Vettel in pole, ma si teme per il KERS

Su una pista dove l’aerodinamica non arriva a dare grandi vantaggi, la Red Bull torna tra gli umani. Sulla pista di Montreal, la RB7 dimostra di non essere ancora perfetta e qualche lacuna c’è ancora. Nonostante Vettel non lo dia a vedere, riuscendo a stampare un giro singolo che gli vale la pole, Webber non riesce ancora a dare la zampata giusta.

L’australiano è quello che soffre di più. Nella terza sessione di libere, un problema al KERS gli ha impedito di effettuare la sessione, lasciando sicuramente un po’ di feeling lungo la strada. I problemi con il sistema di recupero dell’energia cinetica non finiscono, così Mark è costretto a fare le qualifiche senza il dispositivo: “Non potevo fare di meglio – dice Webber – perché non avevo il KERS, dunque la mia prestazione è condizonata. I miei meccanici hanno fatto il possibile per risolvere il problema, ma al primo giro si è ripresentato di nuovo. In Q3 abbiamo provato a ripristinarlo, ma non c’è stato nulla da fare. La prima fila qui era possibile e sarebbe stato meglio, ma partirò domani dal lato pulito. In fondo, sarà una gara lunga ed interessante”.

Tra le due Red Bull si sono piazzate le due Ferrari, pronte a dare una svolta alla corsa, sognando in grande. Vettel è consapevole che il vantaggio della pole gli potrebbe valere a poco in una corsa simile ad una lotteria domani: “Non è un circuito favorevole a noi, non ci sono curve ad alta velocità, ma possiamo essere ottimisti. Di sicuro non sarà facile, ma siamo pronti a lottare, mi aspetto una corsa serrata come quella di Montecarlo”.

Si teme che il problema al KERS accorso a Webber possa ripresentarsi sulla vettura del poleman. Vettel comunque minimizza: “Al momento è andato tutto bene. Certo, il nostro KERS è più a rischio rispetto ad un cedimento di un motore Ferrari, ma penso saremo in grado di trovare una soluzione al problema di Mark prima che si possa ripresantare”

6 Commenti

  1. Ragazzi ve l’avevo già detto in piu’ post…qui la Redbull è in crisi per la gara poca velocità senza ala e se piove non si potra’ usare…cmq il kers con la pioggia diventa molto meno rilevante…
    In partenza la ferrari non potrà usare al meglio lo start control ed il kers sull’umido bisogna usarlo con la testa magari durante la progressione e non nelle ripartenze…
    Forse la pioggia favorisce leggermente Vettel sulla carta visto il downforce della Rbull, ma nello stesso tempo esalta Alonso ed Hamilton e Shumi…vedremo

  2. buon giorna raga…..apparte il kers che serve sia in partenza e deve funzionare per tutta la gara sia con quei due rettilinei e con il doppio uso dell’ala….mi sa che oggi vettel se la deve sudare niente passeggiata di salute…e speriamo che hamilton non ne combini delle altre!!!dai ferrari siamo con te!!!

  3. gia, vettel in pole….webber senza kers solo a 4 decimi….
    cmq, il problema forse nn sara solo legato al dispotivo….l’anno scorso hanno avuto enormi problemi ai freni…

Lascia un commento