GP Monaco 2013: Rosberg vince una gara rocambolesca

Nico Rosberg vince il GP di Monaco davanti alle due Red Bull di Vettel e Webber. Solamente quarto Hamilton. Brutto incidente per Massa, finito in ospedale. Alonso ha chiuso settimo.

nico-rosberg-vittoriosoNico Rosberg è andato a vincere uno dei più rocamboleschi Gran Premi della stagione! 78 giri al cardiopalma, con i piloti tutti velocissimi. Un trenino da far saltare i nervi a chi era in pista, ma che – in una prima fase – ha fatto rischiare di prendere il sonno a chi era a casa. Fin quando in pista non è successo tutto ed il contrario di tutto, facendo saltare sul divano gli appassionati.

Un incidente terribile per Felipe Massa, con esattamente la stessa dinamica che avevamo già visto nelle prove Libere 3. Felipe è andato a sbattere alla Sainte Devote, prima di essere portato in ospedale per degli accertamenti medici. Per fortuna,  il brasiliano sembra essere in buon stato di salute, ma sotto shock per due brutti grandi incidenti in poco più di 24 ore.

Un botto che ha richiesto l’ingresso della Safety Car che ha sconvolto l’andamento della corsa. Nel valzer dei pitstop, Rosberg ha mantenuto la leadership mentre Lewis Hamilton ha perso due posizioni nei confronti delle Red Bull. Da lì in avanti, non c’è stato più verso per Lewis di poterle superare, nonostante ci abbia provato in ogni angolo del tracciato.

Al giro 45, un altro brutto incidente: un contatto tra Chilton e Maldonado. Il venezuelano si è letteralmente impennato, prima di andare a sbattere violentemente contro le barriere. Parte delle protezioni hanno invaso la pista, andando praticamente a bloccare il passaggio. A quel punto, la direzione gara ha subito esposto la bandiera rossa.

Una volta ripresa la corsa, le emozioni non sono mancate. Le posizioni al vertice si sono congelate: Rosberg ha condotto saldamente fino alla bandiera a scacchi, contenendo anche l’armata Red Bull che avanzava. A centro gruppo, invece, una miriade di errori e contatti. L’ultimo quello di Grosjean con Ricciardo: il francese è andato letteralmente a tamponare l’australiano della Toro Rosso, sbattendolo fuori pista. Entrambi si sono così ritirati.

Il più aggressivo in pista è senza dubbio stato Sergio Perez, autore di sorpassi al limite nei confronti degli avversari in pista: dal compagno di squadra Button a  Fernando Alonso, passando per Kimi Raikkonen. E’ proprio con il finlandese che è entrato in collisione, rovinando la sua gara e quella del rivale della Lotus, che è dovuto rientrare ai box per una foratura.

Sotto la bandiera a scacchi, sia la Mercedes che la Red Bull hanno avuto motivo di festeggiare. Ma c’è allegria anche la Force India, grazie al quinto posto ottenuto da Adrian Sutil che interrompe così il suo digiuno di punti che durava ormai da quattro gare.

Button ha rimediato un buon sesto posto per la McLaren, riuscendo a mettersi dietro anche la Ferrari di Fernando Alonso. Lo spagnolo, di fatto, oggi non ha avuto ritmo e per lui questa è una gara da dimenticare. Si è dovuto difendere anche dalla Toro Rosso di Jean Eric Vergne, autore di un’ottima gara terminata in ottava posizione. A punti anche Paul di Resta e Kimi Raikkonen che, negli ultimi due giri, ha recuperato ben 4 posizioni.

GP MONACO 2013 – RISULTATI DELLA GARA

POS  PILOTA         TEAM 
 1.  Rosberg        Mercedes
 2.  Vettel         Red Bull-Renault
 3.  Webber         Red Bull-Renault
 4.  Hamilton       Mercedes
 5.  Sutil          Force India-Mercedes
 6.  Button         McLaren-Mercedes
 7.  Alonso         Ferrari
 8.  Vergne         Toro Rosso-Ferrari
 9.  Di Resta       Force India-Mercedes
10.  Raikkonen      Lotus-Renault
11.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari
12.  Bottas         Williams-Renault
13.  Gutierrez      Sauber-Ferrari
14.  Chilton        Marussia-Cosworth
15.  van der Garde  Caterham-Renault

