Dominio Mercedes: botta e risposta tra Horner e Wolff

15 marzo 2015 13:41 Scritto da: Antonino Rendina

Il team principal della Red Bull si lamenta del vantaggio abissale delle frecce d’argento, il suo omologo tedesco gli risponde per le rime. Temperature già alte…

Lauda Wolff Ecclestone Horner

Altro che F1 moscia e molliccia, nemmeno il tempo di ragionare sui risultati della prima gara è già è scoppiata nel paddock di Melbourne la prima polemica tra due dei team principal più autorevoli del Circus. Una diatriba che vede contrapposte due grandi realtà: Red Bull e Mercedes.

La miccia è stata accesa da Chris Horner che si è “lamentato” dello strapotere teutonico: “Quando dominavamo noi, e non disponevamo di questo vantaggio enorme sugli altri, la FIA è sempre intervenuta per riequilibrare la situazione: ricordo i doppi diffusori banditi, gli scarichi soffianti vietati, le regole sulle mappature del motore cambiate a stagione in corso (Horner si riferisce al 2012 e alla grande polemica sui vantaggi del diffusore soffiato Red Bull ndr). La FIA ha sempre agito così storicamente, anche quando i domini erano di McLaren Williams o Ferrari. Loro hanno sempre attuato una politica di livellamento delle prestazioni per evitare divari imbarazzanti. Non ce l’ho con Mercedes, hanno fatto un lavoro eccellente e hanno due grandi piloti, ma gare così sono un male per la F1, visto che si corre in pratica su più livelli…

Uno sfogo che è un po’ livore, un po’ rabbia (per quel motore che è poca roba) e un po’ – forse – invidia. Stupisce che ad entrare così, a gamba tesa, sia proprio il responsabile della squadra che tra il 2009-2013 ha tratto vantaggio e imperiture fortune dalle rivoluzioni regolamentari.

Non è un caso se Toto Wolff, solitamente posato e composto, si sia incavolato non poco per queste dichiarazioni, rispondendo in modo forte al collega in modo notevolmente energico:

“E’ assurdo stare in F1 e chiedere il livellamento di prestazioni piangendo dopo la prima gara, noi negli anni passati non ci siamo comportati così. Dovrebbero solo pensare a lavorare a testa bassa (ma l’ha detto in modo più colorito ndr) e migliorare. La FIA ha i sensori su ogni motore, studiassero i dati e provassero a risolvere i loro problemi”.

Va aggiunto, ad onor di cronaca, che Sergio Marchionne, intervistato su un’eventuale opportunità di cambiare le regole per limitare la Mercedes, aveva così risposto: “La Ferrari è una scuderia corretta, se cambieremo le regole lo faremo per il bene della F1, ma con il parere favorevole della Mercedes, altrimenti il nostro dovere è prenderli in pista”.

47 Commenti

  • L’ho già detto sull’altro post: RedBull squadra di latta.

  • che caduta di stile,quando erano loro a dominare anche in modo poco lecito,era tutto ok,adesso invece fanno i piagnoni…patetici! l’unica soluzione x evitare gli strapoteri ciclici è abolire i ridicoli gettoni lasciando libero lo sviluppo,ed allo stesso tempo liberalizzare le prove,solo così si riesce a recuperare terreno dopo un progetto mal riuscito,altrimenti è inutile recriminare .Sono stati loro a creare e sottoscrivere certe regole del cavolo ,hanno rovinato la f1…sono loro i responsabili,punto! ps riferito a tutti i team ovvio 😉

  • comunque se tolgono limiti allo sviluppo ok.
    altrimenti ora come ora, che cambio di regole potrebbe tornare a favorire lo spettacolo? limitare la mercedes perchè ha un vantaggio? o creare deroghe solo per gli avversari delle mercedes e quindi favorirne un recupero?

    no non sarebbe sportivo.

  • IN PARTE Horner ha ragione. Ma dimentica che nel 2011 cambiarono le mappature (o meglio limitarono le loro mappature) a Silverstone, e guarda caso vinse la Ferrari (anche per problema ai box di vettel). Poi però tornarono alle mappature precedenti rimandando la limitazione al 2012. E stravinse la RB.

    2013, piangono per le gomme (4 soste in spagna). Il cambio gomme passa come necessario per le pericolose rotture delle carcasse, ma in realtà è stato un gigantesco inciucio che è stato fatto passare sotto banco anche per il test gate della mercedes, hanno insomma mescolato le cose.

    E guarda caso, loro che erano indietro (anche se vincenti in due gare, e anche se comunque in lotta) hanno avuto il maggior vantaggio e hanno stravinto quasi come il 2011 che avevano dominato. Quindi direi che alla fine è sempre controversa questa storia, questa F1. Ormai è così, stavolta però è il regolamento dei motori il problema. E cambiarlo sarebbe ben più grave e antisportivo del cambiare un semplice diffusore per quanto importante fosse.

  • alexredpassion

    bisogna essere onesti, dal 2010 la RB ha sempre fatto macchine al limite del regolamento. Al limite, non irregolari, e la federazione è intervenuta più volte per arginare lo strapotere (limitazione di alcune mappature, cambio posizione degli scarichi, modifica nelle misurazioni della flessibilità delle ali).
    Da ferrarista, non mi piaceva questo comportamento della fia in tempi di dominio RB, così come non mi piacerebbe oggi in pieno dominio Mercedes.

    Se bisogna fare qualcosa, bisogna farla per il bene della F1 e non per avvantaggiare questo o quel team.
    Gli appassionati veri lo sanno: in F1 ci sono dei cicli di dominio, non è questo il problema. I problemi sono altri, come i motori ipocriti che non interessano a nessuno, come la limitazione del carburante, come il fatto che ci siano 18 vetture alla partenza e 11 all’arrivo.

