Brutto inizio per la McLaren. Whitmarsh: “Giorni difficili”

15 marzo 2013 09:56 Scritto da: Valeria Mezzanotte

Dal team di Woking ammettono che lo stato di forma della vettura non è ancora quello che dovrebbe essere. Ma Sam Michael frena il pessimismo: “C’è molto potenziale, e la stagione è lunga”.

mclaren-mp4-28-testParlare dopo i primi 180 minuti di prove libere dell’anno è forse prematuro, ma per il momento si può dire che i tifosi McLaren, questo venerdì mattina, non hanno avuto un felice risveglio. Dopo dei test invernali che avevano dimostrato la presenza di buoni margini di miglioramento, ieri Jenson Button aveva dichiarato di essere fiducioso quanto al recupero effettuato dagli ultimi test di Barcellona. Eppure oggi la classifica della seconda sessione di prove libere vede l’inglese in undicesima posizione e il suo compagno di squadra Perez in tredicesima, rispettivamente a 2,3 e 2,6 secondi dalla vetta.

Se guardare la classifica dei tempi il venerdì può essere inutile o anche fuorviante, le dichiarazioni del team sembrano lasciare davvero poco spazio all’ottimismo: “È stato uno dei giorni più difficili di cui abbia memoria” afferma Whitmarsh, senza mezzi termini: “Non c’è grip, non c’è costanza nei tempi, non c’è ritmo”.

A rincarare la dose ci pensa Sam Michael, che di fatto conferma quanto era già stato detto durante l’inverno: questa MP4-28 ancora non si lascia comprendere del tutto. Non siamo assolutamente nella posizione in cui dovremmo essere a questo punto” dichiara Michael.

La maledizione della pull-rod anteriore sembra colpire ancora. Dopo averla introdotta quest’anno, la McLaren sembra aver assunto proprio lo stesso ruolo interpretato dalla Ferrari nel 2012: quello di una squadra alle prese con una macchina scorbutica e difficile da capire… e che, nonostante tutto, è arrivata a un soffio da conquistare il Titolo Piloti. Il Direttore Tecnico, non a caso, punta tutto sul potenziale ancora nascosto nella vettura: “Durante l’inverno abbiamo apportato qualche modifica radicale alla macchina, e continuiamo a credere che questo darà i suoi frutti durante la stagione. Ma non abbiamo ancora dei riscontri ottimali, non tutto funziona ancora come dovrebbe, quindi c’è molto da lavorare. Ma la stagione è lunga”.

Per quanto il primo obiettivo dell’anno per ora sembri mancato, è sicuramente presto per dire che la stagione sia già da buttare: “L’intenzione era quella di avere una macchina vincente fin da Melbourne. Ma anche se non sarà così, almeno la nostra vettura offre molto margine di sviluppo durante l’anno. In fabbrica vediamo aree in cui sta già migliorando. Solo che ancora non siamo al meglio”.

Sam Michael, comunque, non ha intenzione di sbilanciarsi quanto a classifiche o reali distacchi. Quanto visto fino ad ora è solo una continuazione dei test invernali: “Oggi non conosciamo i nostri rivali più di prima. Non sapremo cos’hanno fatto tutti quanti fino a una sessione ufficiale. In qualifiche e gara vedremo ognuno al suo limite”. E solo allora McLaren e i suoi tifosi sapranno davvero se e quanto c’è da migliorare.

20 Commenti

  • cioè la mclaren ha chiuso l anno con una macchina stellare…allora faccio fatica a capire perche hanno stravolto il progetto…non ha una logica

  • iron mc vedi che witmarsh che di solito ride anche dopo un ritiro oggi era quasi icredulo e ha detto che è uno de giorni piu bui degli ultimi anni….basta vedere il comportamento della vettura per capire che ci sono grossi problemi..

  • Credo che dovranno riesaminare tutti i dati dopo la gara e fare delle serie valutazioni sulla bontà del progetto. Pensando a come era finito il mondiale passato, già sarebbe troppo pensare di avere mezzo secondo di distacco dalla RedBull. Ma qui si parla di più di 2 secondi e di almeno 4 Team più veloci di noi. Ero scettico già quando si decise di rivoluzionare la Mp4-27 (la miglior macchina dal punto di vista prestazionale della scorsa stagione), adesso dopo questi risultati non posso che confermare le mie sensazioni.
    A me l’idea di fare come la Ferrari dell’anno scorso non sembra molto allettane, per diversi motivi:
    1)La Ferrari il mondiale poi l’ha perso, nonostante la grande stagione di Alonso e i guai tecnici di Vettel;
    2)Noi non abbiamo Alonso, ma solo un buonissimo pilota(Button) e un mezzo-rookie, anche se molto promettente (Perez), quindi non abbiamo un pilota in grado di sopperire alle carenze del mezzo;
    3)Non mi sembra che la Ferrari abbia tratto benefici nel medio-lungo periodo: Infatti se il distacco di oggi fosse confermato, la RedBull avrebbe comunque un vantaggio enorme (addirittura maggiore rispetto all’ultima gara del 2012), quindi io questo recupero della Ferrari, ora che ha capito meglio la macchina, non lo vedo.
    Poi se vogliamo dire che il progetto 2012 della Ferrari era stato studiato a lunghissimo termine (2014?, 2015?, 2016?) , allora è un altro paio di maniche. Ma comunque il fatto di sacrificare in partenza una stagione (o addirittura più di una) cullandosi con la prospettiva di vincere a distanza di 3-4 anni, mi sembra quanto mai demenziale. Primo, perchè l’unica cosa certa di questo tipo di progetto è che non si vince sicuramente a breve termine (lo scorso anno si arrivò con il mondiale aperto a San Paolo solo per una serie di eventi difficilmente ripetibili).
    Secondo, perchè non si può avere la certezza di vincere in futuro, visto è considerato che gli altri team (RedBull e Lotus) non sono proprio una banda di fessi e sicuramente anche loro staranno già pensando al futuro, ma tenendosi concentrati sul presente.
    In definitiva, io spero che la McLaren possa trovare quella competitività che serve per centrare gli obiettivi consoni ad una squadra del suo blasone, ma se così non fosse spero che almeno abbiano l’umiltà di ammettere gli errori e tentare di correggerli il più rapidamente possibile. Errare è umano, perseverare (nell’errore) è diabolico. Ad ogni modo sempre e comunque “Forza McLaren”, i tuoi veri tifosi ti sosterrano sempre.

