FIA intransigente: aggiornamento della ECU contro i soffiaggi

24 febbraio 2012 00:28 Scritto da: Davide Reinato

La questione scarichi soffiati non macchierà anche la stagione 2012. Ne è pienamente convinta la FIA che, a Barcellona, ha fatto chiarezza sulla scottante questione degli scarichi soffianti in rilascio.

Come avevamo riportato subito dopo i test di ieri pomeriggio, Charlie Whiting ha convocato il gruppo tecnico Red Bull e  quello Mercedes. Da quello che potevamo vedere dall’esterno, la riunione è iniziata in due uffici distinti e separati, con Brawn a colloquio diretto con Whiting. Non possiamo escludere, però, che in un secondo momento la discussione sia stata “unificata”, dato che i due uffici avevano una porta interna comunicante. Una mezz’ora buona chiusi dentro, poi finalmente le prime notizie in merito.

La questione è semplice: la FIA ha ricevuto informazioni da un motorista (per esclusione Ferrari o Cosworth, ndr) secondo cui alcune mappature dei motori permettevano ancora di utilizzare gli scarichi soffianti in rilascio. I limiti posti sulla centralina unica, imposti dalla FIA già lo scorso ottobre, si sono rivelati insufficienti.

Tuttavia, la Federazione ha tenuto la linea dura ed ha lavorato in maniera tale da escludere ogni probabilità di utilizzare i soffiaggi. Per questo motivo, i team sono stati avvertiti che dalla prossima settimana, la centralina unica (ECU) avrà un ulteriore aggiornamento che non consentirà l’utilizzo di tali escamotage.

Insomma, resta inteso che le squadre in fase di test sono libere di girare con tutte le soluzioni che ritengono opportune. Tuttavia, alle prime verifiche tecniche a Melbourne tutti devono avere le centraline aggiornate e le mappature secondo le linee guida indicate, in caso contrario non si potrà prendere parte alla corsa.

Mark Gillan, capo delle operazioni alla Williams, ha dichiarato ad Autosport: “Le direttive tecniche sulle mappature del motore, che conosciamo ormai da alcuni mesi, sono molto chiare. Come si può vedere lungo la pitlane, ci sono varie opzioni e stiamo studiano le soluzioni migliori per indirizzare al meglio i flussi dello scarico. Anche con nella nuova posizione c’è sicuramente della prestazione da tirar fuori, ma non è neanche minimamente paragonabile ai livelli dello scorso anno. Da parte nostra, abbiamo una buona idea dei limiti”.

87 Commenti

  • se una cosa è certa che gli inglesi hanno sempre comandato in F1 e non venite a dirmi che RRB e Mercedes sono austriche e tedesche, sarebbe come dire che la benetton era veramente italiana…Quelli che contano sono quasi sempre di matrice anglossone mi dite perché da tanti anni c’è zio Charlie che è un inglesaccio? E poi la regola di limitare i test è stata fatta per colpire la Grandissima Ferrari che aveva un sistema di progettazione diverso basato più sugli esperimenti non di simulazione )Poche regole oggettive (ingombri, cilindrata, peso, nche gomme uniche) poi tutto lecito ma cosi non sarebbe piu possibile gestire i pagliacci del circus a piacimento, vuoi vedere che ci sarebbe vera competizione

    • Caribbean Black

      Allora….che ci siano pagliacci (non inglesi ma davvero in tutti i sensi) nel circus, che manovrano, manipolano e comandano dall’alto, come in una stanza dei bottoni, o piu semplicemente, come delle persone che manovrano marionette e burattini, è un dato indubbio, incontrovertibile, basti vedere il caos degli ultimi 2 anni di F1 (ma si puo andare anche piu a ritroso nel tempo per trovarne altre di vicende del passato….)oppure soffermarsi sulla vicenda legata a silverstone (circuito inglese manco a farlo apposta) dell’anno scorso, dove la f1 ha toccato uno dei cpitoli piu bassi della sua intera storia….

      …proprio parlando di inglesi, hai detto bene, il team anglo-austriaco (red bull per l’appunto), il team anglo-tedesco (McLaren) o semplicemente tedesco (amg mercedes) hanno tutti per la maggiore tecnici inglesi, quindi come hai ben detto tu, non possiamo prenderci in giro dicendo che l’austro-inglese è austriaco, e che l’anglo tedesco o tedesco, sia tedesco, esattamente come non si puo dire che la Ferrari sia italiana, proprio perchè i team “italiano” presenta all’appello un organico con prevalenza di tecnici inglesi, esattamente come nella stramaggioranza delle altre squadre, per cui, di cosa ci stiamo lamentando???

      Oppure vogliamo insinure che la rossa è un team italiano con soli italiani o con prevalenza di italiani e basta? a tal proposito, se fosse come sostieni tu, dovremmo fare una megapulizia di inglesi all’interno di tutti i team…..ma così facendo cosa abbiamo risolto??? piu itliani? piu tedeschi? a far cosa e per far cosa??? è qui che non capisco il tuo ragionamento.

      Inoltre, capitolo eccle$$tone….ok è lui a dirigere l’orchestra, sceglie le location, dirige i capitali a disposizione, ma poi la musica e gli strumenti, li suonano i team ed i piloti sono i coristi della suddetta orchestra…..Eccle$$stone a mio avviso è il male minore di questa F1…anzi, lui è piu il bene che ha fatto per questo sport che non il male….è vero però che negli ultimi hanni ha reso un vero e proprio sport in uno show-business, ed è solo ultimamente che lo sta portando alla rovina….ma nelle scelte tecniche di cui ti sei lamentato, lui non c’entra nulla, nelle furbate che sono trapelate in questi giorni, lui è l’unico a non entrarci per niente, per cui non vedo dove sia il problema….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!