Cadono i veli della Scuderia Toro Rosso STR9

Ecco le prime immagini ufficiali della nuova STR9, la monoposto che la Scuderia Toro Rosso affiderà a Jean-Eric Vergne e Daniil Kvyat nel Mondiale di F1 2014.

toro-rosso-str9

E’ stata appena svelata a Jerez de la Frontera la nuova STR9, la monoposto con cui la Scuderia Toro Rosso parteciperà al Mondiale di Formula 1 2014. Una vettura molto interessante, caratterizzata dal muso a proboscite, ma anche da particolari intuizioni tecniche che analizzeremo presto nel dettaglio, come per esempio il retrotreno molto curato o la doppia presa d’aria ‘sdoppiata’ appena sopra la testa del pilota.

La squadra di Faenza ha avuto un 2013 molto particolare, in cui si pensava di poter puntare intorno alla sesta posizione in classifica costruttori, mentre invece si è dovuta scontrare con una realtà ben diversa al primo semaforo verde. Partita con il piede sbagliato, la Toro Rosso non si è persa d’animo ed ha migliorato, nel corso dell’anno, una situazione che inizialmente sembrava per certi versi irrecuperabile. Il team ha concluso con 33 punti, con la magra consolazione di essersi lasciato alle spalle  la Williams, la Marussia e la Caterham.

Per il 2014, le ambizioni della squadra italiana sono ben maggiori. Abbandonati i motori Ferrari, da quest’anno la Scuderia Toro Rosso monta la Energy F1, power unit targata da Renault Sport, esattamente la stessa che spingerà la sorella maggiore, la Red Bull Racing.

La nuova STR9 sarà affidata a Jean-Eric Vergne e Daniil Kvyat. Il francese ha mantenuto la fiducia della squadra e la guiderà in questo anno di enormi cambiamenti. Il nuovo rookie russo, invece, fa il grande salto in Formula Uno dopo aver vinto – in rimonta – il campionato di GP3 Series e proverà a stupire anche il Circus.

Sulla STR9 si può notare l’assenza dello sponsor Falcon, mentre spicca l’arrivo di Sapinda Holding BV. Si tratta di un gruppo privato d’investimento che si concentra sulle opportunità d’investimento in Europa, Africa e Asia. Sapinda gestisce un portafoglio globale di titoli a lungo termine in settori e industrie selezionate, con grande attenzione in materia di agricoltura, petrolio, gas e tecnologia. Il logo della società è visibile sugli specchietti e ai lati dall’ala anteriore.

Viene prolungata, invece, la partnership tra la Scuderia Toro Rosso e la NOVA Chemicals. Pochi minuti fa, è stato annunciato un rinnovo della sponsorizzazione per altri 3 anni. “Siamo lieti che NOVA Chemicals abbia deciso di continuare il suo impegno con la squadra”, ha ammesso Franz Tost. “E’ una dimostrazione di fiducia nel valore della nostra partnership che ha funzionato molto bene negli ultimi due anni e mezzo. Questa nuova cooperazione a lungo termine è di grande aiuto perché ci ha portato a instaurare nuove preziose sinergie sul fronte tecnico”, ha concluso il Team Principal del team faentino.

 

50 Commenti

  1. Continuate a parlare di muro quando vi rivolgete all’anteriore della Ferrari, quando invece è stato pensato per far sfilare l’aria ai lati dello stesso per indirizzarla verso il retrotreno. Avercelo più lungo degli altri non vuol dire sempre essere piu dotati…

  2. Beh se Key e la Toro Rosso hanno sfornato il penis nose, vuol dire che anche la Red Bull non andrà lontana da quella soluzione, il che mi fa pensare che sia la soluzione giusta.. Bah domani vedremo i primi responsi..

  3. si è vero: la parte posteriore è molto piccola e pulita ma questo non è una garanzia di velocità…basta pensare che nel 2013 quella che aveva il retro più piccolo era la Williams.

    @Fabietto: Volevo solo ricordarti che ancora non le hanno messe in pista…e tu già parli di “muro con le ruote”…EVVIVA L’OTTIMISMO!

    1. Senti il blocco dell’auto è nato nel 2012 e sai benissimo che ha sempre avuto seri problemi di trazione e drag, ci metti il muso in basso come da regolamento… che devo pensare? Sono deluso, poi magari mi sorprende, ma da domani non iniziate a dire sono solo prove, aspettiamo le prime 10 gare ecc… 😀
      Sono anni che sono ottimista questo mi ha deluso che devo fare?? 😀

  4. WOW guardate che razza di posteriore, pulitissima l aziona coca cola, da chiedersi dove smaltirà il calore. Non ha piloni di sostegno dell’ala posteriore e tanta pulizia!
    Se questa è la “sorellina povera” della RB sono *azz* amari per tutti. Altro che il muro con le ruote che ha sfornato la MIA scuderia 🙁

    1. Grande aerodinamico Fabietto…ma secondo te veramente non ci sono i piloni di sostegno dell’ala posteriore?!!! …guarda bene…perchè c’è anche il monkey seat in mezzo!
      P.S. il pessimismo pre-stagione è fastidioso, quello pre-test è ridicolo! senza offesa!

Lascia un commento