92 devi sempre calcolare le variabili… Gommatura pista, carico di carburante, utilizzo flusso di carburante, e varie comparazioni che stanno eseguendo. La difficoltà della Ferrari sulle velocità di punta su altri circuiti è dovuta al deficit di cavalli, ora qualcuno lo hanno recuperato, ma anche alla cronica mancanza di trazione. Monza essendo una pista “vecchia” e non un tilkodromo non accentua i problemi di trazione, quindi anche la velocità di punta è migliore. Aspettiamo e vediamo che succede domani e che configurazione useranno, sono 7 vetture a pochi decimi la qualifica sarà infernale 😉

    • stardrummond

      giusta analisi, aggiungerei anche che la ferrari dovrebbe avere usato l’opzione annuale per cambiare la rapportatatura del cambio.. e potrebbe aver dato finalmente i suoi frutti
      speriamo

    • Bè si quello è ovvio, infatti solitamente la Ferrari al venerdì gira sempre più scarica di benzina.

      Effettivamente il rettilineo principale è in uscita da una curva veloce e lì la Ferrari riesce a difendersi meglio rispetto all’uscita dalle curve lente.
      Visti i problemi di trazione, sarebbe interessante vedere i rilevamenti di velocità prima della Variante della Roggia, lì dove è valorizzata molto l’uscita dalla prima variante.

      Se la Ferrari dovesse scegliere una configurazione aerodinamica più scarica sinceramente non mi dispiacerebbe, molto dipenderà anche da come e quanto migliorerà la pista, ma considerando che sembrano non esserci problemi di consumo gomme, con un assetto più scarico si potrebbe fare una gara all’attacco, penalizzando per contro un po’ di più la qualifica. Attendiamo 😉

      • Bravo… E dove ti eri nascosto finora? Un utente non ottenebrato da Gazzetta e Autosprint :)

      • ahahah in realtà leggo questo blog (e altri di natura quanto più possibile tecnica) da molto tempo, anche se commento raramente, tra una pausa studio e l’altra :)

    • ciao fabietto!
      un saluto anche a tutti gli altri utenti visto che non scrivo da un po’…

      come vedi la ferrari fabietto?
      onestamente credo sia uno dei migliori anni dal punto di vista dello sviluppo , le modifiche portate funzionano e non vengono scartate, già questo puo’ far sperare…

      costa ha appena dichiarato che al venerdì preservano i motori….per domani non è un gran notizia, prevedo un ritorno di williams e mclaren…
      ha aggiunto anche che uno dei loro grossi di questa stagione è stata la rapportatura del cambio, per questo non usano l’ottava…

      • Ciao Beppe, la vedo bene, soprattutto per la prima volta è molto buono il passo gara.
        La Mercedes si sa da tempo che usa una “mappatura” da qualifica così come tutte le scuderie con il suo motore. E’ una pista fose ormai l’unica dove l’aerodinamica conta pochissimo (a meno di non usare ali assurde), onestamente penso tra la terza e 6 posizione in qualifica, e ben piazzati per la gara 4rto credo… il podio lo vedo un po’ irragiungibile se non ci sono rotture o incidenti.
        Lo sviluppo va bene, ma è anche la prima stagione che usano la nuova galleria e si stanno portando in pari con simulatori e accessori.
        Marmorini nonostante quello che dichiara ha fatto un danno immenso… mi sembra strano non siano stati presi altri elementi da altre squadre però… è l’unica cosa che un po’ mi preoccupa per il futuro.
        Ci manca ancora molto in molti settori… però cerchiamo di essere ottimisti alla faccia di Pino Allievi e Antonini che gufano a livelli assurdi. 😉

      • probabilmente hai sentito anche tu l’introduzione rai alle fp2…
        “la ferrari sta pagando l’aver mandato via brawn, la ferrari sta pagando aver mandato via costa, la ferrari sta pagando l’aver preso e tenuto tombazis…”
        cit. allievi
        ha continuato per buoni 5 minuti a ripetere questa ave maria, insopportabile..

