Domenicali ammette che la FOTA rischia di sciogliersi

16 ottobre 2011 15:31 Scritto da: Davide Reinato

L’Associazione dei team di Formula 1 si è riunita questa mattina a Yeongam per trovare una soluzione ai problemi corellati al Resource Restriction Agreement.

Come avevamo anticipato nei giorni scorsi, c’è molta tensione fra le squadre. Nell’occhio del ciclone ci sono due top team: la Red Bull e la Mercedes. Secondo i dati raccolti da Capgemini nell’audit, realizzato su richiesta del sindacato dei team, vengono fuori delle forzature dell’accordo tra le squadre.

Avere un tetto di budget sarebbe stato anche utile, ma di fatto la FOTA non ha la possibilità di avere certezze su quanto speso dai team E anche se ci fosse una certezza, l’accordo non prevede nessuna sanzione, dunque diventa qualcosa di cui si può benissimo fare a meno.

La riunione di questa mattina, purtroppo, non ha portato buone notizie. Dopo il nulla di fatto, una nuova riunione è stata convocata in occasione del GP di Abu Dhabi per tentare nuovamente di trovare una soluzione che possa mettere tutti d’accordo.

Sulla questione si è espresso anche Stefano Domenicali che ha ammesso: “Se c’è slealtà all’interno della FOTA, allora a che cosa serve la nostra associazione? Sappiamo tutti la ragione per cui la FOTA è nata, ora bisogna capire se essa sia ancora necessaria e se c’è un futuro. Dobbiamo parlare di questo, ma in modo costruttorivo. Per quanto riguarda il Resource Restriction Agreement, ad Abu Dhabi o troveremo una soluzione o… vedremo”.

Il rischio di uno scioglimento della FOTA emerge anche nelle parole del team principal della Red Bull, Chris Horner: “Penso che siamo arrivati ad un punto importante in cui bisogna discutere di questioni fondamentali, oppure è meglio lasciar perdere. Penso al Patto della Concordia, ma anche al RRA”.

12 Commenti

  • Secondo me le regole dovrebbero essere queste:
    1) Si stabilisce un limite di portata di carburante e poi si usa qualsiasi configurazione di motore;
    2) Si stabiliscono un paio di regole sulle dimensioni delle vetture;
    3) Si stabilisce un tetto di budget.

    Così si punta tutto sull’efficienza.
    Ovviamente mi rendo conto che non è possibile, purtroppo.

  • In f1 vince chi spende di più!! Generalmente chi spende poco non ha risultati! Poi ovviamente può capitare di non vincere un anno nonostante si abbia speso più degli altri ma è piu’ l’eccezione che la regola!

    Avere un tetto sui budget annuali è fondamentale per garantire una competizione sana tra tecnici e meccanici. Fondamentale!!!
    Altrimenti che senso avrebbe limitare i test in pista, usare pochi treni di gomme e poi spendere milioni in simulazione!

  • F1-ESC
    Vorrei aggiungere una precisazione al ragionamento. Vince chi spende meglio, non chi spende di più.

    D’accordo solo in parte… puoi spendere bene quanto ti pare, ma se gli altri spendono di più e non troppo peggio, ti battono. Supponendo che i team di formula 1 non siano gestiti da principianti, direi che, bene o male, tutti spendono più o meno nello stesso modo (qualitativamente), considerato questo: “Vince chi spende di più”. Leggi Red Bull.

  • Vorrei aggiungere una precisazione al ragionamento. Vince chi spende meglio, non chi spende di più.

  • di sicuro newey e’ un genio e vettel un campione ma come diceva una pubblicita’ alla redbull piace vincere facile, rispettare le regole in f1 e come pagare le tasse in italia, lo fanno solo i fessi

  • MotoreAsincronoTrifase

    miki88

    MatteoS
    Vorrei tanto sapere dove sono finiti quelli che un paio di anni fa dicevano: “Facile come fa la Ferrari, spende un sacco di soldi, per forza che vince, sono tutti capaci così…” Eh già, invece la Red Bull ha fatto tutto senza spendere un soldo, vero?

