Mercedes, a Sochi ancora Hamilton in pole

11 ottobre 2014 17:23 Scritto da: Diletta Colombo

In Russia è di nuovo prima fila Mercedes. Pole position per Lewis Hamilton; secondo il compagno di squadra Nico Rosberg.

ham_sochi

Cambia il circuito, ma il risultato in qualifica resta lo stesso: anche a Sochi, la prima fila sarà tutta ad appannaggio della Mercedes. Lewis Hamilton ha infatti conquistato la pole position, cogliendo il tempo di 1’38″513. Il pilota inglese ha mostrato una forma invidiabile, dimostrandosi nettamente superiore al compagno di squadra e suo unico rivale sulla strada per la vittoria del campionato piloti. Secondo posto per Nico Rosberg, che ha ottenuto il tempo di 1’38″713, a due decimi esatti da Hamilton. Il pilota tedesco è apparso decisamente meno veloce del compagno di squadra quest’oggi. Che Nico si sia già arreso nella lotta per il mondiale? Domani in gara potremmo avere una risposta in merito.

In Q1, entrambi gli alfieri della scuderia di Brackley hanno optato per pneumatici P Zero Yellow Soft. Primo posto provvisorio al primo giro cronometrato per Lewis Hamilton, che ha colto il tempo di 1’40″061; il pilota inglese è stato però scalzato dalla vetta proprio dal compagno di squadra Nico Rosberg, che ha fatto registrare il crono di 1’39″392.  I due piloti Mercedes si sono migliorati al secondo tentativo: 1’39″061 e prima piazza provvisoria per Rosberg, 1’39″261 e secondo tempo per Hamilton. I due acerrimi rivali hanno proseguito il loro run, ed Hamilton è balzato in cima alla classifica, cogliendo il tempo di 1’38″561.  Hamilton e Rosberg si sono agevolmente qualificati per la Q2, rispettivamente con il primo ed il secondo tempo finale.

Pneumatici P Zero Yellow Soft per i piloti della Mercedes all’esordio in Q2; Nico Rosberg ha fatto registrare il tempo di 1’38″979, conquistando la prima posizione provvisoria. Non si è fatta attendere la replica del rivale Lewis Hamilton: il pilota inglese ha infatti colto il tempo di 1’38″338, staccando di sei decimi il suo compagno di squadra. Rosberg si è successivamente migliorato, ottenendo il tempo di 1’38″606, che tuttavia non gli è bastato per superare l’anglocaraibico. I due alfieri della scuderia di Brackley si sono qualificati per la Q3; prima piazza per Hamilton, seconda per Rosberg.  

Per l’esordio in Q3, Hamilton e Rosberg hanno nuovamente scelto pneumatici P Zero Yellow Soft. Ottimo esordio per Nico Rosberg, che ha colto il tempo di 1’38″942, balzando in prima posizione provvisoria; 1’39″980, invece, il crono di Lewis Hamilton. Il pilota inglese si è poi considerevolmente migliorato, cogliendo il tempo di 1’38″647 e superando il teutonico rivale, che si è poi leggermente avvicinato al compagno, ottenendo il tempo di 1’38″914. I due rivali si sono successivamente superati, cogliendo prestazioni migliori: 1’38″513 il tempo ottenuto da Lewis Hamilton, a ribadire la sua superiorità nei confronti del compagno, che ha chiuso la sessione con il tempo di 1’38″713. Pole position, la trentottesima della carriera, per Lewis Hamilton; “solo” secondo Nico Rosberg.

Ovviamente soddisfatto Toto Wolff: Hamilton sta sicuramente vivendo un momento positivo, ma i nostri due piloti sono comunque molto vicini. Nico e Lewis si rincorrono in termini di prestazioni, e due decimi non rappresentano un grande distacco. Credo che la gara sarà su un solo pit stop, ma non so come è andra; è la prima volta che giriamo qui. Non so chi la spunterà tra Nico e Lewis, ma l’importante è che vinca una freccia d’argento”.

 Lewis Hamilton ha commentato così le sue qualifiche: “Non ho idea di quanto sia importante partire dalla pole qui, perché non abbiamo mai corso su questo circuito. Certo, la pole è un’ottima posizione da cui partire in ogni caso. Devo ringraziare il team per il fantastico lavoro svolto; continuiamo a migliorare. Il circuito è fantastico, è anche il meteo è ottimo; è un piacere correre qui. Non è stato semplice stare davanti, però; Nico e Valtteri sembravano molto veloci”.

Nico Rosberg guarda già alla gara di domani: “Mancano solo quattro gare alla fine del Mondiale, e ogni appuntamento è cruciale. Lewis è stato più veloce oggi; anzi, lo è stato per tutto il weekend. Dovremo lavorare duramente per avvicinarci a lui, perché siamo due decimi dietro. Bisogna anche tenere d’occhio la Williams, perché Valtteri sarà sicuramente agguerrito. La prima fila è un’ottima posizione di partenza, e sarà interessante vedere come andranno le cose. Questa pista è unica, perché non c’è praticamente alcun degrado delle gomme; è qualcosa che non abbiamo mai visto quest’anno, si tratta di una sfida per l’assetto”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!