RITIRATI 

Perez          McLaren-Mercedes
Grosjean       Lotus-Renault
Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari
Bianchi        Marussia-Cosworth
Maldonado      Williams-Renault
Massa          Ferrari
Pic            Caterham-Renault

CLASSIFICHE MONDIALE 2013:

PILOTi:                       COSTRUTTORI
 1.  Vettel        107        1.  Red Bull-Renault          164
 2.  Raikkonen      86        2.  Ferrari                   123
 3.  Alonso         78        3.  Lotus-Renault             112
 4.  Hamilton       62        4.  Mercedes                  109
 5.  Webber         57        5.  Force India-Mercedes       44
 6.  Rosberg        47        6.  McLaren-Mercedes           37
 7.  Massa          45        7.  Toro Rosso-Ferrari         12
 8.  Di Resta       28        8.  Sauber-Ferrari              5
 9.  Grosjean       26
10.  Button         25
11.  Sutil          16
12.  Perez          12
13.  Ricciardo       7
14.  Hulkenberg      5
15.  Vergne          5

58 Commenti

  1. Deluso dalla Ferrari e anche dai piloti…
    La cosa che mi solleva un po’ è che è meglio avere una macchina che va bene in tutti gli altri circuiti e male solo qui a Montecarlo come sembra sia dalle gare precedenti.
    Poi come ha detto Fernando intervistato su Sky erano in mezzo a piloti che non hanno niente da perdere e che non cambia nulla anche se perdono l’alettone o si schiantano.

    Perez ha fatto un bel sorpasso su Button, meno bello quello su Fernando perché l’ha costretto a tagliare. Secondo me non era un sorpasso da penalizzare Fernando.
    Poi quando la gara non va per il meglio penso che anche un pilota di demoralizza e perde quella lucidità.
    Altra cosa avrei voluto una ripartenza vera e non dietro la safety car… almeno c’era ancora più incertezza e spettacolo, una volta ripristinata la pista non vedo la necessità di fare un giro dietro la safety car!

  2. se è vero che la ferrari vince solo quando c’è la rai che trasmette la diretta infatti le 2 gare le ha vinte cosi, allora la rai ne deve trasmettere altre 6 significa altre 6 vittorie ma c’è ne sono altre 8 che se vanno come bahrein e oggi , cioe 8 – 9 posto , poi anche se ne vinci 8 gare tene serve a poco , ovviamente è una battuta ma voglio dire che è incredibile vedere vettel che ha 30 punti in piu di alonso nonostante abbiano vinto lo stesso numero di gare , in questo campionato conta la continuità , quindi non chiediamo alla ferrari di vincere ogni garà ma quando deve correre in difesa significa arrivare 3 al massimo 4 non al limite della zona punti

  3. F1 FALSA! F1 INUTILE! SE VOGLIAMO INDIETRO LA F1 DOBBIAMO COMINCIARE DA QUI..ELIMINARE TUTTI GLI ABBONAMENTI SKY..RIEMPIRE LA POSTA DI TUTTI I TEAM/TV/BLOG/E CHI NE HA PIU NE METTA! OGGI DOPO UN CICLO CHE HA PORTATO A QUESTA CACCA DI CAMPIONATO DI FORMULA 1 SIAMO ARRIVATI AL MASSIMO..Non parlo di montecarlo (che andrebbe eliminata dal campionato..gare come queste vanno sostituite con circuiti che sono da F1) ma di tutta la situazione che ormai gira intorno questo sport..Deroghe test segreti DRS pirelli motori congelati regole sempre più invasive e che lasciano lo sviluppo della sola parte areodinamica (quasi) niente test sottomissione al grande capo E. etc etc etc..BASTA! oggi i team dovevano fare ciò che è stato fatto nel 2006 ad indianapolis..ma per un valido motivo..NESSUNO doveva entrare in pista..DISTRUGGERE il Mister E. in questo modo l’avrebbe fatto levare finalmente davanti ai **** .. per quanto riguarda la Gara VOTO 2..inutile correrci..