  • Bisogna essere sportivi, io tifo Ferrari ed ho assistito (ammutolito) al trionfo Mercedes 2014 e se quest’anno sarà lo stesso, pazienza, c’è poco da dire, ma appellarsi alla Federazione per un livellamento delle forze attuali mi sa tanto di forzatura perchè ora come ora il motore Renault fa ca*are e mi ricorda tantissimo quando la stessa Renault “con le lacrime agli occhi” ottenne tuttea quella serie di deroghe al regolamento sportivo che poi hanno portato allo strapotere Red Bul con tutti gli accorgimenti che lo stesso Horner ha richiamato….. Bella forza, almeno la Mercedes finora non ha pianto.

  • noi negli anni passati abbiamo spinto per il cambio di pneumatici e fatto i test segreti,ok Toto!

    • test segreti ? 1 solo test per giunta con un pneumatico che è stato rimpiazzato 2 GP dopo.

      cambio di pneumatici ? Non hai visto Silverstone 2013 che a metà griglia sono esplosi gli pneumatici ? ( Ferrari compresa ).

      • ma ti ricordi che a silverstone portarono pneumatici ben diversi da quelli di barcelona dove RB si era lamentata?

        gli pneumatici di silverstone, con struttura nuova in kevlar e senza struttura che li sorreggesse, erano diversi, solo che nessuno lo ricorda mai.

        Infatti gli pneumatici fino in spagna si DELAMINAVANO perdendo la gomma ma rimanendo interi nella struttura.

        A Silverstone invece esplodevano (come fino al 2012).
        Proprio perchè erano già iniziati cambiamenti per evitare lamentele su prestazioni dovute solo alle gomme.

        Quel problema guarda caso portò al nuovo cambio e ritorno alle gomme 2012.

        Diciamole tutte le cose. Esplodevano perchè erano stati cambiati a causa delle lamentele in spagna.

        Sennò non esplodeva niente (infatti ricordo due delaminazioni di DiResta e Hamilton ma zero esplosioni). Et voilà Ferrari e Lotus che trattavano bene le gomme, tornano dietro, e RB domina e stravince.

  • Luke Flaming

    Che ciarlatani. Nel 2012 quando le prestazioni era livellate hanno piagnucolato per cambiare le gomme in corsa e tornare davanti. Scarichi soffiati e derivati furono soppressi per evitare l’interpretazione di troppe aree grigie del regolamento. Le mappature le usarono in modo tutto loro in germania 2012 e non furono me’ squalificati ne tantomeno retrocessi. Anche la mercedes con il test segreto fra barcellona e monaco la fece sporca,e molto, e guarda caso poi non aveva problemi di usura gomme.

    Non aggiungo altro senno’ la lista degli ultimi anni diventa infinita, sta parlando un team che si presentava con le chiavette nascoste sotto i guanti per modificare di nascosto le ali in parco chiuso, non servono altre parole.

    Aggiungo inoltre che spesso si parla a caso sul passato perche’ quando negli anni 80/90 dominavano mclaren e poi williams le gare erano noiose almeno quanto questa di oggi. Con la differenza che erano in 25/30 al via.

    • le gomme le hanno cambiato nel corso 2013

    • ah è bastato cambiare carcassa per tornare davanti ?

      Comè che a Singapore gli altri prendevano 2.5 sec al giro ? Merito della carcassa vero ?

      • Quando una macchina si trova a suo agio con le gomme e con l’effetto suolo,grazie agli “scarichi soffiati”,che avrebbero dovuto essere banditi nel 2013,si,anche per merito della carcassa rifatta su misura……. l’aderenza fa maricoli!!!………………………. ad effetto coanda.

  • Diciamo che è brutto che sia Horner a dire una cosa così, non dovrebbe. Wolff ha risposto come doveva.

    Peró sono d’accordo che per il bene della F1 ci si dovrebbe sedere a un tavolo e discutere sulle prestazioni, oggi c’erano 4 categorie nella stessa formula: Mercedes, Ferrari con Williams, il gruppone fino alla ForceIndia, e la McLaren.
    Non so voi, seguire la gara per vedere chi arriva terzo comincia a stufarmi.

    • Lo so è deprimente, ma la realtà attuale è che la Mercedes è imbattibile, e come dice Marchionne bisogna rispettare le regole e se la Mercedes ha agito nel rispetto del regolamento, c’è poco da recriminare, bisogna batterla in pista, non piangere per i propri problemi, l’epoca delle deroghe al regolamento per agevolare qualcuno in diffcoltà è finita ed io preferisco che la Mercedes vinca in questo modo, piuttosto che rivedere una Red Bull o qualunque altra scuderia vincere a colpi di deroghe.

    • Ma anche no… sedersi al tavolo e discutere di cosa?

      No… l’unico tavolo al quale sedersi è quello degli ingegneri e togliere dal regolamento quelle norme restrittive che impediscono gli sviluppi!

      • Concordo! Non si parli di riduzione dei costi, tanto sviluppare e comprare queste power unit sicuramente non è costato poco.. Poi in passato chi ha by-passato il budget concesso c’è stato e non faccio nomi.. Prima le gare potevano anche essere noiose, ma dal punto di vista ingegneristico erano una favola, quasi ogni gara si portavano aggiornamenti, modifiche al motore fatte anche per una singola gara, monoposto in versione B a metà campionato.. Non so a voi, ma a me mancano terribilmente quei tempi! Poi anche così potremmo non Vincere e non recuperare, anzi perdere terreno, ma l’importante è che vinca il migliore!

  • Andassero a quel paese entrambi, con loro questo sport sta morendo.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!