Ecclestone indica la Haas Racing come dodicesimo team

4 aprile 2014 08:29 Scritto da: Andrea Facchinetti

Secondo il patron della Formula 1 Bernie Ecclestone, il team americano sarà scelto come dodicesimo team della prossima stagione.

Formula_1_Griglia_di_Partenza-586x390Una scelta ufficiale si attendeva già lo scorso 28 febbraio, mala FIA ha deciso di prendersi più tempo per scegliere se e quale team accettare al campionato del prossimo anno. A dare però un’anticipazione importante su quella che potrebbe essere la scelta della Federazione è stato Bernie Ecclestone, il quale ha indicato l’americana Haas Racing.

Dopo i fallimentari tentativi degli ultimi anni – uno su tutti il caso USF1 – il patron della Formula 1 si è sbilanciato sulle possibilità di rivedere un team americano in griglia dopo un’assenza di trentasei anni. “Credo che la Haas Racing sarà accettata. Hanno sicuramente i capitali per entrare in Formula 1, ma tutto dipenderà da come li investiranno. Con un miliardo di dollari potrebbero correre quattro stagioni. Ho parlato con Haas, ma non so ancora cosa accadrà” ha dichiarato Ecclestone al quotidiano inglese ‘The Indipendent’.

La FIA non ha ancora reso noto quando annuncerà la scelta riguardante il dodicesimo team per la prossima stagione. Dall’apertura delle iscrizioni lo scorso dicembre, la Federazione ha ricevute tre offerte: oltre alla Haas Racing, si sono proposte Stefan GP e un team collegato a Colin Kolles. Tuttavia, la scuderia di Stefanovic ha già annunciato nelle scorse settimane di aver ritirato la propria candidatura, aumentando così le possibilità degli altri due pretendenti che potrebbero prendere il pposto lasciato libero dalla HRT alla fine del 2012.

2 Commenti

  • davidenk79

    ma far pagare un po di meno garantendo budget per lo sviluppo no? un altra meteora in attesa di fallimento

    • MotoreAsincronoTrifase

      non e’ che pagano chissacche’ pe rl’iscrizione, specie i team di bassa classifica che hanno fatto pochi punti. Si parla di migliaia di dollari fino ad arrivare a varie centinaia di migliaia di dollari per il campione del mondo in carica. Il costo piu’ grosso sono i motori, 25 milioni a stagione. Ci sono alcune scuderie con budget di 40-50 milioni in totale a stagione, praticamente piu’ di mata’ delle spese e’ solo per quello. E il rimanente devi sviluppare il telaio, pagare le trasferte, i piloti, il personale, la galleria del vento ecc. L’unico modo per far quadrare i conti e’ fare in modo che il motore costi non piu’ di 6-7 milioni a stagione. Allora si che si inizierebbe a respirare.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!