  4. Vorrei fare un appunto su Alonso ed Hamilton..
    si credono i migliori, si fanno dichiarazioni d’ amore,sei piu forte tu..no che dici sei tu il piu forte..e invece Vettel zitto zitto li sta bastonando.
    Alonso non sta massimizzando il potenziale della ferrari,oggi ha proprio dormito è un 5° posto era alla portata,e chi “sfotte” Hamilton perchè le prende da rosberg spero non pensi che se oggi Rosberg avesse guidato una ferrari sarebbe arrivato dietro ad un Alonso cosi..
    Hamilton oggi è stato battuto da Rosberg in qualifica e in gara cosi come nell’ ultimo gran premio, ma quello che proprio non mi è piaciuto è stata la partenza, poteva passare Rosberg e non l’ ha fatto, Vettel sarebbe passato, quindi onore al tedesco che sta dominando il mondiale senza aver la miglior vettura

    1. non l’ha fatto in partenza perchè c’era un chiaro ordine di squadra,giustamente in mercedes puntavano alla doppietta e avranno detto un miliardo di vole ai piloti di evitare qualsiasi duello.
      hamilton è partito meglio,avrebbe potuto rischiare e tenersi la prima posizione,essendo appena arrivato e visto il favore ottenuto in malesia si è sdebitato.

      anche io avrei preferito che attaccasse e andasse a vincere,ma con una stagione lunga,progetto pluriennale e un ambiente da tenere buono ha fatto bene.

  5. Hanno fatto vedere due on board comparativi di Massa e Alonso alla prima curva, e si è visto che in frenata la vettura di Massa non ha scalato ed è rimasta in sesta mentre quella di Alonso era in quarta, qualcosa è andato storto, anche perché si vede l’anteriore sinistra di Massa saltellare in modo anomalo prima del bloccaggio

    1. Ma se è lo stesso Massa a dire che ha sbagliato…. !
      Ha detto che la Ferrari f319 è molto rigida e in quel punto della pista c’è una avvallamento, di solito si blocca una gomma ma in entrambi gli incidenti si sono bloccate 4 ruote, il cambio non c’entra. Ok la Ferrari non è a suo agio a Montecarlo ma rifare lo stesso errore mi sembra veramente grave… fra le altre cose Massa era molto indietro perche’ correre rischi inutili doveva solo cercare di portare alla fine la f138 approfittando magari di incidenti e safety car…

      1. Sei andato in ospedale e ti ha detto che ha sbagliato? Mi puoi dire anche se sta bene?

      2. ci sono andato io e mi ha detto di dirti che ti ringrazia tanto per quel nickname, ma è lui stesso a chiederti di cambiarlo……..

  6. ‘Notte Nando… buttare alle ortiche un 5o posto (e punti d’oro) facile facile. Oggi proprio mi ha fatto in*****re.
    Per carità, ingiusto dare il posto a Perez dopo che si è letteralmente buttato dentro come si fa nei videogiochi, e Alonso non poteva che andare dritto per non prenderlo. Ma la dormita pazzesca su Button e ancora più pazzesca su Sutil gli fanno meritare un 4 pulito.
    Massa incommentabile, doppio errore palese in 2 giorni, questa è la svolta per puntare su un nuovo pilota.

  7. Secondo me, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, Hamilton da questa gara ne esce a testa alta. Certo poteva fare qualcosina di più in qualifica, ma nella gara non ha commesso alcun errore che ne giustifichi il quarto posto. E’ stato solo sfortunato a perdere ben due posizioni al pit-stop in concomitanza con l’uscita della safetycar.
    Ha tentato l’impossibile per sopravanzare almeno Webber e ci stava oltrettutto riuscendo con un soprasso da cineteca.
    Ricordatevi che prima della safetycar, Lewis era a soli 2 secondi da Rosberg dopo 30 giri. 😉

    1. Secondo me invece sia Lewis che Alonso hanno fatto una gara pessima…. !
      Hamilton ha perso due posizioni come Alonso in una gara spenta senza nemmeno l’accenno di un attacco.
      Comunque questo passa in secondo piano, dopo la porcata dei test segreti.

      1. molto peggio quella di Alonso, non c’è paragone…..menomale che almeno non se l’è presa con la macchina e gli aggiornamenti…..stavolta ha usato il cervello, perché se l’avesse fatto, avrebbe fatto davvero una pessima figura!!

      2. Alonso è stato sorpassato da idiota due volte dopo aver lasciato praterie a disposizione degli avversari. Hamilton è stato sorpassato a causa della safety car ai pit-stop dalle due RedBull e non in pista. Perdonami ma se conosci l’italiano dovresti sapere che tra le due situazioni c’è una bella e vistosa differenza. 😉

    2. oggi hamilton ha corso bene,avrebbe perso il confronto con nico che è stato perfetto per tutto il weekend ma sarebbe arrivato secondo senza la sfortuna nel pit e sarebbero stati punti pesanti.

      alonso non so cosa avesse,probabilmente una giornata no come capita a tutti come dissi dopo barcellona mentre alcuni sparavano sentenze.

      mi spiace invece che perez abbia un po’ esagerato,voglio dire a me è piaciuto perchè mi ha fatto divertire ma quell’attacco su kimi è stato veramente esagerato e la mclaren ha perso punti.

      vincitrice della giornata redbull,che sembrava la più in difficoltà con le gomme ma le tante safety e soprattutto i tanti giri dietro safety le hanno permesso di mettere due macchine sul podio rafforzando il primato nelle due classifiche.

