La Ferrari utilizza una vernice “low-drag”

13 febbraio 2015 11:39 Scritto da: Mario Puca

[Esclusivo] La nuova Ferrari SF15T si è fatta notare ai primi test di Jerez non solo per le buone ed incoraggianti prestazioni ma anche per una insolita “brillantezza” della livrea. E dietro, a quanto pare, c’è il “trucchetto”…

TEST PRE-CAMPIONATO F1/2015

Tutte le monoposto di F1 splendono sotto i riflettori, soprattutto quando c’è un velo da togliere e tanti fotografi ad immortalare le novità rispetto alla stagione trascorsa. In pista, però, le cose sono ben diverse e la brillantezza, dopo pochi giri, svanisce quasi del tutto, soprattutto con pista umida e sporca.

La nuova Rossa, tuttavia, sembra non aver minimamente risentito delle fatiche di Vettel e Raikkonen, mantenendo una livrea sempre splendente e sorprendentemente pulita. Queste caratteristiche puramente estetiche sono state notate un po’ da tutti, soprattutto dai fotografi, che hanno immediatamente percepito la capacità della Ferrari di essere immune a pioggia e sporco.

C’è chi ha ipotizzato una verniciatura finalizzata a far risplendere gli sponsor, ma possiamo affermare  che sul rosso Ferrari c’è qualcosa in più che un semplice escamotage pubblicitario. Secondo le nostre fonti, infatti, la Ferrari avrebbe trattato le superfici della nuova SF15T con particolari vernici idro/olio-fobiche, utilizzate principalmente nel settore nautico per mantenere puliti gli scafi.

raikkonen-ferrari

Non è una novità che diversi team di Formula 1 (e non solo…) utilizzano sulle proprie monoposto prodotti a base di silicio “nanostrutturato” (come l’ormai famoso Polysil dell’italianissima Nanoprom), sfruttandone le sorprendenti caratteristiche fluidodinamiche ed anche termiche (come nel caso dei famosi “cerchi riscaldanti”).

Tali rivestimenti, tuttavia, essendo progettati specificamente per proteggere le superfici dagli elementi esterni, possono fornire un valido aiuto all’aerodinamica delle monoposto di F1, riducendo la resistenza offerta dai profili. Così come respinge acqua, olio e sporco in genere, infatti, lo strato in silicio nanostrutturato lascia scivolare meglio anche l’aria, permettendo ai flussi di muoversi più velocemente lungo la carrozzeria ed i vari profili, riducendo la resistenza aerodinamica.

Una pellicola magica dallo spessore di pochi micron ed ultraleggera che, come confermato da fotografi ed addetti ai lavori, rende le superfici della SF15-T sempre sorprendentemente brillanti, totalmente immuni all’acqua e, quel che più interessa (e sorprende!), particolarmente efficienti sotto l’applicazione del flow vision, che confermerebbe l’utilità della innovativa soluzione.

45 Commenti

  • … il vantaggio viene dagli 80 cv recuoerati dal motore…+ cv + potenza.

  • eeeee…..non è che il Polysil risolve i problemi del mondo….
    Facciamo finta incrementi lo scambio termico (quindi buona conduttività termica e aumento della turbolenza)..
    Beh capite da soli che applicarlo su tutta la vettura aumenterebbe il drag (generazione di maggior turbolenza)…
    Inoltre non è trasparente…

    • Non si sta parlando di Polysil, questa è un’altra roba. Prima di fare i sapientoni di solito ci si dovrebbe informare, sai com’è…

      • Non è una novità che diversi team di Formula 1 (e non solo…) utilizzano sulle proprie monoposto prodotti a base di silicio “nanostrutturato” (come l’ormai famoso Polysil dell’italianissima Nanoprom), sfruttandone le sorprendenti caratteristiche fluidodinamiche ed anche termiche (come nel caso dei famosi “cerchi riscaldanti”).

  • Giuseppe.Ferrari

    Comunque fossi la Ferrari, sparerei un tempone il primo giorno a Barcellona e terrei invece un profilo basso per tutta la durata dei test 😀 in questo modo si potrebbe confrontare la prestazione della Ferrari ad inizio sviluppo con quella degli altri a quasi “fine” sviluppo..sarebbe interessante..

  • Tecnologia ultilizzata anche in ambito aeronautico, mi sembrava strano che ancora nessun team si fosse affacciato su questa tecnologia, e tac!
    Credo che il vantaggio più grosso sia sui consumi in gara, dovrebbero essere sensibilmente influenzati dalla copertura low drag, avevo letto non so dove che EasyJet nel primo anno di adozione su un set di veicoli pilota ha risparmiato cifre a 6 zeri in carburante.

    • 2 Cose
      Un aereo va a 3/4 volte la velocità media di una F1…
      Ok i sei zeri ma quant’è il riferimento?….se risparmio 1 milione su 1000 miliardi capisci che non vuol dire niente…

      • Ciao, hai presente Google? Ecco, Google is your friend.

      • Usalo te prima di scrivere dati senza significato…..