    • Ti faccio notare una cosa molto interessante sulla Ferrari che comunque dovrebbe essere utilizzato sulla Mclaren. L’assetto della Ferrari è totalmente diverso dalla Redbull l’alettone è rigito e alto …. ma non è un caso. Penso che la Ferrari cerchi di far affluire piu’ aria calda al fondo, non è detto che ci sia una sola strada da percorrere …. Poi i due secondi di distacco ci sono adesso perche’ la Mclaren come la Ferrari l’anno scorso non riesce nemmeno a comprendere la vettura…. I due secondi di distacco potranno gia’ ridursi nell’arco della gara e attenzione come ha detto l’ing. Mazzola qualcuno potrebbe anche pensare di sacrificare le qualifiche in funzione delle gara.

      • mi sono spiegato mare non aria calda ma un flusso d’aria maggiore in passato la Lotus negli anni fine 80/90 alzava l’anteriore facendo una sorta di assetto picchiato all’inverso….

  • Come al solito leggo nel pre campionato delle frasi del tipo la Mclaren sara’ la vettura da battere…. e adesso dopo le prime prove libere la macchina non riesce nemmeno a curvare… !!!
    Ragazzi hanno innovato e tireranno fuori il potenziale della macchina gara dopo gara era un risultato quasi scontato… per me. Comunque aspettiamo le qualifiche e la gara la stessa ferrari arrivo 5° partendo 12 ° con Alonso…

  • stelloneitaliano1

    Grande black?………………..abbi fede

  • Caribbean Black

    É vergognoso tutto ciò…sono esterrefatto da questa involuzione e dalla scarsa comprensibilità del mezzo di cui loro avevano tanta fiducia…

  • La Mp4-28 è critica nel comportamento, machina imprevedibile e inguidabile.

  • la vettura sembra che abbia seri problemi perche non riesce nemmeno a curvare…farebbero meglio a gettare in pista la 27…

  • alexander brandner

    Ma Hamilton non era quello che era andato in Mercedes solo per i soldi?.. Ah Ah.. Guardate dov’è la McLaren

    W FERRARI!

  • lewis_the_best

    possono pure essere prove libere ma è fantasioso poter pensare che con l’arrivo delle qualifiche domani si ridurranno di molto i 2.3 secondi di distacco.
    a questo punto a meno dei miracoli prevedo per questa gara una mclaren che arrivi al massimo in zona punti (SESTA E SETTIMA sarebbe già un bel risultato).

  • anch’io sono convinto che la mclaren abbia introdotto il pull rod in ottica 2014, quando le variabili in gioco saranno molte di piu, avere una sospensione migliore e già rodata da una stagione sarà un bel vantaggio. vedremo se red bull riuscirà a fare lo stesso l’anno prossimo.

  • danielemonza

    Vuoi vedere che Lewis ha azzeccato la mossa al momento giusto…

  • ferrarista84
    Credo che da metà-fine stagione saranno competitivi,non capisco però lo stravolgimento di una vettura come quella del 2012 ce volava

    Siceramente meglio introdurla quest’anno con un Perez in crescita e sfruttare appieno le carte in ottica 2014!

  • Hanno voluto introdurre il pull anteriore come la Ferrari e ora tocca a loro soffrire, non è facile svilupparlo bene ma in previsione futura (soprattutto dal 2014) questa sarà una soluzione estremamente vantaggiosa, sia per grip meccanico che per warm-up delle gomme.
    La Ferrari ha rischiato nel 2012 ma adesso è molto migliorata e la macchina è competitiva, la McLaren lo ha capito e prima anche di RB lo ha introdotto, rischierà ad inizio stagione e recupererà durante il 2013, ma almeno nel 2014 sarà molto competitiva, come anche la Ferrari.
    La rivoluzione è iniziata..!

  • Credo che da metà-fine stagione saranno competitivi,non capisco però lo stravolgimento di una vettura come quella del 2012 ce volava

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!