  8. che oggi alonso non c’era era vero ma ci fosse stato la massimo poteva arrivare 5 di piu è impossibile ne sono certo e 2 posizioni in piu cambiava poco , potevamo dare la colpa a lui se mancava in un gp in cui la macchina era forte ma oggi sono da dividere , detto questo se massa non recupera mentalmente e fisicamente dall incidente io sono pazzo ma metterei bianchi al fianco di alonso dal canada

  9. Credo che questa di oggi sia stata una delle più brutte gare che Alonso abbia mai fatto nella sua carriera.
    Ok che la Ferrari non aveva il passo delle altre, ma essere soprassato da Sutil e da Button per giunta in quel modo così ingenuo è da piloti mediocri non da un campione come Alonso.
    Lui oggi non doveva far altro che tenersi dietro tutti gli altri e questo rientrava tranquillamente nelle sue potenzialità.
    Invece, siccome parliamo di un pilota del calibro di Alonso e non di un pinco pallino qualsiasi, a mio avviso ne è uscita una gara disastrosa da parte sua.
    E’ stato giustificato spesso giustamente in passato, ma oggi non credo esista qualcosa per scagionarlo da una prestazione ben al di sotto della sufficienza.

    1. Quoto totale Gravity! Quanto meno tieni la posizione dietro a Perez ed arrivi 5. Non sarebbe stato malvagio. Da notare che per me hanno sbagliato a fare la ripartenza con le supersoft. Se non ci fosse stata una interruzione ancora, non arrivava alla fine.

  10. Commento uno bravo Rosberg, ma per l’ennesima volta la direzione Gara sbaglia: in questo caso l’uscita della Safety Car (in ritardo assurdo – 2 giri) per l’incidente di Massa e poi i rallentamenti dei vari gruppetti (Soprattutto Vettel e Raikkonen) mina il risultato.
    Onore comunque al pilota per aver guidato meglio di tutti sia oggi, sia la scorsa settimana per 500 km.
    Vettel ha avuto la sfortuna della Safety Car sennò mi sa che vinceva lui.
    La Ferrari inesistente: o meglio Massa deve veramente accendere un cero a Santa Devota (e anche ai progettisti di Maranello). Per il resto la macchina non andava e anche Alonso si incasinato la vita da solo. Per ora la Ferrari fa un GP buono e uno cattivo: così i mondiali si perdono.

    Ultima nota personale: ridatemi i test in f1, oppure azzerate i vertici della F1 relativi alla FIA. Molto probabilmente la Mercedes avrebbe vinto lo stesso, ma sfido chiunque a dire che i 1000 km sul circuito più probante in termini di resa dei pneumatici non abbiano aiutato.

  11. le cose vergognose oggi sono 2 , queste gomme che vogliono volutamente favorire mercedes e red bull o cambiandole o facendo test di nascosto , e poi scandaloso correre su una pista che non è pista dove non si puo vedere il vero potenziale di macchine e piloti , si corre qui solo per il fascino e per i soldi ma la f1 deve essere competizione sorpassi e vince chi va piu forte non chi va piu piano e chi fa i test di nascosto! questa è VERGOGNA!

  12. hamilton alonso e kimi oggi i grandi delusi! non c’erano proprio! il mondiale è apertissimo , gara troppo anomala e in un circuito anomalo per pensare che siano cosi stravolti i valori dopo la spagna , una mercedes che ritorna competitiva puo da una parte se la ferrari torna veloce in piste vere essere d’aiuto e togliere punti alla red bull ma li puo togliere anche alla ferrari , bisogna trovare continuità , oggi è mancato tutto dal pilota alla macchina , ma il problema non è la gara di oggi che ci puo stare ma che è gia la 3 , perfavore fate commentare tutte le gare alla rai in diretta , quando non lo fanno , la ferrari sprofonda , quando la fanno vince sempre

Lascia un commento