      • Toh, senza significato…
        lmgtfy.com/?q=Easyjet+low+drag

      • Hai poco da fare il simpatico…basta che apri il primo della CNN e leggi i risultati….
        Non parlano di risultati a 6 zeri…non è il santo Gral…parlano a farla grande di un 2%….(scalato sulle velocità di una F1 diventa uno 0,125%)

      • ecco appunto, leggi: 17 milioni di sterline (nota bene, sei zeri), il 2% della spesa annua.
        Altra cosa, poi chiudiamo questa pagliacciata: le percentuali sono già rapporti assoluti, e non sono funzioni di velocitá o simili. Se devi trollare almeno fallo bene, dai…
        CIAO.

      • Cosa c’entrano i soldi….
        Un aereo va a 800/900 km/h….una F1 a una vel. media di 200km/h…
        Quello che dici tu vale nell’ipotesi che la vernice abbiamo un comportamento lineare…(scala sempre nello stesso modo)…il che non è per niente vero…..

  • non voglio fare il pessimista, ma nel caso vi foste dimenticati vi ricordo brevemente da che anno veniamo.. è stato un anno in cui la mercedes non l’ha vista nessuno, l’abbiamo (l’hanno) vista solo nel momento in cui hanno avuto problemi.. la macchina di quest’anno è figlia della precedente, quasi degli stessi ingegneri.. va bene essere ottimisti, ma secondo alcuni abbiamo già vinto il mondiale! secondo la mia modesta opinione, quest’anno sarà più o meno come l’anno scorso, nella migliore delle ipotesi saremo a mezzo secondo dalla mercedes, ma le prenderemo (le batoste) esattamente come la scorsa stagione. è chiaro che la prima cosa che vorrei è sbagliarmi, però un pò di realismo.. anche l’anno scorso, proclami a non finire, “questa è la macchina del secolo”, “abbiamo 4 assi”.. ..non vi dico dove me li sento ancora quei 4 assi di bastoni!

    • stardrummond

      :) bella quella dei 4 assi, mi hai fatto divertire davvero :)
      comuque si manteniamo un profilo basso, ci mancherebbe,
      poi hai ragione, la sf15t se non figlia diciamo che è nipote :) della f14t, ma i miglioramenti sono stati tanti e soprattutto in tutte le parti, dal telaio alla distribuzione dei pesi e ovviamente sulla p.u. che diciamo se non è stata ribaltata perlomeno è stata rivista in toto…
      insomma eravamo talmente indietro che il margine di miglioramento è davvero elevato( e a mio avviso maggiore di altri mercedes in primis…)
      non ci rimane altro che continuare a migliorare giorno dopo giorno, km dopo km, altre strade concorderai con me non ce ne sono, pero’ se è vero che anche roma non è stata fatta in un giorno, è comunque vero che alla fine è stata pur sempre fatta… :)

    • Sono quasi d’accordo su tutto… Ma vedi, se si facesse anche solo qualche podio in stagione sarebbe il chiaro segno che la strada è quella giusta.
      Sarà sicuramente una stagione interessante dal terzo posto in giù :)

  • ragazzi, commento fuori argomento, però avete visto il video di Vettel sulla Fxx K, che mostro di macchina!

  • PazzoINRosso

    Sono queste le piccole cose che mi fanno ben sperare.
    Il fatto che sia stata introdotta una cosa nuova. Il fatto che abbiano pensato fuori dagli schemi…. finalmente aggiungerei!
    Speriamo che davvero sia cambiata la mentalità di lavoro in Ferrari.
    Sarà un anno a dir poco dignitoso questo. Non avremo rimorsi

  • Penso che questo “trucco” sia usato anche da altre scuderie, magari con vernici diverse… Già alcuni anni fa si parlava di un rivestimento che simulava la pelle di squalo o una cosa del genere (e, se non erro, era stato introdotto dalla Red Bull)

    • bravo! quello che ho intuito anch’io nel messaggio precedente

      • Giuseppe.Ferrari

        Questo escamotage viene utilizzato da ormai anni e anni, ricordo che anche con Schumacher si diceva che la Ferrari avesse studiato un particolare tipo di vernice per ridurre la resistenza all’avanzamento. Sicuramente negli anni un po’ tutti l’hanno adottata ma si vede che la Ferrari ora ha tirato fuori qualcosa in più degli altri su questo fronte altrimenti la notizia non si spiega 😉

    • chiamasi biomimica, la redbull fece l’uso inverso ovvero trattando superficie in modo da creare uno strato ruvido per far sì che la vena fluida non si stacchi dal profilo a determinate velocità.

  • Abbiamo troppi cugini, amici che lavorano in Ferrari … vorrei sentire da qualcuno che ha parenti in Mercedes e/o Red Bull qualche novità tecnica da trasmettere agli uomini della rossa. Cosa si fa per la par condicio!