  • La Ferrari a 1 decimo dalla miglior Mercedes.
    ci metterei la firma per tutto il week end…

  • volevo sapere se tenete o dove posso andare per vedere il long run?, volevo sapere anche se sapevate alonso se nella seconda sessione ha usato il nuovo diffusore ?

  • Scusate la banalità ma…. velocità di punta?

    • A memoria ricordo che la Ferrari era arrivata a 345,qualcosa la Mercedes 346,qualcosa, immagino fra poco qualche utente troverà i rilevamenti ufficiali pilota per pilota.

      • Massa mi pare intorno ai 348 km/h.

        Infatti riflettevo su questo, la Ferrari sta usando lo stesso carico aerodinamico di Spa, e a prima vista sembra una delle monoposto più cariche, guardando l’ala posteriore sembra abbia più o meno la stessa grandezza e incidenza della Mercedes.
        Mentre altre monoposto, come RedBull o Lotus (per citare i motorizzati Renault), hanno ali posteriori molto più ridotte e “piatte” e nonostante questo hanno velocità di punta inferiori.

        Si è sempre detto che uno dei problemi della Ferrari è la velocità di punta, e poi fa più o meno le stesse velocità di Mercedes e Williams nonostante utilizzi un assetto aerodinamico relativamente carico (per Monza).

        Inoltre mi pare che la Mercedes non abbia ancora utilizzato l’ottava marcia, magari hanno ancora qualche asso nella manica per domani..

      • Sembra che in Ferrari abbiano cambiato il profilo estrattore, utilizzandone uno che da meno carico e quindi anche con l’ala meno “piatta” riesce a raggiungere una velocità maggiore!

      • Cioè hanno portato un estrattore che stalla per il rettilineo? E le curve veloci per giunta senza ala come le fanno con i rampini alle ruote?
        Se estrai meglio dal fondo hai più downforce che non penalizza la velocità di punta. Specialemente con assetti meno estremi che usano da quando non c’è più il FRIC.

      • Probabilmente è il contrario di quello che dici, Rior.
        Quando si porta un nuovo estrattore, di solito lo si fa per aumentare il carico, poichè è un elemento che genera deportanza senza aumentare il drag.

        Secondo me speravano di migliorare l’estrazione dal fondo in modo da poter utilizzare l’ala posteriore più scarica e avere meno drag, ma non hanno avuto i risultati sperati e sono tornati all’ala posteriore di Spa, almeno per oggi 😉

  • siamo al venerdì quindi ai tempi Ferrari andrebbero aggiunti almeno 7,5 decimi

  • P.s. Bianchi s’è messo dietro le due lotus anche..

    • stardrummond

      è vero :)
      inoltre ho visto un po di immagini e ho notato che le 2 lotus nonostante avessero un carico aereodinamico esagerato e un ala posteriore molto piu piena degli altri team, per una pista come monza poi… non stavano lo stesso in strada…
      su due cameracar del povero grosjean adirittura sembrava di stare sul tagada’..
      cmq bianchi sta facendo una stagione davvero convincente

      • Concordo sulla stagione di Bianchi, ma le Lotus non mi pare proprio avessero un’ala posteriore più carica degli altri, anzi…
        Credo che oggi abbiano girato più scarichi di tutti, infatti non stavano neppure in pista 😀

        http ://img1.auto-motor-und-sport.de/Pastor-Maldonado-Formel-1-GP-Italien-5-September-2014-fotoshowImage-803debfe-807035. jpg

  • 12 piloti in un secondo..domani è un massacro..

    • Eh si lo avevo scritto nei commenti della prima sessione, nelle qualifiche basta un piccolo errore e sei fuori dai primi 10… Ovviamente occhio a carichi di carburante e impostazioni aerodinamiche, alcuni potrebbero fare una qualifica splendida ma una gara difficile o il contrario a seconda di quanta ala decidano di impostare…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!