    almeno la ferrari rispettava i regolamenti, cosa che la red bull non fà, scusandosi con finte o reali ( ma create apposta ) motivazioni tecniche

    tralasciando che la ferrari rispetta i regolamenti come tutti, mi riferisco agli ordini di scuderia, si d’accordo lo fanno tutti ma proprio per questo la ferrari e’ come gli altri. Ma nel periodo schumy la ferrari spendeva realmente piu’ di tutti. Basta pensare al solo stipendio dei piloti (e’ arrivata ad averne anche 5 tra alonso, massa, raiikonen ancora stipendiato, fisichella e badoer) e tecnici oltre a test quasi illimitati su 2 piste. Solo negli ultimi anni la red bull l’ha superata ma anche adesso e’ tra quelli che spendono di piu’

    Ma infatti è logico che chi spende di più alla fine vinca. Per questo il tetto aveva un senso. E alla fine chi ha speso di più ha vinto comunque. La differenza è che la Ferrari poteva spendere quanto voleva, perché non c’erano accordi tra le scuderie. La Red Bull invece avrebbe dovuto rispettare gli accordi e non l’ha fatto…. La differenza mi sembra evidente. Oltre a dubbi tecnici sulla monoposto, che, secondo me, ma è solo una supposizione (RIPETO: SOLO UNA SUPPOSIZIONE), Eccleston e compagnia hanno accettato perché fa comodo avere un’altra scuderia vincente e che non ha abbastanza storia per creare un campionato suo.
    Poi è indubbio che la Red Bull abbia la miglio macchina e Newey sia un genio, ma non è che gli altri siano idioti…

  • MotoreAsincronoTrifase

    Aveva ragione mosley quando diceva che:
    1. le squadre non possono avere un campionato alternativo perche’ i protagonisti di uno sport non possono scriverne le regole. E si e’ dimostrato ampiamente.
    2. Il budget cup e’ una cosa buona ma deve essere la fia a sorvegliare in quanto le squadre non possono mettere sanzioni il che lo rende inutile

  • MotoreAsincronoTrifase

    miki88

    MatteoS
    Vorrei tanto sapere dove sono finiti quelli che un paio di anni fa dicevano: “Facile come fa la Ferrari, spende un sacco di soldi, per forza che vince, sono tutti capaci così…” Eh già, invece la Red Bull ha fatto tutto senza spendere un soldo, vero?

    almeno la ferrari rispettava i regolamenti, cosa che la red bull non fà, scusandosi con finte o reali ( ma create apposta ) motivazioni tecniche

    tralasciando che la ferrari rispetta i regolamenti come tutti, mi riferisco agli ordini di scuderia, si d’accordo lo fanno tutti ma proprio per questo la ferrari e’ come gli altri. Ma nel periodo schumy la ferrari spendeva realmente piu’ di tutti. Basta pensare al solo stipendio dei piloti (e’ arrivata ad averne anche 5 tra alonso, massa, raiikonen ancora stipendiato, fisichella e badoer) e tecnici oltre a test quasi illimitati su 2 piste. Solo negli ultimi anni la red bull l’ha superata ma anche adesso e’ tra quelli che spendono di piu’

  • In effetti mal si spiegava l’enorme vantaggio red Bull … ma state sicuri che se fossero previste penalità in caso di sfondamento del tetto i bibitari non stenterebbero a sottopagare meccanici e tecnici pur di rientrare nelle spese…

  • MatteoS
    Vorrei tanto sapere dove sono finiti quelli che un paio di anni fa dicevano: “Facile come fa la Ferrari, spende un sacco di soldi, per forza che vince, sono tutti capaci così…” Eh già, invece la Red Bull ha fatto tutto senza spendere un soldo, vero?

    almeno la ferrari rispettava i regolamenti, cosa che la red bull non fà, scusandosi con finte o reali ( ma create apposta ) motivazioni tecniche

  • furba la redbull mentre ferrari mclaren e compagnia limitavano personale investimenti e persino l’utilizzo dei test privati per rispettare gli accordi presi da questa fantomatica associazione, quelli della redbull se ne fregavano altamente di questi accordili allegramente vista l’assenza di sanzioni in quanto non si trattava di norme imposte della fia, in pratica questa fota non ha alcuna autorita’ e quindi non se ne capisce piu’ la utilita’, se non quella di dimostrare l’impotenza dei costruttori nei riguardi di ecclestone il vero padrone assoluto di questa f1

  • Vorrei tanto sapere dove sono finiti quelli che un paio di anni fa dicevano: “Facile come fa la Ferrari, spende un sacco di soldi, per forza che vince, sono tutti capaci così…” Eh già, invece la Red Bull ha fatto tutto senza spendere un soldo, vero?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!