    • ma secondo me è impossibile che uno come Newey non abbia mai preso in considerazione una cosa del genere. Per di più la redbull camuffata di Jerez potrebbe forse nascondere un “segreto” di questo tipo…

      • Newey per quanto grande possa essere non credo puo pensare ad ogni dettaglio della vettura..per questo in fabbrica non lavora uno..per di piu sta lasciando la F1..di fatto la verità se tutte queste cose funzionano la vedremo a melburne

      • @ ryudoctor : beh sai quel che si dice, il diavolo si trova nei dettagli. Secondo me Newey non è uno che si lascia scappare queste “diavolerie”. Tanto più che questo particolare provviene dal settore nautico, settore ben noto a Newey. Ora mi posso pure sbagliare eh… semplice parer mio. Comunque fa piacere vedere una rossa adottare soluzioni così innovative. Forza Ferrari!

    • Concordo , da Maranello escono spifferi troppo spesso, qui’ nel blog abbiamo uno che dice di avere un amico che ha accesso alla GES, per cui…..

  • Forza ragazzi, non bisogna lasciare nulla al caso, se si vuole tornare a dettare legge, anche un piccolo dettaglio può fare la differenza e va curato come se fosse il più importante……cari i miei tedeschi, la Ferrari ha cattive ( per voi) intenzioni che gli frullano per la testa……. La domenica torna ad essere un giorno di festa!!! FORZAAAAAAA!!!

  • trucco svelato prima ancora di cominciare il campionato.

    Entro Melbourne l’avranno quasi tutti quindi.

    • L’anno scorso col fric mercedes non hai detto questa cosa però XD

      • Sembra quasi che basti un ctrl c e ctrl v per paolo xD

      • No visto che il FRIC mercedes era un sistema molto complesso e difficile da copiare.

        Per la vernice basta rintracciare il fornitore

      • Appunto, visto che la vernice è una cosa così semplice sono stupidi in mercedes a non averci pensato per primi e devono andare a copiare dagli avversari. Molto molto male XD

      • Il Mercedes non ha mica problemi con il consumo del carburante.
        Questa è una soluzione da disperati. Non hai una power unit efficiente e cerchi altri modi per compensare al grosso handicap che hai.
        Adesso ci vorrebbe una citazione di Alonso…(Brasile 2014)

  • stardrummond

    piccolo ma interessante fuori tema:
    ho una piacevole novità riguardo la nostra amata rossa sf15t:
    udite udite: nonostante un aumento delle dimensioni della turbina e una aumento significativo della massa radiante almeno in quanto a superficie(notabile anche dalle fiancate generose)…ci siamo alleggeriti, e non poco, rispetto al 2014!!!
    e considerando anche l’aumento di peso obbligato dalle norme 2015, abbiamo la possibilità di “giocare di piu’ e meglio” con la zavorra e la distribuzione dei pesi(uno dei tanti punti deboli della f14t…)!!!
    buona notizia direi! :) :) :)

    • congratulazione all’austriaca AVL direi

      • Giuseppe.Ferrari

        Eh già, tutto merito della AVL. In Ferrari invece stanno a grattarsi le parti basse e lasciano alla AVL la progettazione dei componenti, vero?

        Ma prima di parlare riesci a riflettere o hai delle serie difficoltà cognitive?

      • stardrummond

        beh direi che in questo caso la avl centri ben poco, stiamo parlando di sistemi e componentistiche costruite e installate prima dell’avvento dei nuovi banchi avl, che per quanto ne so io sono operativi da troppo poco tempo e sicuramente da dopo la fase di progettazione e assemblaggio della sf15t
        comunque anche in merito ai banchi avl e alla tecnologia sempre avl confermo che sembra che si abbiano riscontri positivi e comunque dovrebbe portare ulteriori migliorameni soprattutto in stagione in corso e sugli aggiornamenti a venire

      • Congratulazioni alla Honeywell e a un paio di altri fornitori, AVL non ti fa risparmiare peso se non quello del carburante :)

      • la AVL si occupa del sistema di analisi, il motore e le sue componenti sono progettate dalla ferrari per quanto riguarda le componenti prodotte internamente, e da i fornitori esterni, per quelli non prodotti in azienda, ma sempre su specifica ferrari. Ah, dimenticavo, ripondevo a te che sei un troll antiferrarista, potevo risparmiarmi lo spiegone, pazienza.

    • Stardrummond… Ti scrivo solo “shhhh” o “lo sai…” a buon intenditor.

      • stardrummond

        ciao fabietto! :) ho capito vai tra
        comunuqe ho dato una notizia non notizia, nel senso che è una informazione che ho avuto ma ti assicuro che non è niente di confidenziale… anzi credo che non sia nemmeno tenuta segreta da nessuno, è solo un dato di fatto(ottimo aggiungerei…) che non va a compromettere niente in fase di “spionaggio o scopiazzamento” :)
        insomma come lo so io credo che lo sappiano quasi tutti nell’ambiente, volevo solo rendere tutti(e cioè quei pochi che magari non lo sapevano…) partecipi
        i segreti sono altri, ovviamente.. e direi che ho la fortuna di saperne qualcosina, ma ovviamente me la tengo ben stretta per me!
        nel frattempo e come sempre:
        GO FERRARI GO!!!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!